Corriere della Sera: la Fiorentina si morde le mani

La Lazio ha paura di franare, la Fiorentina voglia di volare: per una volta l’ansia batte l’euforia…

di Redazione VN

La Lazio ha paura di franare, la Fiorentina voglia di volare: per una volta l’ansia batte l’euforia, i nervi tesi aiutano più della serenità. Così Inzaghi allontana il caos incombente sopra di sé e, osservando la classifica, si ritrova di nuovo lassù, alle spalle delle prime, sempre davanti alla Roma che la settimana scorsa aveva aperto nell’autostima biancoceleste una crepa, diventata una voragine a causa del crollo in Europa.

Eppure la sensazione è che la Lazio sia stata sull’orlo del tracollo per quasi tutto il primo tempo, fino al gol di Immobile (37’), solo che la Fiorentina non ne ha saputo approfittare. Si è adattata al gioco pieno di errori degli avversari, facendosi trascinare anche nella tensione (alla fine gli ammoniti sono stati otto). Sarebbe bastata una spallata, assestata con un po’ di lucidità, per far precipitare la squadra di Inzaghi, imprecisa, brutta e nervosa, anzi imprecisa e brutta perché nervosa. Lo scrive il Corriere della Sera.

Violanews consiglia

Una Fiorentina immatura perde ancora in trasferta: Lafont non dà sicurezze, Pioli cerca leader

La moViola di Lazio-Fiorentina: Acerbi-Simeone, rigore sì ma c’era fuorigioco. Lafont…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy