Chiarugi: “Chiesa crocifisso per un episodio normalissimo. Occhio ad affibbiare etichette”

Parla l’ex viola

di Redazione VN

L’ex viola Luciano Chiarugi ha parlato a Radio Bruno Toscana: “Se l’arbitro non ha consultato il var è perché era certissimo del contatto tra Toloi e Chiesa. Bisogna stare attenti ad affibbiare le etichette ai giocatori. Federico è uno dei giocatori più bersagliati, si vuole trovare delle malignità in un ragazzo che finora ha fatto cose straordinarie. Lui è consapevole che viene ammonito se simula. Avrà modo di crescere e di capire che i media si soffermano su di lui. Mi ha dato fastidio vederlo crocifisso per un episodio normalissimo”.

***Toni: “Simeone deve trovare il giusto equilibrio. Chiesa? Non avrà contraccolpi”***

Violanews consiglia

L’opinione: “Chiesa patrimonio, ma non va difeso l’indifendibile. Non concordo con Corvino”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy