Bilancio Fiorentina, conti in rosso: Commisso versa 67 milioni. “Pronto ad investire ancora”

Le cifre rivelate da “Calcio e Finanza”: perdita netta di quasi 30 milioni. Rocco Commisso attinge alle sue risorse personali

di Redazione VN

Interessante disamina sul sito Calcio e Finanza sul bilancio della Fiorentina, chiuso al 30 giugno 2020, di soli sei mesi dopo il cambio di chiusura dell’esercizio sociale, con una perdita netta di 29,8 milioni di euro. Il dato non è confrontabile con quello del bilancio 2019, chiuso al 31 dicembre e rappresentativo di 12 mesi, che evidenzia tuttavia un rosso di 27,6 milioni.

Nel semestre gennaio-giugno 2020, caratterizzato dalla sospensione delle competizioni sportive a causa dell’emergenza Covid, i ricavi della società viola sono stati pari a 34,7 milioni di euro (48,2 milioni nel primo semestre 2019) così suddivisi:

Ricavi da gare – 2,5 milioni di euro (4 milioni nel primo semestre 2019)
Ricavi da diritti audiovisivi – 17,4 milioni di euro (27,5 milioni nel primo semestre 2019)
Ricavi commerciali – 9,4 milioni di euro (9,5 milioni nel primo semestre 2019)
Ricavi da gestione calciatori – 2,3 milioni di euro (3,1 milioni nel primo semestre 2019)
Altri ricavi – 3 milioni di euro (3,9 nel primo semestre 2019)

Al 30 giugno 2020 la Fiorentina aveva un patrimonio di 87,5 milioni, in crescita rispetto ai 62,1 milioni del 30 giugno 2019. L’aumento del patrimonio netto è legato al versamento di 67 milioni di euro da parte dell’azionista di controllo (Rocco Commisso attraverso la società New ACF Fiorentina), che ha compensato l’incidenza sul patrimonio della perdita di 29,8 e del disavanzo di fusione (12,4 milioni) legato al riassetto societario varato nei mesi scorsi.

Al 30 giugno 2020 la Fiorentina non aveva debiti nei confronti del sistema bancario. Nel corso dell’assemblea dei soci che ha approvato il bilancio 2020 Rocco Commisso ha «confermato la sua disponibilità a fornire tutto il supporto finanziario necessario per effettuare gli investimenti di cui la società avrà bisogno per raggiungere gli obiettivi, sia nel consolidamento che nel rafforzamento della squadra, sia negli investimenti infrastrutturali». «Ciò, in particolare», si legge nel verbale dell’assemblea, «con riferimento al nuovo centro sportivo, ma anche continuando a impegnarsi attivamente nella realizzazione dell’ambizioso progetto del nuovo stadio per la Città di Firenze».

7 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Viola-Purple - 1 mese fa

    Un vero tifoso Viola non può ad oggi sperare che Commisso se ne vada…
    Tutto il resto è noia…Califano

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. johan14 - 1 mese fa

    I soldi non sono un…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. cla - 1 mese fa

    Vendi Prade’

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Gasgas - 1 mese fa

    Complimenti! Per questo schifo assoluto anche i conti in rosso… Vergogna.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. vecchio briga - 1 mese fa

    Falli spendere meglio Rocco

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. ELROND - 1 mese fa

    Nemmeno lo scudetto del bilancio 2020.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Eziogolgobbo - 1 mese fa

      Gobbo

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy