Ancora Chiesa: “Il nostro obiettivo è la zona Champions. La squadra e la società ci credono”

Ancora Chiesa: “Il nostro obiettivo è la zona Champions. La squadra e la società ci credono”

“Dopo un risultato importante contro la Juventus poteva esserci un calo di concentrazione, invece abbiamo dimostrato di esserci e ora andiamo a giocarci la semifinale di Coppa Italia”

di Redazione VN

L’uomo del giorno in casa viola, Federico Chiesa, ha parlato dalla zona mista del Bentegodi: “Oggi ho fatto bene, sono cresciuto esponenzialmente durante la partita. Felicissimo per la mia prestazione e per quella della squadra. Dopo un risultato importante contro la Juventus poteva esserci un calo di concentrazione, invece abbiamo dimostrato di esserci e ora andiamo a giocarci la semifinale di Coppa Italia a Napoli. Crediamo nel mister, crediamo di poter far bene in ogni partita fino all’ultimo.

Partita dominata del Chievo? Non penso. Sono stati bravi nelle ripartenze e ci hanno messi in difficoltà in un paio di occasioni, ma la partita l’abbiamo fatta noi. E’ una soddisfazione perché tutti hanno dato il 100%. Il primo gol in Serie A? Non si scorda mai, quello contro la Juve era solo mezzo (ride, ndr). Dobbiamo continuare su questa strada. Il coro dei tifosi (Chiesa gol, ndr)? Non l’ho sentito. Obiettivi? Possiamo arrivare in zona Champions. La squadra ci crede, come anche la società”.

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Antonio da Papiano - 4 anni fa

    Giocatore d’altri tempi…impressionante per la rapidità (Alex Sandro ha sofferto) e per la tecnica raffinata. A questo si aggiunge una resistenza polmonare alla Valentino Mazzola…si per la sua voglia e grinta mi ricorda il capitano del grande Torino e come lui ha trascinato anche qualche svogliato senatore. Oltre ad una partita di sacrificio si è procurato un rigore e ha fatto un gol. Abbiamo trovato un Campione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. pino.guastell_355 - 4 anni fa

    Un ragazzo d’oro. Diventerà un campione. Complimenti alla famiglia per averlo educato a perseverare nei sacri principi. E’ bello sentirlo parlare di immenso amore per la Fiorentina. Grazie ragazzo per la gioia che ci dai giocando con l’umiltà ma anche con la determinazione di chi crede nella bellezza della vittoria. Ciao Federico!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy