Caos Coronavirus nel Flamengo: 16 positivi (tra cui due ex viola). Il club non può giocare

Il club chiede il rinvio della sfida d domenica contro il Palmeiras

di Redazione VN
Pedro-Flamengo

Dopo il caso dei sauditi dell’Al Hilal, esclusi dalla Champions asiatica (di cui sono i detentori) perché 15 suoi calciatori erano risultati positivi al Covid-19 e quindi era a corto di effettivi per poter scendere in campo, ora tocca al Flamengo. I brasiliani chiedono infatti il rinvio della partita di campionato contro il Palmeiras. Dopo la trasferta di Coppa Libertadores in Ecuador, il club carioca si ritrova con 16 elementi della prima squadra (fra i due ex Fiorentina Gerson e Pedro) contagiati dal virus, e quindi messi in isolamento. Oltretutto deve fare i conti anche con gli infortuni di chi è risultato negativo, come Gabigol e il portiere Diego Alves. Così, pur potendo contare su un settore giovanile tradizionalmente fertile, non ha abbastanza calciatori di primo livello per poter giocare la partita di campionato di domenica contro il Palmeiras. La richiesta è rimasta per ora senza risposta da parte della federcalcio. (ANSA).

Il coronavrius colpisce anche il calcio italiano. Ibrahimovic positivo

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy