Cognigni: “Sousa infastidito per Savic? Il 31 agosto non lo sarà più”

Cognigni: “Sousa infastidito per Savic? Il 31 agosto non lo sarà più”

Il presidente soddisfatto: “Pepito sulla buona strada, Suarez il giocatore che mancava con Montella”

di Redazione VN

Il presidente della Fiorentina Mario Cognigni ha parlato al termine della sfida persa per 4-2 contro il Psg, ma è apparso comunque molto soddisfatto. Ecco le sue parole raccolte da Radio Bruno Toscana: “Abbiamo le idee molto chiare su cosa dobbiamo fare. Ci saranno cambiamenti ulteriori, la rosa verrà ringiovanita ma abbiamo un obiettivo comune. Che Fiorentina ho visto? Siamo nuovi nella metodologia di gioco, è una squadra molto volenterosa e attenta agli schemi del mister, la possiamo considerare una prestazione positiva, con buone individualità che si sono messe in mostra. L’arrivo di Suarez? E’ il centrocampista che abbiamo sempre cercato, Paulo Sousa è diverso da Vincenzo (Montella n.d.r.), è un giocatore roccioso. Soprattutto è il primo dei nuovi arrivi, anche se sui numeri è sempre difficile dare una risposta. Ora abbiamo un’identità diversa, e certi ruolo che venivano coperti in maniera diversa devono essere rinforzati. Savic è una grande perdita, Sousa è infastidito come tutti quando un giocatore importante va via. Ma al 31 agosto non lo sarà più e faremo altre operazioni. Pepito? E’ sulla buona strada”.

 

PIER FRANCESCO MONTALBANO

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy