Caro Andrea, perché per strada?

Caro Andrea, perché per strada?

Dopo una giornata di attesa per l’arrivo del Patron le parole arrivano durante una passeggiata notturna

di Redazione VN

L’attesa per conoscere il Della Valle pensiero è stata lunga. Dall’inizio della nuova avventura il patron viola non si era mai espresso e anche in ritiro il suo arrivo è stato rimandato di giorno in giorno. Pazienza, probabilmente Andrea Della Valle avrà avuto degli impegni più importanti per la sua attività con la Tod’s.

Però ieri finalmente nel pomeriggio Andrea ha messo piede a Moena ed è subito partita l’attesa, a tratti anche spasmodica, per le sue parole con un continuo oscillare su luogo e modo. Alla fine c’è voluta una passeggiata notturna per carpire al Patron qualche battuta sul futuro della Fiorentina.

Ma le parole di ADV non interessavano solo ai nostri giornalisti e alla stampa presente a Moena in fremente attesa. Sono soprattutto i tifosi che hanno il diritto di conoscere quali siano le reali intenzioni della società per il prossimo anno, se e come la squadra verrà rinforzata, come la Fiorentina ha intenzione di andare avanti nella vicenda Salah. E sono quei tifosi che da questa mattina, e forse anche da stanotte, stanno leggendo le sue dichiarazioni e guardando i nostri video.

C’è chi per protesta si è astenuto da seguire la promenade notturna dellavalliana, Violanews.com invece, pur chiedendo a gran voce che Andrea Della Valle organizzi al più presto una conferenza stampa con domande di rito e risposte chiare, ha voluto portar avanti il diritto di cronaca e far conoscere al popolo viola quelle che sono le idee della famiglia che regge le sorti della Fiorentina da più di un decennio, sperando di aver fatto cosa gradita ai nostri lettori che sono la nostra fonte di sostegno.

Ma ribadisco con forza il dovere di ACF Fiorentina di far conoscere con i dovuti modi la posizione ufficiale sul presente e sul futuro della società e della squadra diretta da Paulo Sousa. Quello di stanotte lo consideriamo solo un antipasto.

 

SAVERIO PESTUGGIA

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy