10 punti in quattro partite: Iachini, serve ripetere l’impatto di Empoli, poi la luce si è spenta

10 punti in quattro partite: Iachini, serve ripetere l’impatto di Empoli, poi la luce si è spenta

A Empoli riuscì subito a dare la scossa, quella che serve alla Fiorentina. Poi però una sola vittoria in 12 partite

di Pier F. Montalbano, @____MONTY____

Una scossa, un allenatore che abbia grinta e tolga la Fiorentina dalle sabbie mobili di una classifica scomoda. Questo è ciò che la dirigenza viola ha individuato in Giuseppe Iachini, il traghettatore scelto per riportare la squadra in una posizione più consona di classifica. Il tecnico, giusto un anno fa, fu chiamato dall’Empoli per sostituire Andreazzoli dopo un pessimo avvio – una vittoria e tre pareggi nelle prime undici partite – e il suo impatto fu ottimo. Gli azzurri, che arrivavano dal pesante 5-1 rimediato a Napoli, riuscirono a scuotersi vincendo 2-1 lo scontro diretto con l’Udinese grazie ai gol di Zajc e Caputo. Anche la seconda gara consecutiva in casa andò decisamente bene, e complice l’harakiri dell’Atalanta, arrivò la rimonta da 0-2 a 3-2 con la testata di Silvestre nel recupero.

L’esordio in trasferta cimenta il trend positivo della squadra empolese con un 2-2 pirotecnico in casa della Spal, sebbene con qualche rammarico: Caputo e Krunic rimontano il gol iniziale di Kurtic, che nella ripresa segna anche il gol del definitivo pari. La settimana successiva arriva la terza vittoria tra le mura amiche, con Caputo (sempre lui) e La Gumina che domano un Bologna in crisi, poi si spegne la luce e il 16 dicembre con la Fiorentina si apre una striscia di quattro sconfitte consecutive. Iachini tornerà a vincere a metà febbraio contro il Sassuolo, e verrà esonerato dopo il pareggio per 3-3 al Castellani contro il Parma. Il suo ruolino recita 4 vittorie, 4 pareggi e 8 sconfitte ma lascerà gli empolese fuori dalla lotta retrocessione prima del ritorno di Andreazzoli. Quel che resta è la scossa data all’inizio della sua esperienza, quella che serve come il pane alla sua Fiorentina.

Basta critiche, è il momento dell’unità, sosteniamo Iachini. Buon lavoro e buona fortuna Beppe!

13 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. ottone - 5 mesi fa

    Mah, Firenze ha di peggio il fatto che siamo toscani e dunque la polemica continua è nel nostro DNA. Detto questo, prima di metterci in graticola come tifosi (polemiconi, ma anche pazienti fino all’autolesionismo, e sempre pronti ad entusiasmarsi per un nonnulla) punterei i riflettori sulle PESSIME DIRIGENZE che abbiamo sempre avuto da tanti anni a questa parte. Gente razionale, decisa, competente, che sa dare la linea, da noi è roba sconosciuta. Questo e il punto. Qualche “fiammata” e nulla più, in un mondo che richiede programmazione seria…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. iG - 5 mesi fa

    il problema principe di questa citta’ FIRENZE e’ che abbiamo una delle Tifoserie piu’ appassionate e accecate di tifo di italia ma a livello di conoscenza calcistica siamo la tifoseria piu’ ignorante e impreparata. Il 95% dei tifosi da spalti e da curva di Firenze e’ a livelli di curling- Ma anche in questo sito non si scherza.

    Io paragono il tifo di Firenze ad un gregge di pecore, uno che conosce il curling si alza addita uin giocatore e il gregge bela.

    ILICIC e’ il classico esempio, giocatore immenso ma osannato solo da 2- 3 qui in questo sito. ( ovviamente tra questi 3 c’era il sottoscritto)

    Per non parlare dell’ incapace DELIO ROSSI voluto qui’ a clamor di popolo con poche voci stonate tipo IG che avvertivano che era un incompetente.

    Per non parlare dell’ esaltazione dei DELLA VALLE da me combattuti subito come il male per poi sputargli addosso pochi mesi che vendessero.
    Forse in quei 2 mesi sono stato uno dei pochi invece a trovare per loro parole di conforto, anche se abbastanza improponibili. Ma questa e’ Firenze, W LORENZO dei MEDICI a morte LORENZO dei MEDICI, W SAVONAROLA a morte SAVONAROLA. Difficile diventari grandi con un becero popolino di miseri tifosi cosi’

    Anche tra i giornalisti che seguono la Fiorentina il livello e’ veramente basso. Forse 2- 3 ci capiscono qualcosa ma il resto e’ a livello di certi tifosucci

    AMEN

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. dallapadella - 5 mesi fa

      E’ vero che pochi ragionano ma dammi retta in tutto il mondo pallonaro è così. Poco importa se vinci (Lazio) o perdi (Milan) il tifoso sa e vuole tutto. che Firenze amplifica tutto forse perchè non ha molto altro da fare ma non è che altrove l’andazzo sia diverso.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. iG - 5 mesi fa

        Scusa ma son d’ accordo in parte
        avendo frequentato varie citta’ e tifoserie devo dire che quella di Firenze e’ tra le piu’ faziose monodirezionali incompetenti servili che abbia mai incontrato. Ecco perche’ molti giocatori falliscono qui e esplodono da altre parti.
        Le battaglie che qui’ si prendono per partito preso e giuu’ a capofitto nello sbaglio fanno il pari ad un orientamento politico cittadino che non cambia a distanza di 100 anni. QUELLO FIORENTINO e’ un popolo che ama batterci la testa e ce la batte spesso

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. riccard_793998 - 5 mesi fa

      Io non sono di Firenze….tifo Fiorentina da quando sono nato….e la vedo nello stesso modo…. un motivo ci sarà…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. riccard_793998 - 5 mesi fa

      Hai ragione..condivido fermamente…. siamo una tifoseria provinciale…. ora 100 pollici giù…. a testimoniare la mia tesi…. quando abbiamo preso Badelj…. tutti ad osannare Commisso…..Prada….ci serve uno di esperienza come lui….ora tutti a dire che è un bradipo…..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Saverio Pestuggia - 5 mesi fa
        Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Violentina - 5 mesi fa

    ecco, ottimo auspicio montalbano. ma chi li scrive i titoli.. mickey mouse?comment_parent=0

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. BVLGARO - 5 mesi fa

    ecco Empoli salvo prima del suo esonero… poi Andreazzoli li ha accompagnati in b…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. 29agosto1926 - 5 mesi fa

    Redazione, in consiglio. Fate festa è meglio che scrivere del nulla come state facendo perlomeno le famiglie godranno della vostra presenza.

    Auguri anche a te e famiglia 😉

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Lapo Lizia - 5 mesi fa

    Peggio di Perdella non può fare

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. perorin - 5 mesi fa

    beppe dimettiti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Filo - 5 mesi fa

      Dai retta IG non fare tanto quello che ci capisce perché stai sparando cazzate come sempre.
      Io vivo a Milano e sia i Milanisti che gli Interisti sono come noi anzi gli interisti anche peggio. Piangini e tutti allenatori pronti come noi a fischiare e criticare.
      Per quanto riguarda Ilicic, tecnicamente è un buon giocatore ma a Firenze faceva ridere. Discontinuo e indolente.
      Certi giocatori spesso hanno bisogno di cambiare aria per rinascere, ma non è colpa delle tifoserie. Il calcio è pieno di esempi. Salha stesso a Firenze si è ritrovato.
      Quello che mi da fastidio è pensare o far pensare che noi siamo sempre peggio degli altri, che noi siamo più polemici che noi siamo…
      E siamo come tutti i tifosi!!! Si vince poco, anzi niente e spesso ci ritroviamo in squadra giocatori scarsi. Nonostante tutto dovremmo essere sempre comprensivi. Non fischiare gli indolenti alla Ilicic, perché lui è forte, faceva cacare, ma oh!! è forte che fischiare siete pazzi.
      Dai retta ho visto un uomo, che veniva criticato ma a suon di gol è diventato il re leone e allora, chi non ha carattere non arriva i tifosi fanno i tifosi il resto è noi.
      Buon Natale IG

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy