Antognoni, è lui l’immagine più bella

Sul Corriere dello Sport si parla di Giancarlo Antognoni

di Redazione VN

Sul Corriere dello Sport si parla di Giancarlo Antognoni. Forse l’immagine più bella di domenica sera, una notte di gelida bellezza, indimenticabile, la notte in cui la Juve è stata messa sotto a Firenze, rimangono gli occhi di Giancarlo Antognoni. Non giocava e non guardava le stelle ma solo una curva, la sua curva, piena di bandierine colorate, oltre undicimila, e di cuori, tutto per formare una scritta che vale come incipit alla storia d’amore fra un uomo e una città. Occhi pieni di lacrime e stupore. Non dimenticherà, non dimenticheremo. L’unico 10 pensa anche ai ragazzi viola, non solo Chiesa e Bernardeschi (che ha definito «un patrimonio di tutto il calcio italiano»), ma anche quelli che stanno nella Primavera che Corvino ha messo insieme e che lui ogni settimana va a vedere direttamente con gli altri dirigenti. La nidiata di una possibile Fiorentina baby, con addosso il fascino di quello che è stato, alla fine degli Anni Sessanta, il ricordo più recente e bello della storia viola. E Giancarlo di calcio e di giovani ha grande esperienza: se Corvino vorrà potrà disporre di un formidabile alleato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy