90° minuto: corsa a tre per la futura panchina viola

90° minuto: corsa a tre per la futura panchina viola

La panchina della Fiorentina è sempre più in bilico…

di Redazione VN

A 90° minuto si parla anche del futuro della panchina viola, per lo studio sportivo della Rai sono tre i concorrenti: l’attuale allenatore Paulo Sousa con il 50% del pronostico, Walter Mazzarri col 40% e l’outsider Gian Piero Gasperini con il 10%. Quindi è ancora in vantaggio il portoghese anche se gli attriti con la società sono molto più che evidenti, con il tecnico toscano subito dietro pronto a cogliere l’occasione.

30 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Simo - 3 anni fa

    il piagnone mazzarrri, no eh!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. canguro - 3 anni fa

    Stellone, il prossimo mister adatto a noi è Stellone. Squadra che ha bisogno di cambiare radicalmente, certo senza le pastoie dell’autofinanziamento sparagnino sarebbe meglio. Ma vendendo bene e comprando bene (ossia con intelligenza) si dovrebbe riuscire a mettere in campo una squadra discreta. Personalmente confermerei solo Gonzalo, Astori, Borja, Vecino, Kalinic e Tata. Per la panca Tomovic e Zarate, il resto a fare cassa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Etrusco - 3 anni fa

    Il Gasperson per chi? No via, un’allenatore che usa solo uno schema non è neppure immaginabile, il portoghese sarebbe meglio facesse le valige così potrà finalmente dare sfogo alla sua voglia di arrivare ad una grande squadra perciò per noi sarebbe giusto arrivare ad uno come Mazzarri che quando c’è da mettere con le spalle al muro un giocatore di certo non si tira indietro e soprattutto pratica un gioco moderno all’italiana.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. W I BERTOLDO DEL WEB - 3 anni fa

    Credo proprio che questa società sia COMPLETAMENTE DA RIFONDARE, DA AZZERARE.
    Da dove cominciamo? Dalla proprietà?
    Bene! Se hanno voglia di investire per vincere qualcosina (Visto Barsine e Scrivano ho scritto qualcosina, va bene?) allora che rimangano pure, aprano il portafogli, comprino due sciarpe in meno e qualche giocatore in più.
    Ma non basta! no! Barsine non basta. Se dobbiamo avere in società un organigramma come quello attuale con decine di persone che non sanno nemmeno loro a chi rivolgersi allora non ci siamo. Se non si fidano ad avere una persona che abbia potere decisionale e si fidano solo di Cognini, va bene, ne hanno il diritto ma che, allora, vadano da un’altra parte a fare i “benefattori” a noi sono venuti a noia! Siamo stanchi di “progetti” di “investimenti” di “cittadelle”. VIA!
    Se invece sono disposti a riorganizzare il tutto aprendo il portafogli, trovando un DS che faccia e disfaccia nel settore senza doversi fare firmare permessi dal Sig. Cognini e che non acquisti solo giocatori rotti o che no giocano mai allora VA BENE, diamogli un’anno di fiducia SENZA BONUS però. Questo prossimo anno e poi o dentro o fuori.
    L’allenatore?
    Si è dimostrato un allenatore modesto, da 6 in pagella, non riesce a cambiare modo di giocare, si fossilizza sempre sui soliti schieramenti ed i soliti schemi, quando lo hanno “imparato” è andato in confusione, tre o quattro allenatori più modesti di lui, o ritenuti tali, gli hanno dato lezione di calcio, non azzecca un cambio e poi, diciamoci la verità. A me sentirlo parlare sempre delle solite cose e dei soliti argomenti è venuto a noia.
    Lo sanno anche i sassi che “dobbiamo migliorarci individualmente e collettivamente” e altre battute scontate risentite ad ogni conferenza stampa. Cambia un po’ disco, perlomeno nella dialettica, visto che in campo non lo sai fare.
    I Giocatori?
    Parco giocatori di modestissima qualità, qualcuno sopravvalutato (Babacar, Kalinic, Bernardeschi, Ilicic, Alonso) invece di considerarli solo buoni giocatori ci sono stati dipinti come fenomeni. Qualcuno con una certa età oramai (Gonzalo, Borja) ma ancora validi se inseriti in un contesto di qualità altrimenti anche loro, nonostante le doti tecniche spariscono nel marasma generale.
    Parecchi Brocchi (Tomovic, Roncaglia, Kuba, Tello). Qualche giocatore accettabile (Vecino, Badelj, Astori), ed infine quelli che hanno partecipato al programma “chi l’ha visto” (Benalouane, Kone) e qualcuno che dovrebbe comprarsi il pallone e giocare da solo (Zarate).
    Insomma…. ci sarà da lavorare parecchio!!!!!
    Infine noi tifosi.
    Anche noi non abbiamo presente la realtà Firenze e vorremmo VINCERE ma, vincere, non è mai facile specialmente per chi in 90 anni di storia è sempre arrivato, mediamente, QUINTO. Quindi, bene con le aspirazioni ma calmi con la realtà.
    I Giornalisti.
    Anche loro sono da rifondare. Che spendano meno tempo sulle cene dell’allenatore e sulle non risposte e che parlino di calcio giocato e, magari, qualche volta facciamo delle domande dirette agli interessati invece di porle come quesito ai lettori sui loro articoli.
    Via, cominciamo…………

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. scrivano viola - 3 anni fa

      Si direi può andare. Anche se puoi sostituire senza vergogna “qualcosina” con “coppa italia”. Ma per quella non importa investire più di tanto.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Paolo - 3 anni fa

    Della Vallle vergognatevi e andatevene ! Disertate lo stadio non abbonatevi se volete veramente i ne se ne vadano !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. loris82 - 3 anni fa

    rifacciamo l’accoppiata corvino-prandelli ahahahahaha mazzarri è toscano,,, e non è poco, chi più di lui ci può capire?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Marco Chianti - 3 anni fa

    Io la vfarei allenare a Benalouane così almeno a qualcosa il suo acquisto sarebbe stato utile…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. ELROND - 3 anni fa

    Vabe mi pare scontato che il Sousa verrà sostituito dal solito nuovo giovane mezzo allenatore pseudoroboante che l’anno prossimo se ne andrà puntualmente a fine campionato dopo aver litigato con la società.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. W I BERTOLDO DEL WEB - 3 anni fa

    O Via stasera tutti allenatori di calcio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Tato - 3 anni fa

    Il giuoco, lo fanno i giocatori
    E i giocatori li prende la società.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. vecchio briga - 3 anni fa

    Sousa va cambiato, ma vanno cambiati anche diversi giocatori e pure dirigenti. Ci vorrebbe una proprietà forte e presente, che prendesse in mano la situazione in modo deciso. Invece temo che perderemo molte settimane dietro ai discorsi..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Barsine - 3 anni fa

    si parla di tutto ma si continua a non parlare della cosa principale. Vediamo di blindare il quinto posto (anche il sesto) perché se non si fa punti domenica contro un palermo in piena lotta retrocessione (e la squadra mi sembra sia chiaro non abbia più voglia di seguire il suo allenatore) ci supera il sassuolo e poi altro che tifare juve dobbiamo!

    E noi parliamo di allenatori … e certo che ce ne frega del calcio giocato. Così diamo a tutti quanti una bella scusa per fare le figure barbine di ieri sera. Noi siamo concentrati sul futuro che ce frega del presente!

    che tifosi che siamo …

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. riccardo.vich_501 - 3 anni fa

    E ridagli con l’allenatore . Qui il problema e’ la societa ‘ . Puo venire ad allenare anche il padreterno ,ma finche ‘ ci sono
    I devitalizzatori ci vorrebbero altro che miracoli.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Bamba - 3 anni fa

    Oggi ero a Manchester a vedere il Leicester. A fine partita ho potuto scambiare due parole col mio vecchio amico Ranieri. Ci siamo conosciuti durante la scintillante era Cecchi Gori quando io ero primo consigliere del presidente. Mi ha detto che l’estate scorsa è stato contattato da Cognini in persona che gli ha offerto il ruolo di allenatore se avesse accettato la campagna acquisti/cessioni imposta dalla società. Al tempo Savic non era stato ancora venduto e Cognini disse qualcosa come: “Due anni fa investimmo scintillanti milioni per regalare alla città Rossi e Gomez. Sapevamo fin dall’inizio che erano destinati entrambi a fare coppia nel reparto… di Careggi. Ciò nonostante lo facemmo con lo scopo di dare visibilità e prestigio alla Premiata Ditta. Ricorda, caro Ranieri, il giorno della presentazione del crucco? Andrea finì sulle pagine di tutti i giornali!! Non abbiamo mai raggiunto una visibilità così scintillante come allora! Tuttavia ora è arrivato il momento di pagare il prezzo di tale messa in scena. Se vogliamo vivacchiare ancora dobbiamo rinunziare ai nostri campioni scintillanti e non comprare nessuno. Per questo abbiamo bisogno di un allenatore come lei che tenga buona la piazza con scintillanti dichiarazioni! Le assicuro che non è difficile… per incantare un leccavalle basta citare Valter Pellegrini!”. Inutile che vi dica che Ranieri ha ruttato (metaforicamente) in faccia a Gnigni. In questo momento io e Claudio siamo seduti al Sinclairs Oyster Bar a Manchester ricordando le scintillanti coppe vinte a Firenze… ah che tempi!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Pattyviola - 3 anni fa

      aaaahhhh ora capisco perché siamo falliti !!!!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. tenax6_200 - 3 anni fa

      Il millantato credito è un reato……
      Non vedo l’ora anch’io di festeggiare qualcosa, ma ricordate tutti che siamo al settimo poto fra le tifoserie e come merchandaising!!!! facciamo un po’ pena. Comunque, arrivare per cinque anni consecutivi nelle coppe dove periodicamente viene esclusa una strisciata o altre con bacini d’utenza nettamente superiori è un traguardo. Sempre a tirare me..ai DV, ma senza loro saremmo in Lega Pro. Continua a bere birra in qualche bettola….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. W I BERTOLDO DEL WEB - 3 anni fa

      Il Sinclair’s Oyster Bar è uno dei peggiori bar di Manchester non meraviglia che la tua scelta sia caduta su quell’ambiente lugubre e tetro. Se volevi fare bella figura potevi citare il The Marble Arch dove si ritrova puntualmente la “gente bene”.
      Scommetto che ieri eri a ponte a niccheri a far volare gli aquiloni anche mentre pioveva altrimenti la tu’ moglie ti dava una zoccolata in testa. (il che non avrebbe prodotto nessun danno!)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. i'giannelli - 3 anni fa

    sousa ha dimostrato di conoscere solo un sistema di gioco ed una volta che gli hanno preso le misure non ha saputo riorganizzare la squadra pur essendo comunque un allenatore che ha portato delle novita’ e dei principi di gioco moderni…puo’ venire chiunque ma tanto la sostanza non cambia e cioe’ si continuera’ a non andare da nessuna parte con l’autofinanziamento rigido degli spilorci…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Babbo Viola - 3 anni fa

    No dai Mazzarri no. No dai via. Su venvia dai. Lamentino no. All’Inter disse che non erano riusciti a cercare il pareggio perché s’era messo a piovere. Ora a noi serve uno che non si senta un fenomeno. Oddo, Maran, Ventura, Di Francesco…. Donadoni resta il mio preferito.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. ViolaLuke - 3 anni fa

    Sousa è un allenatore scarso. Ha fatto una preparazione per partire a razzo e alla lunga erano tutti sfiniti. E basta con il mercato di gennaio!!! Non sarà stato un mercato straordinario, ma ci sarebbero voluti 11 nuovi titolari.
    Io vorrei Mazzarri.
    E mi tengo strettissimi i DV!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. fragnsi_11 - 3 anni fa

      Mi raccomando tieniteli così stretti da non farli respirare

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. mario - 3 anni fa

      Ringrazia che siam partiti a razzo durando fino a dicembre , perché se si partiva come siamo arrivati che sa molto di quello che era stato costruito ad agosto era azzi acidi

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. fingio - 3 anni fa

    Il gioco espresso dalla Viola, è superato, non paga più, via Sousa, per iniziare un nuovo ciclo, con un allenatore nuovo, Spero Mazarri.
    I giocatori che abbiamo, sono bravi, l’acquisto di tre o quattro atleti di livello, possiamo ambire a traguardi importanti.
    Non mi risulta

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. fingio - 3 anni fa

    Il gioco espresso dalla Viola, è superato, non paga più, via Sousa, per iniziare un nuovo ciclo, con un allenatore nuovo, Spero Mazarri.
    I giocatori che abbiamo, sono bravi, l’acquisto di tre o quattro atleti di livello, possiamo ambire a traguardi importanti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. unial5_900 - 3 anni fa

    Se mi chiedessero chi è l’allenatore più scarso della serie A non avrei nessun dubbio e direi Gasperini. Detto questo, pur avendo sentito dire ieri sera da Sousa che lui è l’allenatore della Fiorentina, fino a prova contraria, ipotizzando che i due marchigiani vengano meno a quanto detto a luglio, prenderei Mazzari che non farà un gioco spumeggiante ma senza meno incasserebbe meno goal. Dipende ovviamente, anche, dalle uova che i due fantastici personaggi possono mettergli a disposizione per poter fare una frittata decente. E qui si sa come va a finire, tutto già noto, nulla è lasciato all’immaginazione. Ora in attesa di confermare le scelte fatte a luglio, da parte dei brothes (Sousa ha detto di aver spiegato nei dettagli il tipo di gioco che la Fiorentina avrebbe fatto, molto dispendioso, per cui necessitava di altri arrivi, promessi ma come al solito mai arrivati) vediamo quale sarà la loro scelta e da li si capirà di che morte moriremo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. Bottegaio - 3 anni fa

    ……e se fosse Massimo Oddo?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. EDISON - 3 anni fa

    Uno come Mazzarri ci regge dieci minuti con la infima falsa e bugiarda ditta Braccini € Braccialetti. Sarebbe il migliore è infatti non verrà. Stavolta pigliano uno che non sia ambizioso, abituato a fare con poco, che non rompa se gli vendono i meglio e non chieda nulla. Che poi a loro gli tocca promettere e poi passare per gli spudorati bugiardi che sono

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. Dellone68 - 3 anni fa

    Preferirei Mazzarri ma solo perchè ha in mente un gioco più votato a non subire e soprattutto gioca un pò più in verticale. Ma la squadra andrebbe rifatta di sana pianta. Forse Gasperini andrebbe meglio con questi giocatori. Ma preferisco uno che abbia già vinto qualcosa e che sia “tignoso”. Tanto ormai è chiaro che il VATE se ne andrà. Che tristezza…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. ginox - 3 anni fa

    Il gioco di Mazzarri e Mazzarri stesso non mi sono mai stati simpatici, ma devo ammettere che nella nostra situazione potrebbe anche funzionare. Lui contro tutti. Gasperini vale Sousa, dirigenti e giornalisti lo impacchetterebbero di promesse e parole per poi scartarlo alla prima difficoltà.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy