Viola News
I migliori video scelti dal nostro canale

news viola

Cucci: “Prandelli? Un calcio non suo. Commisso scelga bene i consiglieri”

L'intervento del noto giornalista a proposito della Fiorentina

Redazione VN

Il giornalista Italo Cucci è intervenuto al Pentasport di Radio Bruno:

Non colpevolizzerei la Fiorentina. Prandelli, ormai lo sappiamo, ha una sua sensibilità palesata nel tempo. La società gli ha concesso un ritorno, poi è accaduto qualcosa che sicuramente riguarda lui. Stiamo vivendo situazioni tali che tutto ciò che succede intorno è nulla. Io ricordo bene le sue dimissioni passate, nel mondo del calcio la sensibilità, la grande educazione, non trovano spazio. E' un mondaccio, è risaputo. Cesare ha voluto ritentare un'esperienza in un mondo che non è più quello di dieci anni fa. Mi sono trovato a parlare di problemi del genere con Vittorio Pozzo, e lui aveva passato storie come questa per tre o quattro volte. La Fiorentina? Io credo che Iachini sia un allenatore di un certo tipo, adatto ad un certo obiettivo, ad una certa prudenza. Evidentemente i risultati non sono cambiati perché la squadra non era costruita nel modo corretto. Se uno vuole fare la Champions non prende Iachini; lo prende se vuole stare tranquillo. Chi consiglierei? Bisogna decidere in base agli investimenti che si vogliono fare. Per esempio, Allegri lo prenderei se mi chiamassi Juventus. Guardate Ballardini: ha trovato una situazione che è adeguata alle sue capacità. Non è cambiato lui, ha solo trovato la giusta situazione. L'unica cosa che deve fare Commisso è scegliere bene i consiglieri di cui si circonda. Oggi il calcio è un'impresa, non è un gioco. Il Milan ha cominciato a rimettersi in piedi quando si è affidato a dei professionisti...

 MILAN, ITALY - JANUARY 23: Italo Cucci and Fabio Capello attend the Gran Gala del calcio Aic 2011 awards ceremony at Teatro dal Verme on January 23, 2012 in Milan, Italy. (Photo by Vittorio Zunino Celotto/Getty Images)
tutte le notizie di

Potresti esserti perso