Corvino: “Mi vanto dei miei tredici titoli giovanili. Dobbiamo investire sui vivai”

Le parole del Direttore Sportivo della Fiorentina dal palco di Ancona nell’evento in memoria di Cesarini

di Leonardo Vignozzi, @VignozziLeonard

Il Direttore Sportivo della Fiorentina Pantaleo Corvino e’ intervenuto sul palco del Teatro Alfieri di Montemarciano ad Ancona per il Premio Cesarini, dove ha parlato degli aspetti del calcio italiano di oggi:

“Purtroppo nel calcio italiano oggi c’e’ troppa disparita’ rispetto agli altri campionati esteri da un punto di vista del mercato. Lo stesso tifoso italiano di calcio fa fatica ad accettare certi aspetti del mercato. In Italia siamo sempre stati abituati a grandi trasferimenti, soprattutto in passato, perche’ tutti i migliori giocatori volevano venire a giocare in Italia. Il calcio sta diventando sempre piu’ una materia complessa. Oggi dobbiamo concentrarci fondamentalmente su due concetti: diritti televisivi e settore giovanile, dove nel secondo caso vi sono alla base concetti come valori ed etica. che si stanno perdendo. E’ proprio nei settori giovanili che il calcio italiano dovrebbe intervenire mettendo a disposizione le migliori strutture ed i migliori preparatori.

Purtroppo in Italia ancora oggi il concetto di settore giovanile e’ ancora un aspetto secondario. io che nella mia carriera sono arrivato al traguardo delle 600 presenze in Serie A ma sono partito dal settore giovanile dove posso vantarmi di aver vinto 13 titoli nazionali a livello giovanile.

Nel calcio italiano ci sono comunque tante situazioni da sistemare anche extra campo: mi viene da pensare all’omofobia e al razzismo”.

 

Violanews consiglia

 

Da Napoli: “Giuntoli vuole approfittare della situazione Traorè”

 

SONDAGGIO – Avanti con Montella nella prossima stagione? I tifosi si schierano

 

 

25 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. CIRANO - 2 anni fa

    Invece di vantarti, mi spieghi invece il capolavoro di trattativa Traoré? Sei riuscito a non comprare un giocatore già comprato, tra l’ltro uno dei più promettwnti centrocampisti in giro, quello che manca proprio alla Fiorentina. Bravoooooo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. giac - 2 anni fa

    vai a fare una girata lunga …ma lunga… vuole investire sui vivai per fare come con piccini, mancini, zaniolo fai pena

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. mauviola - 2 anni fa

    Ma ti levi di ‘ulo?!?!?!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. mauro1949 - 2 anni fa

    —ma “quota 100” l’ha raggiunta?????

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Violino - 2 anni fa

    Ma nessuno gli ha tirato lo smartphone sul muso? Peccato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Thank you - 2 anni fa

    Corvino numero unno

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Gasgas - 2 anni fa

    Con te solo mediocrità. E parla di settore giovanile…uno che riempie la primavera di stranieri strapagati… Ci hai quasi portati in b, sei andato oltre le aspettative.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. ilRegistrato - 2 anni fa

    Ecco un’altra uscita incongrua di Corvino. Il settore giovanile di una squadra come la Fiorentina si giudica da quanti approdano in prima squadra. Dove sono i vari Malusci e Carobbi? Bernardeschi e Chiesa sono arrivati nel settore giovanile come ragazzetti, ovviamente Corvino non c’entra niente col loro arrivo alla Fiorentina, si sono fatti tutta la scuola calcio e poi sono approdati in prima squadra quando Corvino era via. Magari se ci fosse stato Corvino avrebbero dovuto cedere il posto negli allievi o nella primavera a uno dei vari “ic” che lui deve prendere per forza dal Parizan Belgrado. Ma che bella faccia ha Corvino.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Fantero - 2 anni fa

    Che vergogna… uomo senza dignità, presuntuoso ed arrogante.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. user-3713546 - 2 anni fa

    Prade` a Roma ha vinto uno scudetto e 3 Coppe Italia, oltre a 2-Supercoppe…..Eppure qui a Firenze non si è mai vantato o fatto pesare a qualcuno i suoi trofei…anzi è sempre stato di un umiltà ed educazione esemplare…oltre ad averci portato sempre in Europa…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. user-3713546 - 2 anni fa

    parla dei titoli dei giovanissimi e dei pulcini…sto babbeo . Romei della Settignanese ne ha vinti molti di più

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. nisci - 2 anni fa

    Non sono parole di Corvino che non conosce così bene l’italiano, comunque i concetti sono suoi incapace di esprimersi in italiano quanto di non ammettere i propri errori né tanto meno di aver speso male i soldi pochi che aveva a disposizione…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Dellone68 - 2 anni fa

    Era ad Ancora giusto? Bravo, quello è il tuo posto. Rimani li….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Etrusco - 2 anni fa

    Caro Corvino parli tanto bene ma poi come mai gli allenatori presi da te in prima squadra non hanno quasi mai fatto giocare i ragazzi della primavera? Se io investo nei giovani voglio poi vedere questi giovani giocare nella prima squadra invece eccetto Chiesa (grazie a Sousa), il nulla cosmico.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Bob - 2 anni fa

    Questo serva e basti a capire da quali personaggi è stata gestita in questi anni la Nostra Fiorentina. Hanno mandato via persone degne per continuare a gestire con il niente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. user-2073653 - 2 anni fa

    A Firenze mi pare uno solo, ma nonostante quello tanti continuano incomprensibilmente ad idolatrarlo. In ogni caso, avrà anche vinto 18 titoli giovanili, ma tutti i giovani che ha perso lui a zero o poco più per comprare sóle estere…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. user-14283805 - 2 anni fa

    Bravo, adesso che ti senti fiero dei tuoi 13 titoli giovanili, puoi partire anche te e tornare nel Salento a raccogliere l’olive. Ma ricordati di posare i fiasco.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Mario - 2 anni fa

    Eh bravo, quanti né hai persi del tuo settore giovanile negli ultimi 3 anni?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Unsenepoppiu - 2 anni fa

    E bene si sono Corvofobo, Grazie a lui non sopporto neppure i suoi omonimi pennuti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. Ammazzalavecchiacolgas - 2 anni fa

    Allora se le cerca. Il vero titolo per un settore giovanile è formare un giocatore utile per la prima squadra, e credo che in questi anni sotto la sua gestione siano stati molto meno di tredici.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. Ganesh - 2 anni fa

    Chi è che lo ha tradotto così bene? Gli faccio i miei più sinceri complimenti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. gio viola - 2 anni fa

    Io questo uomo non lo voglio più vedere né sentire

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. 1926 - 2 anni fa

    incommentabile

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. ItZ_Imset - 2 anni fa

    Bravo, sia la volta buona che ha capito la sua dimensione

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. rudy - 2 anni fa

    Immagino stesse parlando dei vivai serbi, sloveni, bulgari, ecc..

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy