Barone: “Con Chiesa ottimo rapporto, qui può crescere. Si torna a giocare solo se non ci sono rischi”

Il direttore generale della Fiorentina è intervenuto in diretta radiofonica per fare il punto della situazione

di Redazione VN

Joe Barone è intervenuto a Radio Sportiva, ecco le sue parole:

Al momento la situazione è sotto controllo all’interno della famiglia viola, per fortuna i tre giocatori che avevano contratto il virus sono completamente negativi. C’erano stati un’altra decina di casi tra fisioterapisti, staff e dirigenza, alcuni anche abbastanza complessi ma ora per fortuna sono tutti a casa. Abbiamo sanificato il centro sportivo, speriamo che il peggio sia passato. La ripresa del campionato? Il nostro parere è questo: prima di tutto conta la salute. Se ci sono rischi, non si deve giocare. Se dobbiamo riprendere a giocare, deve essere assolutamente tutto ok. Dobbiamo guardare al calcio a lungo termine. Il comunicato della Lega? E’ stato fatto per dare una comunicazione ufficiale, anche in chiave europea, e tutte le società erano compatte. Il discorso degli stipendi dei calciatori va ad influire anche sui compensi di tutti gli altri dipendenti dei club, adesso ci aspettiamo una risposta dai giocatori, speriamo in un senso di responsabilità importante. Sono sicuro che in tanti vogliano aiutare le società. Io ho già parlato con i nostri capitani, loro giustamente vogliono capire il meccanismo e tutta la situazione. Ci sono anche fondi importanti di Uefa e Fifa a cui attingere, la Figc sta lavorando in tal senso. Ognuno di noi deve fare la sua parte: o siamo tutti compatti o andiamo tutti a casa.

Barone sposta poi il discorso su tematiche più legate al mondo viola in particolare: “Parliamo spesso con tanti procuratori, a partire da Giovanni Branchini, ma anche con Michelangelo Minieri e Davide Lippi. Il futuro di Chiesa? Con lui abbiamo un rapporto splendido, posso parlarci in inglese e proprio questa mattina mi sono sentito con Enrico. Qui a Firenze può crescere ancora con calma. Vogliamo tenere tutti i più forti per fare una squadra sempre più grande“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy