Cecchi Gori: “La Fiorentina non doveva fallire, non mi sono potuto difendere: ho chiesto 400 milioni di danni”

Cecchi Gori: “La Fiorentina non doveva fallire, non mi sono potuto difendere: ho chiesto 400 milioni di danni”

Vittorio Cecchi Gori parla dagli studi Rai

di Redazione VN

Ospite negli studi di Rai Uno nel corso di Storie Italiane, l’ex presidente della Fiorentina Vittorio Cecchi Gori ha parlato così:

Malore? Ho avuto l’appendicite come i ragazzini. Mio figlio mi ha portato al Gemelli e mi hanno operato ma adesso sto bene, vado a nuotare e faccio quaranta vasche. Rita Rusic? Al telefono mi ha seguito ma sta a Miami. Mio figlio Mario è il mio salvatore in queste situazioni. A Natale vedrò mia figlia Vittoria, spero che venga in Italia perchè io non me la sento di andare in America. Non ci vediamo da tanti anni… Crac Fiorentina? E’ una cosa difficile da spiegare. Da parte mia c’è una causa nei confronti della FIGC e della curatela, c’è una richiesta danni da 400 milioni perchè la Fiorentina non doveva fallire. Sono stato condannato solo io, ma non entro nel merito. Una cosa va detta: io non sono mai stato giudicato nel merito. Quando c’è stato il fallimento ci si nascondeva dietro il fatto che io potessi reagire, doveva farlo la curatela della Fiorentina. Io non ho potuto fare le mie rimostranze, non ho mai avuto torto sul fallimento: non mi son potuto difendere. Documentario sulla mia vita? E’ fatta abbastanza bene, giochicchiavo al calcio ma non era da grandi livelli. Più del calcio a me piace il cinema. Ripercorrendo le tappe della mia vita mi son accorto di quanti film ho fatto nella mia vita e mi chiedo: chi mi ha dato la forza?

Fiorentina su Brian Rodriguez, il nuovo crack del calcio uruguaiano

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. frigo - 6 mesi fa

    Buona vecchiaia Vittorio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. bura_2831690 - 6 mesi fa

    S’è capito…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Tagliagobbi - 6 mesi fa

    Caro Vittorio, ti auguro di vincere la causa e di avere una serena vecchiaia, però ora basta con questa tiritera.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy