Dabo: “La Fiorentina non ha ancora sfruttato il suo potenziale”

Domenica Bryan Dabo ritroverà la “sua” Fiorentina

di Redazione VN
Dabo

Intervistato da ottopagine.it, il centrocampista del Benevento, ex viola, Bryan Dabo, ha parlato della partita di domenica contro la Fiorentina:

Le aspettative sono molto alte. Indubbiamente bisogna ricominciare a vincere, o quantomeno tornare da Firenze con un risultato positivo. Per salvarci occorre fare punti e dobbiamo interrompere la striscia di sconfitte al più presto. Sono stato fuori per quasi due settimane, ma so bene che il gruppo ha lavorato molto per cercare di rifarsi subito. Siamo costretti a fare risultato, questo è fuori discussione.

La Fiorentina resta una grande società. La squadra ha un potenziale enorme che non ha ancora sfruttato. È un peccato per loro, considerato che la qualità non manca così come giovani interessanti che sono capaci di fare grandi partite. Ci sono elementi di esperienza, uno su tutti Ribery. Sarà difficile affrontarli.

L’esperienza alla Fiorentina? Per me è stata una grande esperienza, soprattutto perché per la prima volta giocavo in una società importante. In Francia ho vestito la maglia del Saint Etienne, altro club molto famoso, ma non è come la Fiorentina. Ho amato sin da subito la città e la tifoseria, mi sono trovato molto bene. Mi farà un bell’effetto tornare al Franchi.

La partita di due anni fa dopo la morte di Astori? Sono esperienze devastanti. Ricordo molto bene quella giornata, tra l’altro con il Benevento c’era un mio grande amico, Bacary Sagna, con il quale ebbi modo di parlare di quanto accaduto. Sono episodi che ti restano nella testa. Davide era un vero e proprio tesoro per la città e per tutta Italia: è un concetto che non risalto solo io, ma tutti. La sua morte ci scosse molto sotto tutti i punti di vista.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy