Casamonti lancia la sfida: “Vogliamo iniziare e finire i lavori nel 2021. 70 milioni? Costi in crescita…”

L’architetto ha dovuto apportare delle modifiche

di Federico Targetti, @fedetarge

Marco Casamonti è l’architetto a cui è stato affidato il progetto per la nuova casa della Fiorentina. Ecco le sue parole dalla sala consiliare del Comune di Bagno a Ripoli.

Quando si arriva alla fine di un iter in Italia vuol dire superare una serie di complessità perché il nostro sistema prevede molte procedure. Pensate che oggi tutta l’attività della Fiorentina occupa sedi provvisorie sparse sul territorio che non rende coesa la logistica. Il Viola Park sarà vicinissimo a Campo di Marte e legherà uomini, donne, bambini e adulti: più generazioni si ritroveranno in un unico luogo nel nome della Fiorentina. La proprietà dell’area prevede 25 ettari, di cui tre rimarranno adibiti a parchi e agricoli. Gli edifici prevedono solo un piano, i pannelli fotovoltaici saranno verdi e dunque compatibili con l’impatto ambientale. Il dislivello sarà di sei metri, e con un sistema di terrazzamento ci saranno i campi da calcio, seguendo la vecchia centurazione romana che guarda verso l’Arno. Dal punto di vista storico abbiamo trovato una fattoria, reperti romani e alto medievali, giare: non costruiremo sopra i resti, ma racconteremo la storia dei ritrovamenti nell’edificio dedicato alle giovanili. Questa attività ci ha svelato la storia di questo luogo, lunga 2000/2500 anni. Il manto erboso dei campi sarà naturale e riscaldato, lo stesso del Franchi.

Poi le domande dei giornalisti:

Sugli spazi: Abbiamo lavorato sulla qualità e non sulla quantità delle metrature: ci sono 22.000 metri quadri di spazio edificabile, forse serviva qualcosa di più ma con la Soprintendenza abbiamo collaborato, soprattutto sulle altezze: abbiamo risolto con un piano interrato, un “basement”, l’altezza è compatibile con i profili del paesaggio e degli edifici circostanti. La Soprintendenza ci ha chiesto anche un mantenimento della villa “storica”, la fattoria agricola degli anni ’60. Tempi? Sarà una sfida incredibile, proveremo a fare in 12 mesi un lavoro che ne richiederebbe 18. I lavori inizieranno il 2 gennaio 2021, sarebbe bello tagliare il nastro entro la fine dello stesso anno. Costi? Il budget è aumentato, le richieste della Soprintendenza lo hanno aumentato non di poco. Da 70 milioni potrebbero salire a 75 e ad oltre 80: in quel caso il presidente potrebbe licenziarmi (ride n.d.r). Solo per gli scavi abbiamo speso 5/600 mila euro, dobbiamo seguire certe prescrizioni che hanno dei costi alti. Lavoriamo per ottimizzare il budget, vogliamo restare nel target di spesa che è già molto alto, visto che uno dei più costosi d’Europa. Interazione? E’ pensato per essere un centro “vivo” per chi lo frequenterà. Le squadre di calcio richiedono privacy, ma tente persone potranno visitare il centro, sarà compito della società trovare il bilanciamento giusto. Il divertimento e la visita sarà comunque possibile.

IN AGGIORNAMENTO… 

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. simuan - 3 settimane fa

    …l’e’ bellissimo, c’e’ poco da dire…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. fornamas63 - 3 settimane fa

    Per me è una gran cosa dare a Firenze e alla Fiorentina un’opera del genere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. ilRegistrato - 3 settimane fa

    Il mercato della Fiorentina non mi e’ piaciuto. Pero’ un centro sportivo cosi’ nel lungo termine vale piu’ di un mercato. Gurdando da qui a dieci anni e’ impossibile che la Fiorentina sia un club competitivo per il calcio degli anni duemila senza questo tipo di infrastrutture. Quindi oggi e’ il caso di dimenticare le polemiche che tutti abbiamo fatto ieri sul mercato trasferimenti e tutti dovremmo dire il nostro grazie a Commisso.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Luminorviola - 3 settimane fa

    Bellissimo progetto, un centro spettacolare. Ce lo godremo. E sono sicuro che presto avremo anche la soddisfazione di vedere una squadra all’altezza delle aspettative di noi vecchi viola che eravamo a Torino quell’indimenticabile giorno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy