Primavera, le pagelle viola: Cerofolini non basta, Hristov-Pinto convincono, l’attacco no

Primavera, le pagelle viola: Cerofolini non basta, Hristov-Pinto convincono, l’attacco no

Top e flop viola della finale scudetto contro l’Inter

di Stefano Fantoni, @stefanto91

CEROFOLINI 6,5: nel primo tempo non deve mai sporcarsi i guanti, pur ringraziando l’imprecisione di Zaniolo e l’arbitro sul gol annullato a Emmers. Nella ripresa si esibisce in un super intervento per respingere il tacco ravvicinato di Colidio, poi ribatte anche su Valietti. Incolpevole sul gol di Colidio, successivo alla grande respinta su Zaniolo. Sfortunato sul raddoppio di Rover.

FERRARINI 5,5: inizialmente tiene bene Sala quando scende e contrattacca con rapidità, a volte peccando in precisione nel cross, ma con il passare dei minuti l’inerzia passa dalla parte dell’esterno nerazzurro.

HRISTOV 6,5: Colidio e Adorante sono brutti clienti, ma, con ottima intesa di reparto con Pinto, riesce a tenerli a bada e a disinnescarli per gran parte dell’incontro. Tiene botta sui numerosi palloni che piovono al centro.

PINTO 6,5: sul fronte della marcatura degli avanti avversari vale il discorso precedente, in più riesce spesso a mettere una pezza per contenere gli affondi di Zaniolo e Emmers. Perde di vista Colidio solo nell’azione a inizio ripresa, con Cerofolini pronto ad evitare il peggio. Uno degli ultimi a mollare.

RANIERI 5: perde il duello con Valietti, a cui concede spesso il cross dal fondo. Si vede poco in proiezione offensiva.

LAKTI 5,5: se la catena di sinistra funziona poco e anche perché fatica a prendere le misure a Emmers, lasciando in inferiorità Ranieri e causando qualche grattacapo di troppo alla difesa viola. Ammonito nel corso del secondo tempo, rischia anche il secondo giallo.

VALENCIC 5,5: parte quasi da esterno destro per poi tornare al centro con l’uscita di Diakhatè, non riesce a entrare bene nel vivo del gioco per gran parte dell’incontro, poi sale di ritmo, ma sostanzialmente non convince. Sfiora il jolly all’incrocio da fuori area, con Pissardo che vola per negargli il gol.

DIAKHATE 6: agisce da centrocampista basso nel trio in mediana, dai suoi piedi passano quei pochi palloni dell’avvio timido dei viola. Infortunatosi al 13′, resiste una decina di minuti prima di dare forfait sconsolato.

SOTTIL 5,5: più che da esterno gioca da seconda punta, girando intorno a Gori per non dare riferimenti. Sua l’unica occasione viola nel primo tempo. Ammonito per una simulazione evitabile. Nel secondo tempo si vede pochissimo.

MELI 6: titolare al posto dello squalificato Maganjic, agisce da trequartista nell’inedito rombo gigliato e riesce a dare vivacità alla manovra offensiva, seppur a sprazzi.

GORI 5,5: prima frazione in trincea, a lottare contro i centrali nerazzurri, ma senza palloni buoni negli ultimi venti metri. Il suo primo squillo è una punizione alta, poi poco altro.

FAYE 5: non ha i chili e i centimetri di Diakhatè, ma prova a sopperirvi con velocità e dinamismo, non riuscendo nell’intento.

CASO 6: entra e prova a dare brio agli attacchi viola, va a fiammate.

MAROZZI 6: tocca un pallone e per poco non fa centro. Poi nient’altro.

 

 

LIVE | Finale Primavera, Fiorentina-Inter 0-0 s.t.: super Cerofolini dice no al tacco di Colidio

12 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Ghibellino viola - 1 anno fa

    Ma perché i gobbi vengono a scrivere qui?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. test_571 - 1 anno fa

    Bisogna solo ringraziare i ragazzi e tutto il comparto tecnico. L’Inter ha un budget per la Primavera 5 volte superiore al nostro è la differenza sta tutta li. Ieri tanti non hanno espresso in pieno le proprie potenzialità e qualcuno di questi ragazzi merita una chance un campionato più impegnativi. I soliti commenti disfattisti di tanta gente che vede il calcio come una rivisitazione della propria frustrazione giornaliera non contano. Noi, a livello giovanile, siamo una bella realtà il resto sono commenti di povera gente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Gasgas - 1 anno fa

    Sembriamo i gobbi in champions… Mandarli a giocare in campionati veri, comunque meglio un Sottil di Gil Inutile Dias.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. mauviola - 1 anno fa

    Finalmente un articolo sensato, senza assurde ipocrisie.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Giovane tifoso - 1 anno fa

    Cerofolini titolare in prima squadra ancora non mi pare il caso … Vada per il prestito in b , lo stesso per Gori ,sottil , diakhate ,hristov e qualcun’altro , dagli altri ci si raccatta poco invece

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. el_sup - 1 anno fa

    sottil come chiesa, diakate con i piedi fatati, ranieri già pronto, bigica grande allenatore… io sono batman ma vivo ad asgaard.
    si rincominciasse a fargli fare 3 ore di fondamentali e 12 h di trattamento della palla a sti raccattati …invece di inventarsi campioni per il solo scopo di lucro economico e mediatico.
    donnarumma nn ha ancora insegnato nulla.
    ormai si pensa ai vaini e basta.
    Inter molto meglio, ma anche loro se fanno capolino fuori dall’italia pigliano delle risolate che nemmeno un carzolaio…
    Se dovessi puntà du euro lo farei solo su cerofolini e gori e 50 cent su meli.
    Caso da rivedere.
    ps.:
    qualcuno spieghi agli allenatori che …allenano…
    ‘un se ne pole più di vedere testimoni di geova in camicia e cravatta.
    W sarri e Klopp.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. rudy - 1 anno fa

    Queste partite sono utili per smorzare l’entusiasmo di coloro che, frettolosamente, vorrebbero già taluni di loro in prima squadra.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. massimo_383 - 1 anno fa

    Giocatori da prima squadra non c’è ne sono, Gori, Sottil e Cerefolini in serie C o B a farsi le ossa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Aoi_Haru - 1 anno fa

    D’accordo con le pagelle. Spero che la prestazione di alcuni richiesti a gran voce a giocare in questo finale di stagione in prima squadra apra gli occhi sulle grosse differenze tra un giocatore di Serie A e di Primavera. Sottil veramente deludente, Gori un po’ ma va detto che ha lottato parecchio. Il più positivo penso che alla fine fosse Pinto, nonostante si sia perso 2 a 0. Son ragazzi che dovrebbero finire in prestito in qualche squadra professionistica per farsi le ossa e confermarsi veramente e niente più.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. grog - 1 anno fa

    inter troppo superiore, dei nostri ragazzi pronti per la serie A ne ho visti ben pochi sinceramente mentre dell’inter sicuramente 3-4 sono validi
    come al solito per Corvino si vince il prossimo anno ma tanto a lui va bene cosi, anche le finali non vinte per lui fanno curriculum.
    sottil imbarazzante

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. el_sup - 1 anno fa

      il problema nn è corvino, caro polemico, ma tutto il calcio italiano (con di molto pochi italiani….) …se queste sono le due squadre migliori …

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. el_sup - 1 anno fa

      e cmq 2 finali scudetto, finale coppa italia e 1 finale viareggio per lo standard “italiano” son meglio che du stiaffi ner viso…o no?????

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy