Cutrone: “Bravi a crederci, volevo battere il rigore. Il Milan non sarà mai un avversario”

Cutrone: “Bravi a crederci, volevo battere il rigore. Il Milan non sarà mai un avversario”

Le parole dell’ex rossonero al 90′

di Redazione VN

Ecco cosa ha detto l’attaccante della Fiorentina, Patrick Cutrone, a Dazn dopo il fischio finale di questa sera:

Per me il Milan non sarà mai un avversario, sono entrato con la voglia di vincere e il pareggio è meritato. Siamo stati bravissimi a restare in partita ed a recuperarla. Sono riuscito a prendere un rigore, sono contento per il pari e ringrazio i tifosi viola per il sostegno, ma anche quelli del Milan per il saluto a fine gara. Se avessi segnato non avrei mai esultato. Se volevo calciare il penalty? Sì, ma il rigorista è Pulgar. Devo ripagare la fiducia della Fiorentina sul campo, spero con tanti gol.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy