Dalbert-Biraghi: Fiorentina ed Inter convinte dai due terzini, in estate lo scambio?

Dalbert-Biraghi: Fiorentina ed Inter convinte dai due terzini, in estate lo scambio?

Le due squadre soddisfatte del rendimento dei due laterali mancini,a fine stagione lo scambio diventa definitivo?

di Redazione VN

Henrique Dalbert e Cristiano Biraghi potrebbero presto vedere il loro passaggio a Fiorentina ed Inter, divenire definitivo. I due terzini sono stati protagonisti di uno scambio di prestiti la scorsa estate. Per entrambi un ottimo rendimento fin qui in stagione, tanto che i due club sarebbero pronti a riscattarli. I viola in particolare sarebbero pronti ad un’operazione da 10 milioni per il cartellino del brasiliano, probabilmente nell’ottica di uno scambio alla pari con lo stesso Biraghi. Scambio che consentirebbe ad entrambe le società di realizzare una plusvalenza. Il laterale nerazzurro, inoltre, è utile all’Inter anche e soprattutto in chiave liste Uefa, essendo cresciuto nel settore giovanile nerazzurro. Lo riporta FcInterNews.it.

9 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. CIRANO - 1 mese fa

    NOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOoo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    Che l’Inter se li tenga entrambi. Al limite, riprendiamoci Biraghi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. pitto - 1 mese fa

    Sarà!! ma secondo me Dalbert è scarso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. LupoAlberto - 1 mese fa

    Dalbert non mi fa impazzire, e comunque aver mandato Biraghi con opzione di vendita e preso Dalbert in prestito secco lasciando tutte le scelte in mano all’Inter non mi è sembrato molto sensato, visto che era un’operazione che interessava più loro che noi.
    Ma quanti soldi sono stati spesi complessivamente tra sessione estiva e invernale? Credo circa 100 milioni, 15 più di quello che è costata l’intera Atalanta.. Escludendo i giocatori utilizzabili il prossimo anno, ma considerato che quelli che valgono di più c’erano di già, non è che sul campo si veda il risultato di questa spesa. Resto perplesso sull’operato di Pradè.
    SFV

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Lore97 - 1 mese fa

    Ad essere soddisfatti del rendimento di Dalbert ce ne vuole… Va bene abbiamo avuto terzini come Vargas e Marcos Alonso che non li ritrovi tutte le stagioni, ma Dalbert ad oggi è veramente scarso. Basta poco ad averne uno migliore di lui

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. dallapadella - 1 mese fa

    No per favore, ci sono svariati motivi per non comprarlo: 1) Igor è 10 volte meglio 2) è uno dei pochi brasiliani con i piedi a roncola 3) non segna un gol nemmeno a pregare, chiedere a giuve e samp 4) impossibile rivenderlo a più di 10 milioni 5) renderlo all’Inter mi farebbe divertire

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. bianco - 1 mese fa

    Non ho capito scambio alla pari ? E le due società otterrebbero la plusvalenza ma se l’Inter a pagato d’Albert 20 milioni

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ilRegistrato - 1 mese fa

      È una questione puramente contabile. Fiorentina e Inter mettono a bilancio un calciatore che vale nominalmente, poniamo, venti milioni mentre l’anno prima avevano un calciatore che a bilancio valeva dieci. Ovviamente non sono soldi in più in cassa.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Labaroviola72 - 1 mese fa

      Ogni anno ammortizzano un quinto della cifra, quindi dopo tre anni piu’ di meta’ della spesa e’ decurtata a bilancio.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Kewell - 1 mese fa

      Come molti asset di una società, anche i calciatori sono soggetti all’ammortamento. Tempo fa sentii dire che l’ammortamento del valore di un calciatore è pari alla stipendio (se hanno preso Dalbert a 20 milioni e lui guadagna 2, il secondo anno Dalbert a bilancio vale 18).
      Non credo però che Dalbert a 10 sia una plusvalenza per l’Inter, secondo me è più verosimile che facciano lo scambio dando un valore di 15 milioni ai due terzini.

      Comunque questo ci riporta ad un mio vecchio pallino: è veramente folle che nel calcio non ci sia alcuna regolazione per quanto riguarda il valore dei calciatori… ci vuole un curriculum che in base a vari fattori dica che il giocatore “X” vale tot(magari un range da un minimo ad un massimo) oppure più semplice, mettere un tetto anche ai valori dei calciatori (perchè se metti che Mbappè per esempio non può valere più di 100, a cascata si adeguano anche gli altri e allora sempre per esempio, il Man Utd non andrà mai a pagare Maguire 80 milioni ma 30, massimo 40… questo almeno nella stragrande maggioranza dei casi).
      Questo perchè pensate, e questa è davvero una FOLLIA, nessuno vieta ad una squadra di andare in un campetto di periferia, tesserare un 18enne che nemmeno sa giocare a calcio, e il giorno dopo venderlo a 2/3 milioni ad un’altra società che fa lo stesso in direzione opposta. Entrambe segnano una bella plusvalenza di 3 milioni… intanto il “giocatore” mai vedrà un campo serio, sballottato nelle più infime serie in prestito dove nemmeno li riuscirà a fare una presenza, ma intanto verrà ammortizzato e poi lasciato andare al termine del contratto… questo era il giochino che faceva il Chievo col Cesena.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy