Di Chiara: “Servono scelte mirate a livello dirigenziale”

Parla il doppio ex di Parma e Fiorentina

di Redazione VN

L’ex terzino di Parma e Fiorentina Alberto Di Chiara è intervenuto al Pentasport di Radio Bruno per parlare del momento delle due squadre:

Ho diviso dieci anni della mia carriera tra Parma e Fiorentina. Nell’era Pontello la Fiorentina ha raggiunto obiettivi importanti, in questo momento così difficile entrambe sono due società che devono ritrovare identità. Quando ci si ritrova in situazioni delicate come queste le colpe sono da dividere. Commisso è l’unico che può far ritrovare un’identità a questa squadra. Prandelli ha fatto degli errori, non si capiscono ad esempio il mancato utilizzo di Callejon e l’inserimento di Eysseric. La vittoria con la Juventus è stata un episodio isolato, da quando c’è Prandelli la media dei viola è da retrocessione. Ora la Fiorentina affronterà due partite determinanti con Parma e Benevento. Ai gigliati manca anche personalità, Castrovilli e Bonaventura sono gli unici in grado di saltare l’uomo ma non stanno rendendo. Una squadra che perde ad Udine e con la Roma con queste disattenzioni dimostra che non c’è serenità, l’unico che può dare una svolta sotto il punto di vista della personalità è Ribery. Prandelli deve rindirizzare la barca prima che la Fiorentina entri in un vortice. Rocco dovrà essere bravo a fare scelte mirate anche a livello dirigenziale

Ferrara scrive: “Imbarazzante riflettere sulla Fiorentina, problemi genetici”

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Claudio50 - 1 mese fa

    Rocco deve cambiare i responsabili dei mercati fallimentari e tutti quei dirigenti che hanno avallato, se dovevano avallare gli acquisti. Coi nuovi poi si vedra’.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy