G. Fontana: “Cambiare modulo potrebbe essere un’idea. Avrei voluto somigliare a Castrovilli”

Il parere dell’ex viola Gaetano Fontana sulla Fiorentina

di Redazione VN
Castrovilli

Intervistato da TMW Radio, l’ex viola Gaetano Fontana ha parlato anche di varie tematiche legate alla Fiorentina:

Nemmeno battere il Parma potrebbe salvare Iachini? A me è capitato a Caserta dopo un derby vinto e dieci risultati utili consecutivi. Ci sta. Quanto sta vivendo Iachini non è assolutamente semplice, a me dispiace perché stimo tantissimo Beppe e mi auguro che si sistemi tutto ma anche lui sa che l’allenatore, di questi tempi, può vivere una situazione del genere. Tridente possibile? Penso di sì, anche se va guardato cosa dice la carta d’identità. Ribery e Callejon sono due interpreti perfetti, hanno nelle corde certe giocate. L’obiettivo di Iachini ora non è solo quello di vincere ma di convincere, il risultato deve essere portato avanti dalla prestazione. Pensare ad un cambio di modulo potrebbe essere un’idea. Amrabat una mezzala o un playA Verona ha dimostrato che ha bisogno di spazio, è dinamico, ama muoversi box-to-box e coprire un raggio di campo abbastanza ampio. Relegarlo in quel ruolo e in quella zona di campo mi pare un po’ riduttivo. Sempre difficile comunque andare ad individuare precisamente perché stiano arrivando certi risultati. Se Castrovilli mi somiglia? Avrei voluto somigliargli, avrei fatto un altro tipo di carriera. Lui non ha dovuto vivere il mio stesso percorso, perché ho dovuto trasformarmi e cercare una nuova identità, mentre lui sta già mostrando il suo grande potenziale: sono certo che continuerà a crescere per dare tanto a Fiorentina e Nazionale. Sicuramente è superiore a me.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy