Attivo di mercato? La Fiorentina smentisce: “Ecco le vere cifre di Alonso, Toledo e del FPF”

Attivo di mercato? La Fiorentina smentisce: “Ecco le vere cifre di Alonso, Toledo e del FPF”

Cognigni fa luce sulle operazioni estive: “Il saldo è di appena 800mila euro, ma potremmo spendere altri 13 milioni se eserciteremo tutti i riscatti. Senza considerare Toledo…”

di Simone Bargellini, @SimBarg

Maxi attivo di mercato per la Fiorentina? Niente di più falso, stando a quanto ha raccontato questa mattina Mario Cognigni dalla sala congressi dell’hotel in cui alloggia a Salonicco (LEGGI LE SUE PAROLE). All’incontro ha partecipato anche Violanews.com che può riportarvi i concetti più importanti emersi, come appunto quello sul mercato che ha fatto tanto discutere.

Il saldo è stato positivo per appena 800mila euro – ha detto Cognigni, snocciolando cifre precise – Incassi per 27milioni e 300mila euro a fronte di spese da 26,5 milioni, compresi gli obblighi di riscatto per i vari Cristoforo, Maxi Olivera e non solo. Tutti dati ufficiali che ritroverete nel prossimo bilancio. Alonso? Lo abbiamo ceduto per 24 milioni (più 1 di bonus) ma il 10% della cifra spettava al giocatore per una clausola inserita nel contratto. Gomez? Nelle nostra casse sono arrivati 1,050 milioni”.

Cognigni ha parlato anche dei possibili riscatti, su cui la Fiorentina vanta il diritto: “Potrebbero portarci a spendere altri 13 milioni, ad esempio Tello ha un’opzione fissata a 6,25 milioni. E non considero Toledo che è in prestito biennale con un diritto di acquisto fissato a 30 milioni”.

Il presidente viola ha poi rivelato che la Fiorentina ha rifiutato in estate offerte importanti che avrebbero potuto fruttare 80 milioni, perchè Sousa aveva chiesto che fossero trattenuti i titolari. “Borja non è mai stato vicino alla Roma e Kalinic è stato tolto dal mercato” ha detto Cognigni. Qualora non fosse stato ceduto Alonso, la società avrebbe portato avanti altre cessioni negli ultimi giorni per compensare la cifra in ottica Fair Play Finanziario. “La proiezione per il prossimo anno, nell’ottica dell’ultimo triennio, vedrà la Fiorentina partire da un -23, quindi leggermente sotto rispetto al limite massimo imposto dall’Uefa a -30″.

Insomma, il mercato ha permesso alla Fiorentina di prendersi un piccolo margine rispetto al FPF ma senza fare cassa. E con questo margine la Fiorentina ha provato a prendere Jovetic: “L’ultimo giorno di mercato ho incontrato personalmente l’Inter offrendo 5 milioni lordi tra prestito e ingaggio. Ma il patron nerazzurro dalla Cina ha posto il veto a qualsiasi cessione” ha rivelato Cognigni. Che ha poi fatto un mea culpa: “Il malumore che si è creato è colpa nostra, perché spesso pecchiamo nella comunicazione e nello spiegare all’esterno quello che facciamo. Ma voglio ribadire che la società vuole gestire al meglio un bene che appartiene a tutta la città. E cerchiamo di fare il massimo”.

55 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. folder - 4 anni fa

    Ma davvero volete mandare via i DV? Ma un lo vedete che so meglio di Abramovich e dello sceicco+i cinesi messi insieme? E chi li pagherebbe 30 MLn per un giocatore della Primavera(Toledo)? Solo la Fiorentina:è ovvio!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. fox - 4 anni fa

    il senso di toledo a 30 milioni? lo teniamo due anni e poi lo rendiamo indietro, non lo compreremo mai; spero mi sfugga qualcosa sennò che programmazione è….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Maxviola - 4 anni fa

    E poi no via… Un vi posso piú sentire!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. mops - 4 anni fa

    Mi perdoni sig Cognini! Ma se la Fiorentina e stata presa 15 anni fa a 0 e dico zero €. In questo lasso di tempo siete riusciti unicamente a fare una montagna di debiti, un leggero sospetto mi si insinua nella mente! Ma lei e i suoi collaboratori: siete dei professionisti oppure degli scalda poltrone! Penso che sia il momento di rimboccarvi le maniche, e di cominciare a lavorare come si deve!!!! ECCCCCHECAXXXXXXX

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. iacopo - 4 anni fa

    ………ma i che dice Gnigni?????

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. bitterbirds - 4 anni fa

    ogni padrone che si rispettasse aveva un fattore che ogni tanto faceva dono di qualche confusa spiegazione ai mezzadri ignoranti e ciuchi. siamo tornati indietro di cent’anni, questo è oggi (ma probabilmente lo è sempre stato) il capitalismo all’italiana, pane a caciotta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. CostantinTRV - 4 anni fa

    Il riscatto di Toledo per 30mln? O_O

    Allora dev’essere proprio forte! Ho fatto proprio bene a prenderlo al fantacalcio!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. matteo.scardicc_804 - 4 anni fa

    Vabbeh dai questo sembra Guzzanti quando fa Tremonti …. ma io non ce l’ho mica più con loro ormai anche i morti hanno capito a che gioco giocano i fratelli e questo loro pu…. io ce l’ho con quei 20 mila che gli hanno dato pure i soldi in anticipo… questo non è amore per la maglia

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. bitterbirds - 4 anni fa

      sii pietoso, in questi casi occorre comprensione

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. belva - 4 anni fa

    Toledo a 30 milioni è roba da fori di testa, ma nessuno in sala stampa gli ha riso in faccia quando l’ha detto?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. ilgrifo - 4 anni fa

    Francamente imbarazzante! In un colpo solo denota totale mancanza di conoscenza delle tecniche di bilancio, pura malafede e una buona dose di arroganza nel pensarci tutti così retrogradi ed ignoranti. Tralasciando il giudizio sull’operato della stampa quando intervista quest’uomo (inutile sparare sulla croce rossa), se penso che una volta avevamo Baretti e Allodi e adesso questo cantastorie da due lire che non riesce nenache a parlare un italiano corretto non so se mi metto a ridere o a piangere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. vecchio briga - 4 anni fa

      Vedi il problema è semplice, questa non era una conferenza stampa. Se ci hai fatto caso sono secoli che ADV e Cognigni non fanno una conferenza stampa vera. Riuniscono i giornalisti, nemmeno tutti. Magari gli offrono un tè, un caffè e dei biscotti. O magari un ottimo champagne a seconda dell’occasione. E raccontano. Non rispondono a domande, RACCONTANO. E poi è chiaro che dopo quello che hanno fatto passare a Prizio, siano molto pochi i giornalisti che cercano di fare domande vere. Anzi francamente non ce n’è nessuno. Neanche un paio di settimane fa un giornalista durante la conferenza stampa di Corvino si è arrabbiato perché la società non permette di fare domande. Hai letto o sentito da qualche parte solidarietà per questo giornalista? Qualche presa di posizione da parte della stampa unita? Macchè. Quindi sì che Gnigni racconta quel che vuole, il terreno è fertile……

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Bert - 4 anni fa

    Non sono un’esperto di finanza a logica direi che le “entrate” sono i soldi che fisicamente entrano in cassa e che puoi mettere nel bilancio corrente, ossia che entrano o sono previsti entrare al 31/12. Altrettanto vale per le “uscite”. Per cui secondo me i riscatti (che siano obbligo o diritto) andranno eventualmente a gravare sul bilancio dell’adnno in corso quando si manifesteranno, ossia al 31/07/17.
    L’analisi di mercato a medio termine è molto probabilmente corretta nella visione di Gnigni, ma l’analisi delle entrate e delle uscite proprio no. Ammesso e non concesso (e questo non ci è dato saperlo) che tutte le cessioni siano state cash o comunque riscuotibili entro il 31/12 le entrate sono state di 27.3 ma le uscite sono quelle circulate finora (ammesso e non concesso che le notizie siano state rese pubbliche reali).
    Poi magari sbaglio io eh.. Se poi si vuole fare i giochini con il lessico beh… no comment.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. vecchio briga - 4 anni fa

    Ps: l’eventuale riscatto a 30 milioni per Toledo è un’altra frottola data in pasto ai tifosi. La Fiorentina non pagherà mai quella somma, se davvero è fissata. Se lo farà significherà che avrà già l’accordo per la cessione del giocatore a una somma più alta. Sennò lo rimanda a casa..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. vecchio briga - 4 anni fa

    A me sembra che rigiri la frittata come meglio torna. Se la Fiorentina chiude il bilancio a dicembre e non come fanno tutte a giugno (anche su questo ci sarà un motivo..), non si capisce perché dovrebbero imputare a bilancio del 2016 spese nemmeno obbligatorie per i cartellini di alcuni giocatori che nel caso avverrebbero a giugno 2017. Ma a parte questo, quello che conta è il senso del discorso. Quando Corvino diceva che si riparte da 0 intendeva che da ora in avanti per comprare bisogerà fare attivo, cioè vendere, perché nonostante che il fair play ti consenta di gestire un debito di 30 milioni in tre anni, i DV non scuciranno più un soldo. Mi sembra palese. E voglio vedere cosa accadrà se il tribunale darà ragione a Gazzoni sul risarcimento da 113 milioni chiesto a Juventus, Fiorentina e l’arbitro De Santis. Mi pare di vedere la società obbligata a pagare per gli intrallazzi dei super etici marchigiani.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. mario - 4 anni fa

    Il dato ufficiale è che oartiamo da -23, Alonso ce li siamo già mangiato quindi a seconda di come andrà il campionato dovremo venderne uno a Gennaio stile Cuadrado o bene che vada uno la prox estate sempre che ce lo paghino quella cifra. A quel punto saremo a ZERO e siccome facciamo autofinanziamento dovremo venderne un altro per dare la campagna acquisti. Alternativa tanti piccoli pagherò per prestiti di sconosciuti sperando di azzeccare il numero vincente. Poi vedo un certo Linetty e lo paragono a un certo Dicks, stessa spesa,e capisco che la Dea bendata a noi ci schifa di brutto…eh quando si dice poter contare su una proprietà forte e sul mago del mercato

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. loris82 - 4 anni fa

    2012 nastasic 12mln + savic
    2013 jovetic 27 mln
    2015 cuadrado 30mln
    2015 savic 12mln
    2016 alonso 26mln

    questi sono numeri….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. loris82 - 4 anni fa

      oltre naturalmente a 20000 abbonati tutti gli anni…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. emillian - 4 anni fa

        Infatti, si vede che poi gli stipendi gli paghi te…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. alex1950 - 4 anni fa

    Ma perché queste dichiarazioni non vengono fatte in conferenza stampa con giornalisti più informati dal punto di vista finanziario, invece di fare delle “supercazzole” all’estero davanti ad una platea che a mala pena sa cos’è un “ricavo” ?

    Io sarei anche disposto a parlare di bilanci, ma se lo facciamo, facciamolo coi dati contabili, non coi discorsi !!!

    Trovatemi, per favore, un Presidente di una squadra di calcio di serie A che si comporta come il nostro, che parla ormai da anni di numeri, di passivo, di sacrifici, dei clienti-tifosi etc etc .

    Ma basta !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. chenco - 4 anni fa

      Se su tutti i siti non si fa altro che fargli in conti in tasca sui tesoretti da spendere, magari avrà voluto fare un attimo di chiarezza. O non va più bene nemmeno quella

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. alex1950 - 4 anni fa

        Ma quale chiarezza, dire che a bilancio devono conteggiare anche i riscatti del 2017 è come mescolare le pere con le mele !
        Ma con chi credono di comunicare, con degli analfabeti ???

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Mister100 - 4 anni fa

    Vai a c….e Cognini…plusvalenze, riduzione ingaggi, sponsor…non siamo c……i! Le bugie hanno le gambe corte…! Politicante!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Gasgas - 4 anni fa

    Sono finiti anche gli entusiasmi per il super-bilancio e plusvalenza… Solo 800 mila di differenza…con una squadra che di anno in anno si è impoverita tecnicamente… E il super lavoro di Corvino? Non ha venduto tanti giocatori, li ha regalati. E preso sconosciuti, tra l’altro un terzo portiere (tra gli acquisti più pagati) e un terzino destro che mi sembra già di capire che ruolo di rilievo avrà… Viva la programmazione!!!! Vai che vinciamo l’Europa League Gnigni…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. user-13032117 - 4 anni fa

    Ho scritto giusto l’altro giorno che le critiche ormai non ha senso farle e si faranno a fine stagione…ma così se le cercano dai…attivo di 800 mila euro? Per piacere se dovete parlare non tirate sfondoni, uno dei vostri difetti principali è la comunicazione,ma se ci dovete provare in questo modo…evitate di prendere in giro perché poi se la gente si arrabbia ha anche le sue ragioni..avrei preferito un po’ di sana sincerità che non guasta mai..” Ragazzi i soldi sono pochi il fatturato è basso, abbiamo provato qualche scommessa speriamo vada bene, in futuro ora che il bilancio è risanato proveremo a prendere qualcuno anche a più di 5 milioni” bastava questo egregio signor cognigni, era già qualcosa, un po’ di sincerità e umiltà per piacere

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. Paolo - 4 anni fa

    Fare la pausa dal lavoro e leggere, cose e numeri così, mi fa pensare, forse non ci arrivo io e non sono un minimo intelligente. Questi manipolano i numeri e le date, come più interessa a loro e ABRACADABRA. Ma delle cose me le ricordo anch’io, che sicuramente non ci arrivo e non sono intelligente. Ma i risparmi sugli ingaggi di Gomez, Rossi e di tutti gli altri? L’entrata di Cuadrado, che era stato venduto e il pagamento era triennale? Boh.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. emillian - 4 anni fa

      Guarda che è semplice, lui dice che per questo mercato tra entrate ed uscite, considerando anche i riscatti futuri dei giocatori presi con obbligo di riscatto, il saldo è +800mila.
      Non parla di ingaggi o di giocatori venduti anni prima.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. ilfiorentino - 4 anni fa

    Questo ha passato veramente il limite della decenza! Va bene che non gliene frega nulla della squadra, va bene che non sono tifosi e quindi non vogliono spendere soldi propri, va bene utilizzare la società come meglio ritengono, va bene tutto…, perché la società è loro e gliela abbiamo regalata noi, portandogliela su un piatto d’argento direttamente a domicilio e con autorità cittadine e fanfare al seguito. Va bene tutto. L’unica cosa che non va bene è questa incessante presa per il c…! Dite semplicemente che volete rientrare dei (peraltro limitati) finanziamenti fatti in passato e stop. Oppure non dite nulla. Che è meglio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Giorgio - 4 anni fa

      Pinocchio al suo confronto era il principe della sincerita’.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. fabio49 - 4 anni fa

    Va bene libertà di giornalismo, ma cosa c’entra pubblicare unao spezzone di intervista che da solo adito a franitesi e polemiche secondo le interpretazioni che ognumo vuol dare.
    Se ci si vuole imbarcare in analisi finanziarie, si prendono i bilanci (la viola è una spa, quindi sono pubblici…) e si guarda, senza mescolare prese, mele e carciofi con interpretazioni una diversa dall’altra. Non è possibile fare i conti in questa maniera frammentaria, con mille regole e cavillini, solo per trarre la solita unica conclusione : sono incompetenti, ci prendono per il culo, via da Firenze, etc. E’ RIDICOLO !! Apprezzabile invece la chiara ammissione di errori di comunicazione e coinvolgimento : il resto sono seghe mentali. Forze viola

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Saverio Pestuggia - 4 anni fa

      Come sarebbe “spezzone di intervista”? Abbiamo pubblicato quello che i nostri redattori hanno ritenuto dalle parole di Cognigni. I nostri inviati erano davanti al presidente e non hanno scritto per sentito dire

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. ferox - 4 anni fa

      Secondo me si tratta dell’ennesimo errore di comunicazione del dott Cognigni. 3 numeri sparati quasi a caso…. Visto che ormai stiamo diventando tutti tifosi-ragionieri, xche nessuno gli chiede un incontro X discutere dei bilanci? Ma con carte alla mano, senza improvvisare….
      Io non ne posso più….. Ma parlare solo di calcio no??!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Simone Bargellini - 4 anni fa

      Queste sono le dichiarazioni e le spiegazioni arrivate da Cognigni sul tema “mercato e presunto attivo”. Non so a cosa alludi. Ciao

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. fragnsi_819 - 4 anni fa

    Io lo sapevo, lo sapevo che alla fine i soldi sarebbero spariti, e siamo ancora in rosso o la vicino, di cosa abbiamo ancora bisogno per vedere quanto sono inefficienti i nostri dirigenti a cominciare da Corvino? Poi la super balla su Tolendo, non ci credo neanche se lo vedo scritto firmato e controfirmato, che dovrebbero pagare un riscatto di 30 milioni. Certo i DV con i loro soldi possono fare quello che vogliono, ma BASTA PRENDERCI PER CULO, non siamo scemi, la peggior proprietà che io ricordo nei miei 48 anni di tifoso Viola, molti mi ricorderanno VCG, ma lo sappiamo tutti che il Vittorio lo hanno fatto fuori altri, chi? Non lo so.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. Porto Santo l'isola dorata - 4 anni fa

    A me piacerebbe parlare di stasera, comunque……………..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. FILTRA OTTIMISMO (figlio di Tesoretto, fratello di Plusvalenza) - 4 anni fa

    Questo è bugiardo… Ancora a prenderci in giro?!?! Non si sono stancati?!? È una analisi economica che fa acqua da tutte le parti… Ladri di sogni e di soldi!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. donkey - 4 anni fa

      Cavolo, ora mi hai convinto, argomenti inoppugnabili!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  26. Giacomo - 4 anni fa

    PER LA REDAZIONE / SIMONE BARGELLINI

    Scusate, potete spiegarci, visto che le vostre orecchie hanno sentito, come Cognigni è arrivato a contare 26,5 MILIONI di spese “compresi gli obblighi di riscatto per i vari Cristoforo, Maxi Olivera e non solo..” ??

    Davide Astori
    riscatto 3,50 mln €

    Bartlomiej Dragowski
    3,20 mln €

    Kevin Diks
    2,80 mln €

    Ianis Hagi
    2,00 mln €

    Sebastien De Maio
    Spesa prestito: 1,00 mln €

    Hrvoje Milic
    1,00 mln €

    Cristian Tello
    Spesa prestito: 500 mila €

    Sebastián Cristóforo
    Spesa prestito: 300 mila €

    TOTALE: 14,40 MLN €

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Giacomo - 4 anni fa

      14,30 MLN € (ERRORE DI BATTITURA)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. emillian - 4 anni fa

        Semplice, lui considera anche gli obblighi di riscatto che per il FPF vanno conteggiati quest’anno

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Saverio Pestuggia - 4 anni fa

      Non dobbiamo spiegare noi che abbiamo riportato le parole di Cognigni, ma lo stesso interessato

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Giacomo - 4 anni fa

        Certamente, quindi mi vuole dire Pestuggia che nessuno dei giornalisti presenti ha chiesto come abbia partorito Cognigni questa cifra? Ci si limita ai “…e non solo”?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Simone Bargellini - 4 anni fa

          Noi facciamo cronaca e riportiamo le parole di Cognigni. Quando lui ha parlato di 27,3 milioni complessivi di cessioni sono stato proprio io a chiedere: “Mi scusi, ma allora la cifra di Alonso qual è?” e ci è stata riferita. C’è stato anche qualche altro esempio, ma la lista dettagliata con costi, commissioni e altro non ci è stata fornita, si vedrà alla pubblicazione del bilancio. La somma che abbiamo messo, sono le parole del presidente. Saluti

          Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. niccoviola - 4 anni fa

        No voi giornalisti non dovete spiegare nulla, ma dopo un’intervista del genere dovreste fare altre domande perché quello che ha detto è roba da pazzi! Ora visto che questi numeri ogni giorno cambiano si vuole un bel resocontino.
        P.S. : bono il riscatto di Toledo a 30 milioni…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  27. Fiorentino doc - 4 anni fa

    Ah perchè da quando in qua i riscatti vanno a bilancio prima che vengano esercitati? Qui si sfiora il ridicolo. Ma cosa ci viene a raccontare questo che non c’è attivo in un mercato fatto di incassi e prestiti? E’ ridicolo. Grazie a sto cavolo che se includo i possibili riscatti che siamo in passivo soprattutto se vai a prendere Toledo (giocatore con poca esperienza pure in argentina e che in un campionato da semi titolare non è che abbia fatto chissà cosa) a 30 mil di riscatto. Ma dico io ma come fai a fare una operazione così ridicola? Ora mi verrete a raccontare che questi tra 2 anni spendono 30 mil di tasca per comprarlo? Ma nemmeno si rivelasse forte quanto Messi. Tanto lo si sa tutti che è meglio non investire senza rischiare che programmare. Voglio proprio vedere a giugno quanti dei riscatti che Gnigni millanta saranno veramente esercitati. Poi se fosse vero che sono obblighi ma come c.zzo fai a prendere scarti come De Maio con obbligo di riscatto? La comunicazione la fanno anche troppo bene perchè sono anni che prendono per il c.lo e la gente ancora ci crede.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Porto Santo l'isola dorata - 4 anni fa

      Buongiorno,

      Ammesso e non concesso che ci siano gli obblighi di riscatto per tutti (Credo che siano solo per Cristoforo e Oliveira, secondo quanto comunicato precedentemente) non saranno inseriti a bilancio quest’anno, avendo la Fiorentina un bilancio dal 1/1 al 31/12.
      Quello che balza agli occhi è la totale mancanza di esperienza di Cognini (perlomeno in ambito calcistico) che porta in evidenza solo la parte economica senza parlare minimamente della parte tecnica, evidentemente l’unica cosa che gli preme è quella.
      Un Presidente con la “P” maiuscola non direbbe mai questo tipo di cose in quanto quest’anno il bilancio sarà certamente attivo andando i riscatti obbligatori a bilancio nel 2017.
      Il 2016 non avrà un attivo di 800 mila euro ma ci saranno da aggiungere le cifre dei riscatti che andranno a bilancio nel 2017 per cui sarà molto di più. Purtroppo il bilancio del 2014 con un passivo di 40,7 e il 2015 con un passivo di 7 milioni ci penalizzerà e quindi anche portando i bilanci del2012 e 2013 (la regola dice che se sono in attivo possono essere conteggiati ed i nostri lo sono) per 19,5 milioni si vede come abbiamo un passivo da considerare per il FPF di 28,2 milioni ai quali andrà detratta l’utile del 2016 che non sarà di 800.000 Euro ma di circa 8/9 per cui il nostro riferimento per il FPF è di circa 20 milioni negativi.
      Migliorerà nel 2017 dove scarteremo i 40, 7 passivi del 2014.
      Purtroppo la dura verità è questa!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. donkey - 4 anni fa

        Non ne so abbastanza, di certa a me un obbligo d’acquisto mi va sul previsionale, e in più per il fpf l’analisi è sul triennio. Quel che ti ha sempre detto Cognigni, ammetterai, che è sempre stato confermato dai bilanci ufficiali, che ti piaccia o no.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. emillian - 4 anni fa

      Per le regole del FPF gli obblighi di riscatto vanno considerati nell’anno in corso.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  28. Baffo - 4 anni fa

    Scusate io sono ignorantè, ma c’è qualcosa che non mi torna:il risparmio sui monte ingaggi, gli obblighi di riscatto andranno sul bilancio dell’anno prossimo non su quello di quest’anno.Ripeto sono ignorante

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  29. Popeye FVS - 4 anni fa

    Ma ti pareva che non sarebbe venuto fuori che non c’era nessun tesoretto! Tutti a osannare le scommesse del Corvo e poi si scopre che su tutte c’è l’obbligo di riscatto. E questi 30 milioni per toledo? Ma che cifra è per un ragazzino sconosciuto! Anche se si rivelasse un fenomeno, ce la vedete la premiata ditta B&B a sborsare 30 milioni? Io non ne posso più, non si può cominciare l’Europa League parlando dei soldi che ancora mancano, come se si aspettassero che tutti si pieghino ad osannare lo sforzo economico dei DV. Parlami di calciatori, degli obiettivi stagionali, della squadra e allenatore. Non me ne frega niente della coppa del bilancio, sopratutto se deve essere il paraculaggio al prossimo mercato fin da ora.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. donkey - 4 anni fa

      Dei soldi spesi o non spesi, viene chiesto conto ogni minuto, quindi non si può poi inalberarsi se ti rispondono. Toledo è un diritto di riscatto, e in due anni chi te lo da a gratis, si tutela casomai diventasse di maria. Alchè ci sono due strade: o varrà di meno e allora glielo rendi qualora non accettassero come probabile una cifra congrua, oppure varrà di più, allora lo vendi a un altro prendendoci la differenza. Alla peggio, varrà quella cifra, e tu hai avuto comunque in rosa uno da 30 milioni per due anni a un ingaggio ridicolo. ma com’è che non t’assumono mi domando…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  30. Fantero - 4 anni fa

    No via….. questa di Toledo è clamorosa, cosa lo abbiamo preso a fare?…. per farlo diventare bono per le grandi senza prendere un euro…. incompetenti!! (Corvino compreso).

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  31. unial5_71 - 4 anni fa

    Come avevo immaginato, si è sempre, a livello di bilancio, sul rosso fisso. Puoi anche vendere 4 giocatori ma alla fine se va bene, sei sotto di 30-40 ml. La Fiorentina è un pozzo senza fine. Quindi al contrario di quanto letto sulla stampa specializzata che al termine della campagna trasferimenti, aveva dato alla Fiorentina, un +52 ml tra vendite e minori spese dovute al monte ingaggi, devo constatare che vi è una differenza di 74 ml (-22 ml; +52 ml), roba da fallimento!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  32. Gasgas - 4 anni fa

    Ahhh complimenti ulteriori, con un mercato ridicolo siete perfino riusciti nell’impresa di avere un saldo di appena 800 mila euro… Dei fenomeni! Non ce mai fine al peggio…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. alex1950 - 4 anni fa

      Nemmeno a fare il cassiere alle sagre lo prenderebbero !!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy