Commisso punta sul challenge: “Gli allenatori devono avere la possibilità di chiamare il Var”

Commisso punta sul challenge: “Gli allenatori devono avere la possibilità di chiamare il Var”

L’idea di Rocco Commisso che va oltre il Var

di Redazione VN

Qualcosa più di un’idea, un’altra rivoluzione. E’ quella che vorrebbe portare Rocco Commisso nel calcio italiano, adeguandolo agli sport americani (e non solo) sul tema Var. Il n° 1 della Fiorentina ne ha parlato dalla Rinascente di Firenze, dove il tycoon è protagonista di un evento organizzato dalla Gazzetta dello Sport: “Se c’è il Var bisogna usarlo, forse è arrivato il momento che gli allenatori abbiano la possibilità di chiedere l’intervento del Var come avviene negli sport americani. L’introduzione del Var è stato un passo avanti, ma ora bisogna farne un altro”.

Dai nostri inviati Simone Bargellini e Alessandro Lilloni

Commisso: “Stadio? Se non me lo lasciano fare non aspetto 7-8 anni. Centro Sportivo il primo regalo”

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. batigol222 - 4 mesi fa

    Il VAR dopo il tuffo di mertens con noi, il rigore non dato in juve bologna per il mani nettissimo di de light e il rigore dato ieri a ronaldo al 96′ (quasi simile al tuffo di mertens) ha perso totalmente credibilità. C’è, ma se vogliono indirizzare le partite le indirizzano senza problemi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. vecchio briga - 4 mesi fa

    Se ci deve essere il VAR quello che dice Commisso è giusto. Usiamolo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Il Viola di Gallipoli - 4 mesi fa

    E’ il mio stesso pensiero da tempo.
    Dai 2 challenge per tempo (se fossero illimitati non si giocherebbe più) e se non interviene l’arbitro lo richiami dalla panchina.

    Tanto tra proteste, conseguenti ammonizioni e lamentele varie, si perdono inutilmente minuti e non si conclude nulla.

    Con uno strumento regolamentato le cose sarebbero decisamente gestibili.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy