Commisso: “Prometti meno, ma realizza di più. Montella? A volte devi sacrificare qualcuno…”

L’intervista rilasciata dal tycoon italo-americano

di Redazione VN

Parla Rocco. La Gazzetta dello Sport ha realizzato un’esaustiva intervista al nuovo proprietario della Fiorentina, Commisso, che non ha lesinato battute e spunti interessanti.
“Lo so, c’è anche preoccupazione tra i tifosi. Ma perché? Forse perché sono gobbo?”. (Ride della battuta, ndr) Devono darmi tempo. Sono un uomo che non promette mai ciò che non può mantenere. Non l’ho mai fatto in tutta la mia vita. C’è un motto in inglese: ‘Underpromise and Overdeliver‘. Letteralmente è: prometti meno, ma poi realizza di più. È il motto che ha sempre regolato la mia vita. Sarebbe troppo facile, fare annunci adesso. Bisogna lavorare e dimostrare con i fatti. Preferisco essere trasparente. In realtà ho la Fiorentina nel cuore da tanto: è dal 2016 che la volevo”.

“Ancora non posso sbilanciarmi sulla Fiorentina che ho in testa. Ho incontrato solo poche persone dell’attuale società. I signori Della Valle, il presidente Cognigni. Tutti i nomi che sono usciti in questi giorni non sono veri (usa un’espressione colorita, ndr). Incontreremo i leader politici locali, incluso il sindaco. Poi anche la squadra e gli allenatori”.

“Porterò a Firenze la mia passione, la mia italianità. Di questi americani che hanno comprato, da Pallotta, a Saputo, a Tacopina, sono l’unico nato in Italia. Io vivo e muoio per la Nazionale italiana, fin da quando bambino lasciai questo Paese“.
“Allenatore? Davvero, non ho ancora preso decisioni in merito. Sarà un periodo di transizione in cui verrò aiutato da persone esperte. Montella ha ancora due anni di contratto? Deve sapere che a me non piace licenziare i dipendenti. Ho un curriculum lunghissimo di fedeltà ai miei impiegati e loro sono leali con me. Detto questo, il calcio è ovviamente un mondo completamente diverso da quello degli affari. E qualche volta sei costretto a sacrificare qualcuno“.

Violanews consiglia

Commisso, nel pomeriggio incontro privato col sindaco Nardella

7 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. batigol222 - 1 anno fa

    Il calcio è un mondo completamente diverso da quello degli affari. Parole sante.
    Prometti meno e realizza di più. Mi piace

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. bitterbirds - 1 anno fa

    e chi lo sa come andrà…ma perlomeno il fatto che non si spruzzi la lacca sui capelli e non parli affettato depone a suo favore

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Enzo2 - 1 anno fa

    Eccolo: “Detto questo, il calcio è ovviamente un mondo completamente diverso da quello degli affari. ”. Se questo è l’inizio è… AVANTI!! Violaaaaaa!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. max59 - 1 anno fa

    Rocco Commisso, Joe Barone….sembra C’ERA UNA VOLTA IN AMERICA! Comunque con questo si sfonda quoata 25.000 abbonati

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. takaja - 1 anno fa

    Per carità, aspettiamo i fatti, però come inizio me gusta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Dellone68 - 1 anno fa

    Dalle prime battute questo signore mi piace moltissimo. Troppo forte!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Barsineee - 1 anno fa

    Underpromise and overdeliver OMG so sweet and winking words to our ears! Welcome to Fiorentina Mr President! Di tutti gli americani venuti ahahahah ma io sono Calabrese mica ammericano! Questo ci farà divertire da pazzi. Portaci Chinaglia e Pelè!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy