Crocevia viola: Fiorentina-Crotone, una partita da non fallire

Sabato sera di scena al Franchi un Fiorentina-Crotone molto importante per rilanciarsi dopo la batosta di Napoli

di Redazione VN
dusan-vlahovic

Mentre i rumors di mercato imperversano, con la dirigenza a caccia di rinforzi, il campionato arriva al giro di boa. La 19a giornata di Serie A riserva agli uomini di Prandelli la sfida al fanalino di coda Crotone: un incontro all’apparenza abbordabile che, però, nasconde tantissime insidie. La classifica, innanzitutto, ci racconta che i padroni di casa occupano la 14a posizione, con 18 punti conquistati e un vantaggio di 5 lunghezze sulle terzultime Torino e Parma. Un margine non certo rassicurante per i viola, costretti anche a riassorbire il pesante cappotto di Napoli: un 6-0 che potrebbe avere strascichi a livello di autostima e tranquillità.

stroppa
CAGLIARI, ITALY – OCTOBER 25: Giovanni Stroppa  (Photo by Enrico Locci/Getty Images)

Allo Stadio Franchi, poi, arriverà un Crotone che non ha nulla da perdere. I calabresi di Stroppa hanno interrotto una striscia di 3 sconfitte consecutive, imponendosi in maniera autorevole nel match casalingo contro il Benevento. Un 4-1 che ha visto andare a segno Simy e Vulic (più un’autorete) e che sancisce la terza vittoria in campionato: i rossoblù sono ancora ultimi a quota 12, ma il quartultimo posto del Cagliari (14 punti) è di nuovo a portata di mano.

Il peso delle aspettative, dunque, è tutto sulle spalle di Borja Valero e compagni. Non potrebbe essere altrimenti, dopo la pessima esibizione allo Stadio Maradona. Per Prandelli le buone notizie arrivano dall’infermeria: al momento, infatti, non ci sono indisponibili né tantomeno squalificati. Il 3-4-2-1 dovrebbe essere confermato anche contro i calabresi, con il duo di mezzepunte Ribéry e Callejón a supporto dell’ariete Vlahovic. In difesa si va verso la conferma del trio Igor-Pezzella-Milenkovic, con Biraghi e Caceres impiegati a tutta fascia e il cuore del centrocampo affidato a Castrovilli e Amrabat. Le possibilità di scelta, però, non mancano: Venuti in difesa, Bonaventura in mediana e Kouamé nel reparto avanzato scalpitano per trovare spazio.

Tra le fila dei calabresi mancheranno invece gli infortunati Molina e Cigarini: Stroppa si affiderà come sempre al collaudato 3-5-2, con Messias e Simy a far la guerra davanti, Reca e Pereira sulle fasce e in mezzo al campo il trittico composto da Eduardo Henrique, Zanellato e Vulic. L’ex granata Djidji dovrebbe guidare la difesa, affiancato da Golemic e Magallan: tra i pali l’esperto Cordaz, pronto a una gara in cui serviranno attenzione e, come sempre, tanta reattività.

Crotone disastroso finora fuori casa, con 2 pareggi e ben 7 sconfitte in 9 trasferte, 8 reti segnate e ben 24 subite. Fiorentina invece imbattuta al Franchi in campionato da 5 incontri: 4 pareggi consecutivi con Genoa, Sassuolo, Verona e Bologna, quindi il fondamentale 1-0 col Cagliari griffato da un gol di Vlahovic. Le quote Serie A, disponibili su Wincomparator insieme alle altre gare del 19° turno, danno il segno 1 attorno a 1.70 ed evidenziano come i viola partano con i chiari favori del pronostico. Più difficile un successo del Crotone lontano dalle mura amiche: gli allibratori, infatti, fanno schizzare la quota della vittoria dei calabresi addirittura oltre il 5.

Per la Viola si tratta sicuramente di un’occasione ghiotta per ripartire dopo la pesante sconfitta dell’ultima giornata contro il Napoli: un 6-0 che va cancellato al più presto.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy