Viola News
I migliori video scelti dal nostro canale

L'iniziativa

Llama, da meteora viola a sostenitore LGBT: “Il calcio faccia la sua parte”

FLORENCE, ITALY - FEBRUARY 03:  Jonathan Biabiany (R) of Parma FC competes for the ball with Cristian Llama (L) of ACF Fiorentina during the Serie A match between ACF Fiorentina and Parma FC at Stadio Artemio Franchi on February 3, 2013 in Florence, Italy.  (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

La presa di posizione dell'ex viola: "C'è paura di esprimersi e di dire ciò che si sente. Viviamo in un paese macho"

Redazione VN

Vi ricordate di Cristian Llama? La meteora della Fiorentina, a Firenze nella sola stagione 2012/2013, è oggi capitano del Gimnasia y Esgrima de Mendoza, società di Serie B argentina. La fascia al braccio arcobaleno indossata dall'ex viola ha destato curiosità tra gli addetti ai lavori, ci ha pensato il diretto interessato a spiegare la scelta di sostenere la causa LGBT: "Ho iniziato a indossarla dalla seconda gara di campionato contro il Quilmes, quindi molto tempo fa", ha esordito il centrocampista 35enne in un'intervista a ESPN. "C'è paura di esprimersi e di dire ciò che si sente. Viviamo in un paese macho, il mondo è piuttosto macho", ha continuato.

"Penso che ci siano persone che hanno paura o sono insicure. E' bene che il mondo del calcio veicoli certi messaggi e che trasmetta tutto quello che c'è da sapere in tema LGBT". Infine, Llama ha rivelato il motivo della sua scelta: "Sono molto orgoglio di mio figlio che mi ha fatto aprire gli occhi durante una cena. Da quel momento in poi ho deciso di indossare la fascia arcobaleno anche in onore della sua intelligenza".