Bucchioni: “Scudetto? Ci si deve credere. Astori vale Savic, Vecino…”

Bucchioni: “Scudetto? Ci si deve credere. Astori vale Savic, Vecino…”

Il giornalista sul momento della Fiorentina

di Redazione VN

Il giornalista Enzo Bucchioni ha parlato così nel corso di A Pranzo col Pentasport su Radio Bruno: “Sousa ha fatto tanta gavetta, gli errori che ha fatto in passato gli hanno permesso di imparare e di migliorare. Nella gestione del gruppo ha messo la sua esperienza. Gomez? E’ bene che sia tornato a segnare, credo che il campionato turco sia più facile del nostro. A Firenze è stato accolto benissimo, è caduto in contraddizione con se stesso e quindi ha trovato le difficoltà che abbiamo visto. La Fiorentina è una squadra molto organizzata, il reparto difensivo è molto coperto anche dal centrocampo e lo si è visto in più occasioni anche contro l’Atalanta. Lo Scudetto? E’ giusto che i tifosi sognino, non farlo sarebbe come dare un segnale che la squadra non può raggiungere certi obiettivi. Montella? Ha fatto cose buone a Firenze, non ha fatto la gavetta. E’ un tecnico con qualità che ancora non ha le spalle larghe. Astori? Secondo me è più forte di Savic, ha più esperienza e sa stare bene in campo. Vecino? Con le dovute proporzioni ricorda Gerrard, ha quel tipo di movenze”.

14 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. g.genazzan_537 - 5 anni fa

    Continuate a diffamare il bravo Bocchioni, ma lo fate solo per sfogare la vostra rabbia e delusione. Lui ha sempre detto ciò che ora dicono tutti. Insultandolo come fanno alcuni , dimostrate di essere fra quelli che non ci credevano. Siccome ora dirlo non è da persone intelligenti, ve la rifate con Bocchioni sfottendolo. Ma sfottendelo di che ? Perché lui ha ragione e voi torto? Il vero problema è che lui è un giornalista e intelligente , voi no.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. il sommo poeta - 5 anni fa

    Questo Antonio da Papiano sta infestando il sito con il solito disco rotto, già unico argomento di Luigi73 da Frascati, poi di Valdemaro e di altri troll che cambiano nick quando diventano impresentabili. Ma Antonio è veramente infantile e divertente con questo suo falso pessimismo. Non so se in realtà abbia già i capelli bianchi, ma il suo livello d’intelligenza è pari a quello di un bambino dispettoso di 3 anni. Antonio, è ora di crescere!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Antonio da Papiano - 5 anni fa

    Bucchioni per favore smettiamola di illudere i tifosi. La Fiorentina potrà arrivare se tutto va bene al quinto-sesto posto.
    Non montiamoci la testa. Godiamoci questo momento ma sappiamo bene che lo scudetto è alla portata di altre squadre e non può essere un nostro obiettivo.
    La Roma e il Napoli hanno giocatori che in qualsiasi momento possono risolvere la partita. Noi abbiamo solo Rossi in grado di fare la differenza. Gli altri sono buoni giocatori che corrono tanto, hanno una buona tecnica ma sbagliano anche tanto come ad esempio Borja Valero.
    Poi diciamola tutta con i Della Valle non si vincerà mai nulla e anche quest’anno la regola “zero titoli” si confermerà

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. augusto.abbarch_244 - 5 anni fa

      Questo “antonio da Papiano” è forse il personaggio migliore del tuo repertorio anche se fa un po’ di tristezza onestamente.
      Il personaggio del “Bamba” lo hai impostato troppo caricaturale, troppo surreale, non ci si può credere, ti devi essere ispirato a quel personaggio di Zelig che aveva il Porsche Cayenne e spalava mer@a su tutti facendo ridere, solo che te fai piangere.
      Ti viene meglio “igiannelli”, un po’ più misurato e credibile, ma non abbastanza.
      E poi “armando Impruneta”, via, chi vuoi che smuova uno dell’Impruneta.
      Invece “sculetto dal 2011” lo hai fatto troppo antipatico,improbabile che qualcuno ti segua.

      Se si fa un mestiere lo si deve fare bene anche se, per i pochi € al mese che ti darà un mamma Ebe di turno, alla fine fai anche troppo…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. pumapuma - 5 anni fa

    Quindi per Bucchioni Astori vale sui 20 milioni……allora proviamo a proporre in giro la cosa, ma prima mettiamoci il paraspruzzi per le risate che ci faranno in faccia….
    Ma sono davvero questi i cosiddetti “esperti”? Mah…..sono esterefatto!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Valter Pellegrini - 5 anni fa

      per ora, non mi sembra che abbia giocato peggio dell’ultimo Savic. Ma ognuno ha il suo metro di giudizio. Savic, intanto, non ha giocato nemmeno una partita, fai te!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. il contabile por el pueblo - 5 anni fa

    Sousa ha 8 anni di esperienza alle spalle, Montella ne aveva 1,5 quando giunse da noi.Che li abbia fatti in federazioni minori non importa, perchè cmq impari.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Ivan - 5 anni fa

      Vale più un anno e mezzo i serie A, tra Roma e Catania che 8 anni in Ungheria, Israele e Svizzera.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Valter Pellegrini - 5 anni fa

        Infatti si vedono i risultati. uno a casa che non allena e l’altro in cima alla classifica! Ma non mi permetterei mai di mettere in dubbio la parola di un intenditore come te quindi…….. hai ragione.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. ceruttigino - 5 anni fa

    Vecino non ha nulla di Gerrard putroppo. ma il paragone con Dino Baggio mi sembra calzante.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Ivan - 5 anni fa

    Lungi da me la difesa di Montella, ma Sousa che gavetta ha fatto? Al Videoton in Ungheria? Sousa ha la stessa esperienza che aveva Montella quando è venuto a Firenze ne più ne meno. Al momento la differenza è caratteriale, il tempo ci dirà delle differenze tecniche ed altro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. fede viola - 5 anni fa

      Un pochino più di Montella si. Veniva da mezza stagione a Roma ed una a Catania senza vincere nulla. Per me la differenza vera non è caratteriale, ma tattica. Ha capito come si vince in Italia. Primo non prendere gol (montella li prendeva a palate), secondo verticalizzare il prima possibile per arrivare in porta. Non a caso Kalinic non fa come gomez il polo da sponda o il centrocampista di ritorno, ma attacca sempre la profondità ad ogni palla sulla tre quarti ed è sempre pronto sui lanci lunghi. Sousa sta cercando di far capire anche a Babacar questo modo di giocare.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Ivan - 5 anni fa

        L’impostazione di questo inizio di stagione di Sousa è quella che descrivi te. Personalmente sono anche d’accordo con la tua visione di calcio, prima non prenderle e poi darle. Però da qui a dire che Sousa sappia fare questo tipo di gioco ancora è presto, anche se me lo auguro.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Ivo - 5 anni fa

      Ma scherzi?? Basta aprire Wikipedia, assistente del ct del Portogallo, poi ha allenato in Inghilterra il QPR, Swansea e Leicester, poi il Videoton in Ungheria, poi il Maccabi Tel Aviv in Israele, poi il Basilea in Svizzera e ora la Viola. Questo allenatore ha fatto esperienza internazionale, cosa che a Montella manca totalmente. Poi ha vinto 5 trofei e ha fatto la champions league da allenatore. Poi vabbè, da giocatore ha fatto molta più esperienza di Montella a livello internazionale, ha vinto in Portogallo, in Italia e in Germania, ha vinto 2 champions league… stiamo parlando di tutto un altro pedigree.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy