Atalanta-Fiorentina, cosa tenere e cosa lasciare dopo l’ennesima non vittoria

Brevi riflessioni non richieste sul pari viola al “Tardini”

di Stefano Fantoni, @stefanto91

COSA TENERE

1) Chiesa e Ribery: la coppia di non centravanti stavolta funziona più che bene, segnando le due reti dell’illusione. Se due indizi fanno una prova, vale la pena insistere su questa strana coppia.
2) Castrovilli: ormai è una certezza, nonché l’unico centrocampista che non ha mai sbagliato una partita da inizio campionato. Prossime tappe: rinnovo e Nazionale.
3) Caceres: il ‘sempre rotto’, come avevano frettolosamente provveduto a definirlo alcuni, è il centrale più solido della rosa viola. E anche a Parma lo ha confermato.
4) Dalbert: meno scintillante rispetto alla gara contro la Juventus, ma tra i più positivi anche contro l’Atalanta.
5) I primi ottanta minuti: una Fiorentina capace di soffrire e di colpire con cinismo e intelligenza. Poi…

 

COSA LASCIARE

1) Gli ultimi dieci, drammatici, minuti: tre gol incassati, blackout improvviso, una vittoria scritta che diventa l’ennesimo pareggino che non serve a niente e lascia la Fiorentina sul fondo della classifica.
2) I cambi di Montella: obbligati, ok, ma potevano essere diversi. Magari Sottil e Ghezzal e non Boateng e Vlahovic per non cambiare la fisionomia dell’attacco. A posteriori, però, è semplice parlare.
3) Venuti: in affanno clamoroso per quei pochi minuti giocati. Non il miglior ingresso per mettere in difficoltà Montella.
4) Milenkovic-Pezzella: passo indietro rispetto all’ottima gara contro la Juventus, troppi duelli persi contro gli avanti nerazzurri.
5) Pulgar: stavolta il cileno prende una mezza stecca, non sempre preciso e dinamico come nelle precedenti uscite stagionali.

 

Violanews consiglia

I tifosi non sono razzisti, sono Dalbert e gli altri ad essere neri

26 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Burlamacchi - 1 anno fa

    La coppia Chiesa-Ribery funziona, ma i casi sono due: o Badelj cresce nella gestione del gioco, uscendo dalla marcatura e facendo ripartire l’azione, oppure davanti abbiamo bisogno di una punta che permetta di far salire la squadra.

    Sinceramente propendo per la seconda opzione, anche perchè giochiamo sugli esterni, ma poi dentro l’area non c’è nessuno che possa mettere in difficoltà i centrali avversari.
    Una punta aprirebbe gli spazi anche per gli inserimenti di Castrovilli e Pulgar.

    Io capisco che Montella ha trovato una quadratura intorno a questo 352 con Chiesa e Ribery davanti e che “tema” che toccando qualcosa (tipo ieri) si perda l’equilibrio, ma le prossime partite sono alla nostra portata ed è necessaria qualche vittoria anche per il morale della squadra. Non so se valga la pena stravolgere il modulo (anche se oggi giorno i moduli lasciano il tempo che trovano…), ma Vlahovic proverei a rischiarlo perchè pure a lui farebbe bene mettere minuti nelle gambe.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Hatuey - 1 anno fa

    A posteriori è facile parlare, ma la sensazione che avevamo tutti era che servisse un attaccante di peso per cercare di tenere palla ed avanzare allentando la pressione dell’Atalanta.
    Semmai forse (sempre parlando a posteriori) sarebbe stato meglio sostituire Chiesa con Ghezzal o Sottil invece che mettere un secondo “bietolone” perché avremmo potuto essere più dinamici e tentare qualche contropiede.
    Su Venuti sono d’accordo e forse Ranieri o Ceccherini erano più adatti alla situazione.
    Invece per me Milenkovic e Pezzella hanno fatto una buona partita considerati gli avversari.
    A livello tattico si è visto subito che il vero problema era Gomez che aveva sempre troppo spazio davanti e forse andava preso più da vicino invece di aspettarlo a tre metri. Io l’ho visto e detto durante la partita che così libero era letale e non capisco perché Montella non abbia capito e corretto l’assetto.
    Su Pulgar non sarei così negativo, resta il fatto che forse togliere Badelj e mettere Zurkowski/Dabo avrebbe garantito più copertura, ma i cambi erano finiti e c’era da considerare che lasciare in campo Chiesa a sfinirsi non era giusto considerato che mercoledì si rigioca.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Etrusco - 1 anno fa

    Non ho visto male il cambio con Boa e Vlaho anzi, ma il ganese è sparito subito dal gioco di fatto mai lanciando il suo collega di reparto e l’altro è rimasto a guardare gli avversari giocare.
    Per il resto la difesa ha scricchiolato dalle parti di Milenkovic e Pezzella e Drago ha dato l’ennesima sensazione di essere un portiere incapace di fare miracoli alla Frey.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. max59 - 1 anno fa

    Tutto giusto tranne il giudizio su Pezzella che ha fatto una gran partita su Zapata, nonostante il cartellino giallo rimediato dopo 20 secondi grazie a una fesseria di Badelj.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. dallapadella - 1 anno fa

    Castrovilli e Dalbert bravi a costruire ma diciamo anche il 2-1 di Ilicic è merito loro che gli girano attorno senza capire cosa fare. E’ un episodio su 90′ però se siamo esigenti con Venuti dobbiamo esserlo anche con loro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Barsineee - 1 anno fa

    Interessante che in quasi un giorno tra giornalisti e opinionisti e molti tifosi, nessuno abbia messo sotto accusa il “non gioco” prodotto dalla Fiorentina in questo mese di calcio. In quattro partite abbiamo prodotto non più di 30 minuti di pericolosità. Andiamo oltre i risultati e guardiamo il gioco: Napoli due goal su calcio piazzato (per altro casuali) e un goal in contropiede. Genoa? Rigore. Juventus? Zero tiri nello specchio. Atalanta? Primo goal causale, secondo azione da Fifa2020! Risultato? Mai un continuo di azione offensiva e un gioco propositivo. Ricordo che anche con il Monza abbiano segnato di ripartenza! Gioco, sovrapposizioni ma tiri in porta da azione manovrata dopo 360 minuti: zero? Ultimi? Ma dai, non l’avrei detto. Tutta colpa di Montella? Direi di no! Poi lui le sue colpe ne ha a iosa ma dire che andato via lui abbiamo una squadra da Europa … Va beh …

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. dallapadella - 1 anno fa

      Stai estremizzando troppo: il secondo goal all’Atalanta è tanta roba e contro la giuve Castrovilli, Dalbert e Chiesa hanno ciccato tre palle interessantissime alla fine di trame ben giocate con sovrapposizioni e palle di prima.

      Detto questo, è vero che in 4 partite i portieri avversari non hanno salvato mai niente, segno che finalizziamo poco. Come è vero che anche Drago non ha mai fatto interventi decisivi, segno che non siamo un colabrodo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. LupoAlberto - 1 anno fa

      Sul “non gioco” non posso che darti ragione. E’ colpa di Montella? La squadra l’allena e la schiera lui (inclusi i fuori forma che mette sempre) e i cambi non li azzecca praticamente mai. Da quando è tornato abbiamo buttato via una serie di partite nelle quali in qualche modo siamo andati in vantaggio, ma ci siamo dimostrati incapaci di controllare il gioco.
      La palla quando recuperata brucia tra i piedi e viene scaraventata in avanti a casaccio, restituendola quasi sempre agli avversari. Il centrocampo preoccupa e non poco, visto che nessuno contiene e Badelj ha sempre il vizio di perdere palle sanguinose che come minimo portano ad ammonizioni evitabili. Roba da invocare Dabò, ed ho detto tutto…
      Ci sono scelte e “ritorni” che io non approvavo sin da subito, ma adesso ci sono loro e dobbiamo tenerceli almeno per un po’ (magari Badelj e Il Boa potrebbero stare anche in panca se non tornano guardabili).
      La mancanza di una punta di peso che tenga palla sui lanci lunghi e occupi l’area per fruttare i (pochi) cross sembra evidente solo a me? Quel poco che ha giocato Vlahovic è rimasto quasi sempre a difendere, visto che la palla avanti era diventata un miraggio: forse puoi sciupare un giovane dandogli troppe responsabilità, ma dargli solo pochi minuti quando la squadra non ha più banane non lo aiuta, gli fa perdere autostima e gli fa desiderare di andare altrove…
      Spero di essere smentito quanto prima, già da mercoledì in poi….
      SFV

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Schicchi - 1 anno fa

    Se non sbaglio, c’è stato un difensore dell’Atalanta che, d’estate, ha chiesto di risolvere il contratto a causa dei metodi di allenamento di Gasperini troppo duri.

    Il calcio moderno richiede che tu sia pronto per giocare anche cento minuti, e due volte la settimana: i giocatori non devono essere solo giocatori di calcio, ma anche atleti.
    Vedete quelli dello Slavia Praga contro l’Inter; vedete quelli della Dinamo Zagabira, e gli allenamenti estivi di Gasperini.
    La differenza tra le due squadre nell’ultimo quarto d’ora, sta quasi tutta qui. Quasi.
    Forza Viola!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. fiorenzosacc_8838853 - 1 anno fa

    e il “lento pede” Badelj, ne vogliamo parlare? E tutti quei tifosi viola che hanno infamato per anni Ilicic, costringendolo ad andarsene, ne vogliamo parlare? Perché Venuti sarà pure entrato male, ma Ilicic mette in croce chiunque.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Antonino - 1 anno fa

      Nessuno si autoaccusera? Io qualche Nick name nel cassetto ce l’ho…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Schicchi - 1 anno fa

      Ilicic ha giocato solo un tempo, e quindi era più fresco degli altri. E’ troppo facile, per uno di classe come lui, essere un giocatore da 45 minuti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. fiorenzosacc_8838853 - 1 anno fa

        l’avessimo ancora, un giocatore così!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Staffa - 1 anno fa

      no sie, son tutti contenti che sia tornato “a casa”il grande Milan…che poi so gli stessi che dicevano che ribery era un pensionato…ora stanno tutti zitti zitti e nascosti finche magari non farà un passaggio bono che sia uno o magari 1 gol(si credici) e scapperanno tutti fuori come i funghi in questo periodo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Pepito4ever - 1 anno fa

    ancora una sconfitta in casa con la Samp mister Montella? veniamo da partite intense e abbiamo giocato 3 giorni fa contro l’Atalanta che ha giocato mercoledì scorso in champions mentre noi no, sicchè erano più freschi loro così la samp che si è riposata domenica mentre noi abbiamo giocato così era più fresca la samp,(guardi mister che ha giocato anche la samp), ah si? e bè dovevo inventare un’altra scusa non posso usare sempre le solite, ci teniamo la prestazione ma con 18 giocatori nuovi una battuta d’arresto ci sta, (mister ma una non doveva essere quella già stata col genoa la battuta d’arresto?), ah si? e bè che devo dire non so più che fare se non mi va di prendermi le mie responsabilità coi cambi sbagliati o la preparazione delle partite e mi va di trovare sempre le solite scuse e inventarne di nuove è solo un problema mio, la classifica tanto la guardo perchè più che ultimi non si può essere. Ripeto ci teniamo la prestazione e andiamo a Milano per scrivere la storia.
    Post Milan-Firoentina.
    mister Montella ci parli di questa sconfitta.
    Si ecco abbiamo 18 giocatori nuovi e si conoscono appena tra di loro, veniamo da partite intense ma di questa sconfitta mi tengo la prestazione dei ragazzi. Passo indietro? No assolutamente ci può stare di perdere a Milano ma ripeto mi tengo la prestazione. fiorentina ultima? la classifica non la guardo……

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ilRegistrato - 1 anno fa

      Caro Pepito, questa roba, che non definisco ma sai cosa puo’ essere, te la rimangerai tutta a partire da mercoledi’ sera. Tanti saluti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Pepito4ever - 1 anno fa

        magari, sono il primo a mettermi in discussione quando sbaglio,e poi dopo 18 partite senza vincere in campionato sarebbe anche l’ora che ne vincessimo una, ieri sarebbe bastato dire:”ho sbagliato i cambi, pensavo di averla vinta”. Invece sento le stesse scuse dopo ogni sconfitta o dopo ogni pareggio da mesi. Spero di rimangiarmi tutto mercoledì sera perchè 8 mesi senza vittorie son troppi per tutti.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. Pepito4ever - 1 anno fa

        poi cosa intendi te probabilmente è ciò che mangi di solito, questa è ironia pura e semplice senza offese……ciccio

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. max59 - 1 anno fa

      Ecco il classico pseudo tifoso viola che gode quando le cose vanno male. Siete da ricovero.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Pepito4ever - 1 anno fa

        Ironia ciccio ironia

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Lusoviola - 1 anno fa

    Il cálcio é come tutti gli sport, il ciclismo, atlética etc. Se vai a 1000 all’ora pressando portiere e corri forsennatamente in tutti i lati e poi devi correre a tutta dietro a coprire poi la benzina finisce, e la benzina in caso doveva finire a loro perché avevano giocato in Champions. Se chiesa é dovuto uscire x sfinimento, non credo x scelta tattica, allora secondo me non é come dice Pradè che ci vá male tutto, é che si vedeva che si era alle pompe dopo 75:minuti, e Gasperini facendo la scelta giusta in 15 minuti ci ha ripreso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. pino.guastell_9534945 - 1 anno fa

    Ma lei caro Fantoni non ha scritto nulla dell’orrenda prestazione di Badelj. Come mai non ho letto il suo nome tra le cose da lasciare? Mi consenta di essere più obiettivo perchè sta diventando un grande problema per la Fiorentina. Voi di Violanews avete pompato al massimo per fare riprendere questo giocatore avanti negli anni e utilizzato con il contagocce dalla Lazio. E infatti è fuori forma, passeggia in campo e sbaglia tanti passaggi, anche i più banali. Abbiamo bisogno di gente che suda e corre e non di uomini come Badelj e Boateng che non sudano e non corrono.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Saverio Pestuggia - 1 anno fa

      MI permetto di ricordarle un mio commento sull’arrivo di Badelj dal titolo “Non capisco, ma mi adeguo” e mo sembra che essendo io il direttore della testata come faccia lei a dire che noi abbiamo pompato per il suo arrivo me lo deve proprio spiegare. Saluti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. user-14059229 - 1 anno fa

    Ma che partita avete visto??? Pezzella ha fermato Zapata e Milenkovic ha annullato Muriel. Di che parlate?comment_parent=0

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Sblinda - 1 anno fa

      D’accordo. Note negative Badelj, Lirola e Boateng. Un giocatore maturo non può entrare e perdere i primi tre palloni.
      Non ha trasmesso nulla e se a Vlahovic lo perdono a lui no, perché è venuto qui per portare tutt’altro.
      Forza viola!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Lk - 1 anno fa

    Se non si mette in testa che Badelj è inutile, saranno guai.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy