Sousa su Chiesa: “Ho dovuto lottare per tenerlo a Firenze. Juve, gran colpo ma…”

Paulo Sousa parla del passaggio di Chiesa alla Juventus

di Redazione VN

Paulo Sousa, ex giocatore della Juve ed ex allenatore della Fiorentina, ha parlato ai microfoni di Gianlucadimarzio.com di Federico Chiesa:

“Non ci siamo scritti. Non serve tra noi: lui e tutti gli altri giocatori sanno che non sono i messaggi a rendere vicine le persone. Io per loro ci sarò sempre. Federico era già pronto, si capiva subito: ha una famiglia importante che lo ha sempre sostenuto e soprattutto aveva voglia di arrivare. Quello che faceva non era mai abbastanza. Ma non in partita, in allenamento. Il 2016? Con i dirigenti della Fiorentina ero stato chiaro: Federico non doveva partire. Ho dovuto lottare per riuscirci. Di solito i giovani si mandano in prestito, sì, ma a volte è anche giusto puntare subito su di loro. Acquisiscono fiducia nei loro mezzi, soprattutto se ne hanno. E poi ero convinto che la sua personalità avrebbe fatto la differenza, che prima o poi sarebbe riuscito a indossare la fascia da capitano.

Rabbia tifosi viola? Ma è normale. Quale squadra e quale tifoso vorrebbero privarsi di uno dei giocatori più forti della rosa? Io credo che la Juventus abbia fatto un grande acquisto, anche perché non ha ancora raggiunto il livello di equilibrio tale da poter essere un giocatore completo. A volte Federico ha frenesia, voglia di fare troppo. Scontrati io e lui? Mai, ma glielo dicevo. I concetti sono tre: analisi del momento di gioco, decisione di cosa fare ed esecuzione. Quando li avrà assorbiti tutti, sarà al top. È una questione di tempi, capire come ragionare. L’unico consiglio che posso dargli è quello di rimanere sempre concentrato. Anche fuori dal campo. Corpo e mente sempre allenati e allineati, con un obiettivo ben preciso in testa: quello che vuole diventare è chiaro a tutti. Ora capisca come farlo. Io alla Juve? Io non mi nascondo, lo sanno tutti: il mio obiettivo è di sedere su una panchina di squadre di quel livello. Voglio realizzare i miei sogni. Sono preparato? Sì. E ho uno staff di alto livello”.

“CHIESA JR DOPO GLI INSULTI: GRAZIE A TUTTI PER LA SOLIDARIETA'”

23 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. glover_3713546 - 2 settimane fa

    In quell’anno, fino a gennaio si girava a meraviglia, Ilicic sembrava quello che è ora a Bergamo… ma da febbraio siamo crollati fisicamente, perché Sousa non aveva fatto una preparazione atletica adeguata… e non aveva un preparatore all’altezza… era roba da Portogallo, calcio lento e poco fisico, anche se molto tecnico.
    Dategli il preparatore atletico di Gasperini e allora anche lui comincerà a fare benissimo in giro per il mondo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. iG - 2 settimane fa

      No perché non gli furono comprati i 3 giocatori che voleva e perché litigò giustamente con la braccini&bracciLetti ..
      La preparazione non centra, lui si sentì tradito abbandonato e sapeva che non poteva competere con squadre che invece si rinforzarono alla grande. La preparazione non c’entra

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. MATTEO1926 - 2 settimane fa

    Il supercazzula me faceva schiantare dalle risate….non si capiva na s***

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. indiano - 2 settimane fa

    Come allenatore non c’è male. Come vendicatore il meglio del meglio. Come informato dei fatti zero assoluto. Il popolo viola non ce l’ha con la società ma con Chiesa…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. I' Mastica - 2 settimane fa

    L’unico vero allenatore passato da queste parti negli ultimi 10/15 anni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Johan Ingvarson - 2 settimane fa

      Prandelli e Montella cosa erano, scusa? Con loro si vinceva le partite per caso?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. I' Mastica - 2 settimane fa

        Avevano rose e monte ingaggi mooooolto più importanti del Maestro di vita. Vai a rileggerti le formazioni e monte ingaggi…

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. iG - 2 settimane fa

        Quando mai con Prandelli e .ontella sei arrivato primo nel girone di andata? Poi Prandelli lo posso capire, montella un vero impreparato una specie di delio rossi mancato

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Gummarith - 2 settimane fa

      Questo signore è bravo solo a chiacchiere

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. bati - 2 settimane fa

      see…. allenatore della squadra fatta da Montella e che giocava benissimo e a memoria. Un anno e via. Montella si che ha costruito una squadra con grandi giocatori funzionali al suo gioco, che facendoci divertire come poche altre è arrivata tre volte quarta in campionato, finale e semifinale di coppe e record societario di vittorie in trasferta. Vorrei tanto un altro Montella per ridivertirmi così. I numeri non mentono mai.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. simuan - 2 settimane fa

    …il supercazzola non si smentisce mai…e tu sei preparato di nulla, infatti t’hanno cacciato anche in Francia…vaiavaia…tu sei gobbo dentro e si vede…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Sblinda - 2 settimane fa

    Potenzialmente un grandissimo allenatore. Gli esperimenti dadaisti tipo Milic esterno di attacco e le conferenze stampa polemiche ne hanno precluso la carriera. Fosse stato un po’ più aziendalista avrebbe continuato la crescita.
    Lo avrei ripreso volentieri, ma probabilmente sarebbe stato come il Montella bis, dato che la sua carriera dopo Firenze è stata tutt’altro che buona.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Johan Ingvarson - 2 settimane fa

      O forse Sousa è sempre stato un grande bluff. Ha fallito ovunque è andato, tranne che al Basilea. Se nella tua carriera collezioni più esoneri e dichiarazioni polemiche che altro, tanto buono non sei.
      P.S: a chi dice che fece male a Firenze per colpa dei DV, vorrei ricordare che quest’uomo ha litigato anche con le dirigenze di Videoton, Maccabi Tel Aviv, Tianjin Quanjian e Bordeaux, finendo per essere esonerato anche da loro ogni volta. Forse è Sousa che non sa stare al mondo, e non le dirigenze che sono brutte e cattive?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Eziogòl - 2 settimane fa

        o magari tutteddue. Allora, este dùrre che un zète artro, 1 cosa è vera più della morte: che le sorelle della valle stanno al calcio come il Pacciani al buon padre di famiglia. Poi fate voi

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. iG - 2 settimane fa

        Come tutti i geni di carattere deve trovarti tra geni. Se ti trovi con ominicchi ti deprimi
        Mai lo scudetto fu più vicino a Firenze dal dopo DeSisti

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. iG - 2 settimane fa

      Fosse stato più aziendalista avrebbe vivacchiato a Firenze e chi è un fenomeno non può star dietro a piccole proprietà come a Videoton Bordeaux e Braccini Marchigiani. Con una dirigenza vera come nemmeno la juve, ma l’ atalanta, avrebbe stravinto il campionato quell’ anno.
      Fosse per IG tornerebbe subito a Firenze, con Comisso troverebbe un vincente

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. BVLGARO - 2 settimane fa

      se ti hanno mandato via anche dal Videoton significa che sei un broccolo alquanto emossiunale

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Eziogòl - 2 settimane fa

    Concordo con lui sul grande affare concluso dalla juve. Lui ha il merito di avere lanciato Chiesa. Pirlo ne godrà i risultati

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. ben hur - 2 settimane fa

      E gode poco il Pirlo…Chiesa è un bidone inaudito.Grande pacco rifilato ai gobbi!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Eziogòl - 2 settimane fa

    Allenatore modesto/sufficiente di una squadra modesta, immagine di una prorpietà che è ed è stata l’ANTICALCIO.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. iG - 2 settimane fa

      Modesta era la societa’ che lo rappresentava, fosse stato per lui avrebbe vibto lo scudetto se affiancato ad una societa’ che tifava per il meno

      con lui ho visto il piu’ bel gioco della Fiorentina negli ultimi 25 anni. Riusciva a resuscitare i morti. Kalinic, era diventato Pele’
      Poi giustamente chiese acquisti a gennaio perche’ il suo era gioco dispendioso…e i BRACCINI?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. iG - 2 settimane fa

    Il piu’ grande allenatore mai visto a FIRENZE negli ultimi 25 anni
    che se non fosse stato avversato dai Braccini Marchigiani avrebbe vinto il ns TERZO SCUDETTO

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Johan Ingvarson - 2 settimane fa

      Bella battuta, dovresti fare il comico

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy