Brovarone: “La Fiorentina è un piattume spaventoso. Pioli deve cambiare atteggiamento”

Le considerazioni dell’intermediario e opinionista viola sulla Fiorentina

di Redazione VN

Vi proponiamo alcune considerazioni di Bernardo Brovarone durante il Pentasport di ieri (per la replica completa clicca QUI):

Penso che sia il momento di darsi una bella mossa tutti, fossi un dirigente della Fiorentina oggi sarei molto duro con la squadra. C’è da aspettarsi nettamente di più da un gruppo di lavoro che non sta dando scossoni nè valorizzando tutto il pacchetto. Va bene una stagione normale, ma non piatta in questo modo. Anche da Pioli mi aspetto di più. Ho l’impressione che ci sia, in questo stato di tristezza generale, una sorta di compiacenza della proprietà, che non ci sia la volontà di cambiare le cose e che vada bene così. Ormai l’idea del valore della rosa ce la siamo fatta tutti, per cui se questa squadra vuole alzare l’asticella deve farlo attraverso un atteggiamento diverso. Serve più fame, più umiltà e voglia di lavorare, perchè talento e qualità sono quelle che sono. E in questo senso tocca all’allenatore. Se si continua a fare i preti dalla mattina alla sera non se ne esce più, c’è un piattume spaventoso. Questi giocatori andrebbero scossi, pretendendo prestazioni diverse da chi è stato pagato anche 10 o 15 milioni.

vnconsiglia1-e1510555251366

Ferrara scrive: “Tutti i dubbi di Pioli, aspettando il mercato”

Bucchioni: “La pazienza è finita, presentiamo il conto a Corvino. Chiesa? Andrà via”

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. STEFANO - 3 anni fa

    Penso che la Società non abbia indovinato tutti gli acquisti, ma ho la sensazione che Pioli ci metta del suo a non valorizzare una squadra che ha al suo interno elementi di indubbio valore. Dicono che sa valorizzare i giovsni ….ma quali ? Ed il suo non capire chi ha a disposizione? Far giocare da solo in attacco Simeone quando è palese che ha bisogno di un altro attaccante accanto. Stefano.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. lormoggi_374 - 3 anni fa

    Concordo, soprattutto quando sento dire “I tifosi non possono pretendere di piú” dal capitano dopo una sconfitta in casa contro la Roma, o quando sento Pioli dire che quest’anno non ci sono obiettivi.
    Se giochi senza obiettivi giochi svogliato. E poi perdi contro il Crotone e pareggi contro la Spal.
    Infatti si percepisce subito chi ha voglia (Chiesa) e chi no (Astori contro il Crotone).
    Perché ad esempio Thereou é cosí fondamentale? perché trasmette la voglia di lottare a tutti. Veretoux, Chiesa e Simeone sono troppo giovani e non hanno ancora capacitá di influenzare lo spogliatoio.
    La speranza potrebbe essere Benassi (capitano del Toro e Dell’under21) ma non é ancora uscito fuori come personalitá.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy