Calamai: “Biraghi? Aveva ragione Pioli a difenderlo. Ora serve il rinnovo per Chiesa”

“Biraghi? Mi ha sorpreso, non me lo aspettavo in Nazionale. A Firenze è stato molto criticato ma Pioli lo ha sempre difeso”

di Redazione VN

Luca Calamai, giornalista de La Gazzetta dello Sport, ha parlato a Radio Blu:

Biraghi? Mi ha sorpreso, non me lo aspettavo in Nazionale. A Firenze è stato molto criticato ma Pioli lo ha sempre difeso, aveva ragione. Biraghi è un ragazzo serio, cresce a livello tecnico e di personalità: quelli come lui invocano l’aiuto dei tifosi. Nel suo ruolo la Fiorentina ha anche Hancko, su quella fascia la società è coperto per il presente e il futuro. Piccini? E’ stata sbagliata la valutazione, forse non si voleva riscattare un giocatore che era già stato tuo. Oggi è diventato un giocatore di buon livello. Chiesa? Vuole stare qui, è giusto allungargli il contratto e aumentargli l’ingaggio.

Violanews consiglia

Hugo si sfoga: “Inter? Rigore incredibile, mai visto niente del genere. Su Lafont…”

Stadio: Women’s e Giovanili ok, ma quando vince l’altra Fiorentina?

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. vecchio briga - 2 anni fa

    A me non mi levate dalla testa che Biraghi sia molto fortunato a giocare in questa fase del calcio italiano dove i terzini sinistri mancano completamente. Ieri ha fatto il gol decisivo quindi complimenti ma per 90 minuti a parte un bel cross in area non ha fatto nulla. Per me Pasqual nei suoi cenci era molto più forte. E ho detto Pasqual. Forza Viola Sempre!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Giambo - 2 anni fa

      Attualmente in Italia vedi un terzino sinistro italiano più forte e continuo? Io no, quindi diamo merito a Corvino e Pioli di averci creduto e godiamocelo. Non facciamo come Alonso che a Firenze era infamato una partita sì e l’altra pure, e poi come è andato via tutti a frignare che l’avevano venduto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Ammazzalavecchiacolgas - 2 anni fa

        Nei primi due anni come facevi a non infamarlo? Davvero ne combinava di cotte e di crude e ad ogni ingresso in campo le coronarie dei tifosi cominciavano a ballare la taranta. Ma una volta maturato, dall’ultima stagione di Montella in poi, nessuno ha più detto pè.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. vecchio briga - 2 anni fa

        E io che ho detto?

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy