Bernardeschi e il dialogo per il rientro in squadra: ecco come è andata

Bernardeschi e il dialogo per il rientro in squadra: ecco come è andata

Il rientro posticipato di Federico Bernardeschi a Firenze

di Redazione VN
Federico-bernardeschi-Fiorentina

Emergono dei retroscena in merito alla decisione di Bernardeschi di mettersi a disposizione della squadra dopo le vacanze estive. Secondo quanto raccolto da Radio Bruno, il suo procuratore Bozzo aveva chiesto di non farlo rientrare prima del 22 luglio, data in cui avrebbe smaltito tutte le ferie che gli spettano da contratto. Corvino ha chiesto di raggiungere il gruppo prima, così si è trovato un accordo al 20. Questo rende praticamente impossibile per Bernardeschi raggiungere il ritiro di Moena. Il motivo è che la squadra lascerà la Val di Fassa il 23, probabilmente senza che ci sia nessun allenamento. Il giorno precedente, il 22, c’è l’amichevole contro il Bari al quale non potrebbe prendere parte. Rimarrebbe quindi un solo giorno, il 21, dopo le visite a Firenze del 20. Un iter piuttosto complicato. Mentre Federico Chiesa tornerà a disposizione il 17, rinunciando a cinque giorni di ferie.

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. nisci - 3 anni fa

    le ferie non godute si pagano pantaleo se lo sanno i tuoi superiori ti licenziano o te le fanno pagare a te

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Lk - 3 anni fa

    Va a finire che Berna resta in viola !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Tato - 3 anni fa

    Ma chi glielo fa fare di partire quest’anno?. Rimani a Firenze, fai una bella stagione e conquistati il posto in Nazionale, dopodichè se andiamo ai Mondiali e ti giochi bene le carte che hai, a Luglio prossimo, altro che juve, altre squadre pronte a pagare di più e con prospettive serie di vittorie in Europa verranno a cercarti. Alla juve fai la voce grossa in italia, ma in Europa giocano un ruolo di secondo piano.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Batigol - 3 anni fa

      Tranquillo Tato, i’carrarino fara’ tanta panca a Torino che gli verrà piatto. Spero che a Firenze non ci ripassi nemmeno a prendere le valige!

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy