Bernardeschi racconta: “Nella mia vita ho dovuto prendere scelte non facili”

Bernardeschi racconta: “Nella mia vita ho dovuto prendere scelte non facili”

Bernardeschi: “La mia qualità principale? La perseveranza. Nel fare le cose, nel pormi degli obiettivi, nello stare sempre presente mentalmente”

di Redazione VN

L’ex viola Federico Bernardeschi si dedica con grande dedizione al suo lavoro e al calcio, ma ha anche tante passioni extra calcistiche, come per esempio la musica e si è raccontato su Rollingstone.it:

Oltre al calcio ci sono tante cose nella mia vita. Ci sono tante passioni, le coltivo ogni giorno. Ti aiutano a crescere. Non mi devo limitare all’aspetto calcistico, le persone crescono anche oltre il loro lavoro. La mia qualità principale? La perseveranza. Nel fare le cose, nel pormi degli obiettivi, nello stare sempre presente mentalmente. Ho dovuto fare delle scelte non facili, ma sono scelte professionali.

Violanews consiglia

Sentite Sconcerti: “Torino dietro le grandi, meglio di Fiorentina e Samp”

Prandelli: “Progetto intrigante. Campionato? Se ci fosse un clima fantastico…”

15 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. scalino15 - 2 anni fa

    fate ridere

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. scalino15 - 2 anni fa

    O redazione ancora un ci siamo capiti… e basta con questo viziato a strisce!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. andrea - 2 anni fa

    Scelte difficili : la gonna, mini o loungette?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. davidebaso@gmail.com - 2 anni fa

    kewell ha ragione (una volta tanto). Non sempre giocava benissimo (con Sousa chi lo faceva?) ma aveva un talento pazzesco, lui e un Chiesa più maturo, tipo quello di quest’anno avrebbero fatto macelli

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Gariboldi - 2 anni fa

    Ma si smettesse di scrivere di questo gobbo marcio?? A partire da Violanews intendo, che ha ripreso l’articolo dal noto periodico sportivo Rollingstone.it…ma basta!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. alesquart_396 - 2 anni fa

    Ripeto quello che ho detto ieri, ci ha fottuto. Kewell se non te ne rendi conto è veramente grave. Ma più di una volta ci ha illuso dicendo che sarebbe rimasto in Viola. Però è vero che pure la Società fino a marzo 2017 ci ha fatto credere che stavano trattando il rinnovo e invece già da novembre 2016 stavano parlando con la Juve per la cessione. Lo disse l’agente a fine trattativa e nessun dirigente Viola lo smentì.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. user-13931119 - 2 anni fa

    spero tu scherzi…lo rimpiangi davvero?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. user-13931119 - 2 anni fa

    cioè fammi capire lo rimpiangi?..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. user-13931119 - 2 anni fa

    tipo tagliati i capelli…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Antonio da Papiano - 2 anni fa

    Soprattutto scegliere i tatuaggi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Mauro65 - 2 anni fa

      …oppure decidere se fare o meno outing…!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. tornasseicollettivo - 2 anni fa

    Come scegliere il colore della gonna…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Kewell - 2 anni fa

    Non voglio dire con un’altra proprietà, ma gia coi della valle di qualche anno fa sarebbe stato ancora in maglia viola. un giocatore così coi DV di adeddo lo rivedremo nel 2050… che poi quei 40 milioni sono tutti finiti ad alimentare l’utile certificato di 55 milioni… intanto ci siamo “divertiti” con eysseric, saponara e gil Dias…. grazie davvero. ma poi l’hanno venduto proprio a loro… ma i pecoroni tutti zitti, gli va bene pure di vedere andare i propri gioelli ai gobbi pur di sostenere i ciabattini.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. tornasseicollettivo - 2 anni fa

      Sei l’unico che lo rimpiange, te ne rendi conto?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Anatema - 2 anni fa

      S’è capito finalmente per chi li scrivono gli articoli su Berna

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy