E. Chiesa: “Amo Fiorentina e Parma, torneranno dove meritano. L’infortunio…”

Enrico Chiesa sul suo legame con alcune piazze come Firenze e Parma

di Redazione VN

Nel giorno del suo cinquantesimo compleanno, l’ex viola Enrico Chiesa e padre di Federico oggi alla Juventus, ha parlato a Sky Sport:

Fiorentina e Parma per me non avranno problemi perché hanno una struttura ed un organico di livello. Oggi soffrono, ma la qualità dei giocatori non si discute. Ricordo che quando giocavo io erano tra le ‘Sette Sorelle’ ma il calcio è cambiato. Amo quelle due città, spero possano tornare dove meritano.

Chiesa poi è intervenuto anche a Radio Sportiva:

Sono soddisfatto della mia carriera, logico che tutti vorrebbero fare di più. Sono partito dalla C2, è stata una palestra importante. Ho giocato in tutte le categorie. Maglia più importante? Impossibile fare una classifica, tutte le squadre mi hanno dato qualcosa. A Cremona ho avuto Gigi Simoni, mi ha aiutato tanto a livello umano. Ho avuto grandi allenatori, mi sarebbe piaciuto avere Capello e Lippi: con il loro carattere mi avrebbero aiutato molto. Il rimpianto? L’infortunio al tendine rotuleo, si è rotto la mia macchina ed il motore non è mai tornato a posto ed ho ricominciato da capo. Ero partito forte, a trent’anni ero nel pieno della maturità. Parma del 96-97 o Fiorentina 99-00? E’ difficile fare un confronto, giocare con i campioni ti aiuta a migliorare anche in allenamento e non solo in partita.

10 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Etrusco - 3 settimane fa

    Sei sempre stato zitto quando avresti dovuto aprire bocca, ora ti metti a parlare?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. alesquart_3563070 - 3 settimane fa

    Della vicenda Chiesa se ne è parlato abbastanza. Onestamente, vista la situazione che si era creata nell’ultimo anno con i DV che avevano da tempo smesso di pensare al calcio, e gli avevano promesso il via libera, ci sta pure che lui e il padre abbiano pensato al futuro professionale. Non mi sono piaciuti certamente i suoi silenzi e i suoi bronci ma non si può dire che, fino a che è stato con noi non si sia impegnato. E diciamo anche che questa Società ha fatto poco per fargli cambiare idea. Se si fosse fatta una buona stagione e non ci si fosse posto come obiettivo la parte sinistra della classifica (che cosa vorrebbe dire ancora non lo sappiamo) magari le cose avrebbero preso una piega diversa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. bianco - 3 settimane fa

    Babbino Chiesa ha parlato allora non è muto

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. BVLGARO - 3 settimane fa

    io non ce l’ho con Chiesa. Oggi giorno niente bandiere e porta un sacco di soldi in cassa. Probabilmente ipervalutato per quello che vale. Gli unici veri campioni che sono passati dalle nostre parti negli ultimi dieci anni sono Salah e Cuadrado. Tutto il resto è fuffa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Ottavio - 3 settimane fa

    Che personaggio, non ha aperto bocca nella vergognosa vicenda del figlio che ha messo in difficoltà società e squadra e adesso è diventato così loquace.

    Mah…!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. jackfi1 - 3 settimane fa

    Se quello dimostrato è “amore per la Fiorentina” non voglio pensare cosa dimostri verso le squadre che odi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Maurizio - 3 settimane fa

    Meglio se torni a Parma!!!
    È anche più vicina a Torino, che ti è piaciuta tanto per il “fanciullo”.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Hatuey - 3 settimane fa

    Direi meglio Parma, a Firenze non sei più gradito. Se sparisci ci fai un favore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. mannuccigabriele7_14377276 - 3 settimane fa

    A ma allora la bocca per parlare ce l’ha ancora

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Nicco - 3 settimane fa

    Oh bravo torna a Parma a vivere vai che si sta meglio!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy