Simeone vs Settebello: via ragazzi, fate i bravi

Simeone vs Settebello: via ragazzi, fate i bravi

Botta e riposta fra Simeone e i tifosi del Settebello che non hanno digerito il gesto del Cholito

di Saverio Pestuggia, @s_pestuggia

Non è bastata la vittoria importante per la classifica e per il morale ottenuta contro l’Empoli per ridare un po’ di calma all’ambiente viola. Ci ha pensato Simeone a scaldare gli animi puntando dritto verso la Fiesole con il divino sulla bocca come per dire “E ora silenzio”. Gesto riprovevole primo perché il tifoso paga il biglietto e se vuole criticare civilmente ha il diritto di farlo, secondo perché dai tifosi in generale e da quelli di curva nello specifico non mi è parso di avvertire particolari cori contro Simeone.

Avendo capito di aver sbagliato tempi e modi, il buon Cholito si è presentato nel dopo partita a parlare nella zona mista e fra le altre cose sono arrivate le sue scuse sul gesto in questione. Simeone ha spiegato di aver passato un periodo difficile anche dal punto di vista personale. Che sia vero o meno non importa, ha capito di aver sbagliato e ha chiesto scusa ribadendo il gesto anche più tardi tramite twitter.

Ma una parte calda del tifo, il Viola Club Settebello, non ha accettato le sue scuse e ha fatto capire sulla propria pagina Facebook che il centravanti non è più ben accetto a Firenze . Fino a qui i fatti e le reazioni di persone ‘calienti‘ che tengono alla Fiorentina perché ci giocano (Simeone) oppure perché sono da una vita tifosi, ci mettono tempo, soldi e passione (i ragazzi del Settebello) e non accettano di essere presi in giro o peggio.

A questo punto però Simeone la retromarcia l’ha fatta con le doppie scuse, per cui a mente sgombra da partite e classifica chiedo a tutti, per il bene della Fiorentina di dimenticare quanto successo e di andare avanti per la propria strada: chi deve fare i gol li faccia e chi invece è tifoso stia dalla parte della Fiorentina. Il campionato è ancora lungo, la squadra non è eccezionale, ma visto come stanno andando tutte le altre qualche piccolo obiettivo lo potremmo raggiungere, ma solo se stiamo tutti insieme. Via ragazzi fate i bravi, dimenticate il ditino e tornate come fate da sempre a volere il bene della Fiorentina. E siccome voi volete bene alla nostra Fiorentina, so che lo farete.

47 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. violapersempre - 12 mesi fa

    credo che prima di tutto si debba sostenere la squadra…….se poi fischi i DV, Corvino e compagnia cantante OK…sono d’accordo, ma la squadra deve essere sostenuta per 90 minuti ed oltre…..quello che conta è la maglia il resto è fuffa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Sbroz - 12 mesi fa

    forse forse non fanno male però gli sc.. qua sotto a darvi dei giornalai eh. Coscienze sporchine.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Saverio Pestuggia - 12 mesi fa

      Nessuna coscienza sporchina, solo educazione e rispetto degli altri che anche in questo post lei non usa

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Sbroz - 12 mesi fa

    Chiedo spiegazioni sulla moderazione dei miei commenti precedenti. Posso? Faccio lesa maestà o attentato alla costituzione?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Saverio Pestuggia - 12 mesi fa

      No semplicemente scrive una cosa che riteniamo offensiva e lei sa bene a cosa intendo. Se vuole scrivere qui limiti il linguaggio, grazie

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. SPIRITO VIOLA - 12 mesi fa

    Perché scempio di squadra?E la più giovane d Europa e stata fatta recuperando più di 100 milioni di euro in 2 anni e mezzo siamo 8 a 4 punti dalla 4 e 2 dalla sesta. Ma un tifoso della Roma della Lazio o del Milan che dovrebbe dire

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Sbroz - 12 mesi fa

    Ahahahah m’avete cancellato il commento. Nuova ordinanza: nessuno s’azzardi ad attaccare quei bravi ragazzi della curva.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Luigi Barzini - 12 mesi fa

    Come al solito c’è sempre spazio per fare polemica dannosa e questa volta, se ce ne fosse stato bisogno, c’hanno pensato quelli del Settebello autoproclamndosi Consoli di Firenze decidendo chi è ben accetto o no.
    Per fortuna ci pensa lo stadio a metterli al loro posto (come è successo ieri) e quindi fanno solo un danno mediatico.
    Nella mia concezione di “educazione” se una persona chiede scusa ha espiato la sua colpa nella loro forse no.
    Comunque Firenze nonè il Settebello o il Marasma e nemmeno il 1926 Firenze è la Firenze degli altri 20.000 che ad ogni partita riempiono lo stadio in altri settori.
    La curva oramai non è quella di un tempo, sono solo dei beceri che per il fatto di andare a farsi qualche trasferta si sentono autirizzati a parlare in nome di tutti.
    Questo sito diventa sempre meno un sito di calcio, non se ne parla più, si vuole solo commentare I Della Valle o Le Curve, chi pro e chi contro.
    Pensiamo al Milan che è maglio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. zeus - 12 mesi fa

      Bravissimo Luigi, condivido in toto! giusto fischiarlo sul momento perchè ha indubbiamente SBAGLIATO, ma una volta chiesto scusa…..ma anche BASTA!!!!!! altrimenti hanno ragione a darci dei provinciali. Poi sarà bene che non lo ripeta altrimenti c’è sotto qualcos’altro, ma per adesso niente epurazione….a nome di tutti poi!! Fly Down Settebello.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Marco Chianti - 12 mesi fa

      Hanno sbagliato con questo comunicato senza dubbio alcuno però senza i tre club citati il tifo a Firenze sarebbe morto e una messa sarebbe più rumorosa.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Saverio Pestuggia - 12 mesi fa

      Se le interessa c’è un mio articolo sulla tattica usata da Pioli contro l’Empoli. Trattasi di calcio nudo e crudo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Luigi Barzini - 12 mesi fa

        Caro Pestuggia, non mi riferisco alla Redazione anche se, per quanto riguarda voi, gli articoli sul calcio giocato sono sempre meno mentre quelli sulle varie polemicucce che appaiono ad ogni angolo sono sempre più frequenti e, purtroppo per noi tifosi, anche quelli più commentati cosa che, a voi, farà senz’altro piacere. Ci mancherebbe che, ogni tanto, non faceste qualche articolo “dedciato” al calcio e non tutti “Della Valle si, Della Valle no”.
        Oramai i tifosi discutono solo di questo come se fosse la madre di tutte le battaglie.
        Anche a me I Della Valle piacciono poco o niente quando gestiscono una società di calcio come se fosse un calzaturificio e non si fanno sentire per mesi.
        Anche a me non piace Corvino quando ci dice che se non conosco Oliveira è un problema mia (adesso lo conosco, purtroppo).
        Anche a me non piace Cognini quando mi chiama cliente.
        Anche a me dispiace perdere Piccini, Mancini e Zaniolo (anche se qui il discorso è diverso) perché qualcuno non ha avuto la prontezza di intuire che erano dei giocatori validi.
        MA…………MA in cima a tutto c’è òa Fiorentina ed a me interessa questo, che la squadra sia incitata, sostenuta sempre e comunque e, che chi non capisce che attaccando la società si attacca la squadra fa un grosso sbaglio.
        Quelli che adesso non vogliono più Simeone a Firenze hanno dei figli? I loro figli non hanno mai sbagliato niente? E se lo hanno fatto quando hanno chiesto scusa li hanno perdonati? Lasciamo stare perché queste persone accecati dall’odio per la società non vedono queste cose e non vale la pena parlarne.
        Il problema è che voi gli state dando sempre più visibilità, a loro ai 1926 a Vuturo che è anni luce distante dal pampa. Meglio lasciar perdere anche se voi vi rifugiate sempre nel diritto di cronaca. Questo è il diritto di far male a chi vuole bene alla Fiorentina ed anche se si cerca conun articolo buonista di riportare pace tra la gente una bella condanna non ci sarebbe stata male, non crede?

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. Horsenoname - 12 mesi fa

      A me non sembra che il 7bello si sia eletto a paladino di Firenze , hanno postato una critica ad un gesto dovuto all’esasperazione di un ragazzo (quasi liberatorio) che tutto possiamo dire ma non che metta impegno , tra l’altro Simeone si è scusato pubblicamente e come capita in ogni famiglia si accettano le scuse e si va avanti , purtroppo il clima in città è quello che è e chi pratica lo zoppo impara a zoppicare , si vede che anche quelli del 7bello son diventati permalosi

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. G.A unico10 - 12 mesi fa

    scommetto che tu sei uno di quelli che sta a sedere per scaldare il seggiolino

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Cettolaqualunque - 12 mesi fa

    Ho letto i vari commenti e trovo quello di Xela (masdchio o femmina che sia) il più centrato e realistico tra tutti quelli postati.
    Il tifoso di una certa fazione è fatto così, proprio come, lui/lei, specifica, non è mai contento e gli interessa solo vincere per, magari poi andare al bar e prendere in giro l’amico Juventino (poco) o di altre squadre.
    Perché tutto si risolve in questo, la presa per il c…o, lo sfottò, il passare da bischero. Troppe volte ci si dimentica che è un gioco e come tale va preso.
    Bisogna capire che c’è chi gioca con la playstation da 2 mila Euro e chi deve giocari con i soldatini di piombo e magari si diverte meno.
    Per la mia opinione delle persone che oltre a non accettare le scuse per uno sbaglio mi dicono che a Firenze non è ben accetto e può andarsene non sono persone da ascoltare e se ci facessero il piacere di andarsene loro sarebbe solo un bene. Chi ha redatto quel comunicato è solo un ottuso talebano che non riesce a vedere al di la del suo naso.
    Se la tifoseria organizzta è questa ………….. viva la Maratona!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. zeus - 12 mesi fa

    Ha sbagliato, si è scusato……punto! pensiamo alla prossima partita!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. G.A unico10 - 12 mesi fa

      facciamoci prendere per il c**o anche da questo mediocre, apparte siete abituati a 10 anni e passa di della valle…vi capisco poverini

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. 29agosto1926 - 12 mesi fa

        Quanto sei monótono

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. G.A unico10 - 12 mesi fa

    ma anche ieri d’accordo ha fatto gol…ma che ha giocato bene? (opinione mia senza polemica)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Cettolaqualunque - 12 mesi fa

      Se non gioca bene uno che fa un gol ed un assist e corre come un matto ad aiutare tutti. Allora vuol dire che c’è prevenzione verso questo ragazzo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Lk - 12 mesi fa

    L hanno prox, quando verrà ceduto, faranno le solite marciante, nuovi lenzuoli e contestazioni varie… Tipo Felipe melo, Cuadrato, Borja, Alonso, Vecino, Jovetic, Nastasic, Savic, Salah…. Al monte o Dell acquisto erano pippe, se facevano una cosa contro la tifoseria venivano attaccati, ma poi non si dovevano vendere. È stato così, sempre. Facciamo ridere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Jørgensen - 12 mesi fa

      Quindi illuminaci, si dovrebbe fare la festa ogni giocatore che si vende?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Leo - 12 mesi fa

        No, sarebbe sufficiente un po’ di coerenza e onestà intellettuale. Se dite che Simeone non è degno di Firenze dovreste anche augurarvi una sua cessione. Idem, se dite che Corvino ha sbagliato la campagna acquisti allora dovreste sperare in una vera e propria smobilitazione!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Jørgensen - 12 mesi fa

          Simeone non è degno di firenze, ma di questa Fiorentina si. Infatti secondo me questa fiorentina qui non è degna di Firenze.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Xela - 12 mesi fa

    Dagli anni 80 ad ora la tifoseria ha sempre e solo criticato. se giocavi per lo scudetto, non avevi preso il vice bati, se giochi per la champions non investi per lo scudetto, se giochi per l’europa non investi per la champions, e così via. Hanno fischiato bati e rui ai loro ritorni, hanno fischiato pasqual che era rimasto 10 anni, hanno detto di tutto e di più a gente come pepito nonostante la tripletta alla juve. è gente che considera i calciatori e la società come chewingum, li mastica e poi li sputa senza pietà. pretendono pretendono solo perchè vanno in trasferta. estic***. L’amore per la maglia è un’altra cosa! cantano oeo oeo… ma quando si vinceva a liverpool o giocavamo alla pari col bayern dove’erano i cori per i dv? bambini viziati che pretendono soltanto. se non vinciamo con nessuna proprietà l’unica cosa coerente che rimane è il tifo. sta gente qui, il vero male di firenze

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Jørgensen - 12 mesi fa

      Ma cosa tu dici? Quando s’andava bene c’era cori per i dv tutte le partite (della valle alé alé). Io c’ero allo stadio, te? Oppure ti garba solo fare polemica e accetti questo scempio di sauadra che hanno allestito?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Xela - 12 mesi fa

        il periodo di buona finisce sempre subito alle prime difficoltà e non si ripara più. come coi giocatori. inutile fare i cori a gomez a luglio e poi dopo pochi mesi dargli di pippa e non recuperarlo più. è così con tutti, dv compresi.
        io la seguo dal ’94 la fiorentina e la storia è sempre la stessa. io son tifoso, tu ricordi solo ciò che ti conviene!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Jørgensen - 12 mesi fa

          Ricordo che è 3 anni non si va in Europa. Ricordo che Gomez prima di dargli della pippa s’è aspettato 2 anni..

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Larry_Smith - 12 mesi fa

    Bravo prof, parole di saggezza quanto mai preziose in mezzo a tanti permalosi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. BlandoTifoso - 12 mesi fa

    Poi Insomma, tutti a dare del brocco al povero Simeone, ma con quell’attacco della fiorentina con pjazza che pascolava chiesa che parte troppo da dietro fermare Simeone solo fermarlo non era cosa difficile per le difese Non era assolutamente aiutato.. Ma con Mirallas (che cazzo doveva aspettare 7 mesi pioli per fare giocare l’unico che ha anche l’esperienza per toglierci le castagne dal fuoco) che sta più avanti e gli porta via uomini c’è spazio anche Per il cholito.. Inutile dire che se non fa il pareggio Mirallas (che ovviamente dai suoi 31 anni non si è fatto venire l’ansia ed ha insaccato) noi si finiva nel caos con un altra sconfitta.. Quindi I giocatori non hanno sempre colpe.. se Simeone è sempre solo ed è l’unico che attacca è chiaro che è un gioco da ragazzi fermarlo..

    I Gruppi degli ultras si credono i padroni di Firenze e della Fiorentina ma sono gia stati messi al loro posto con sonore fischiate dal pubblico della Fiorentina Non si possono permettere di dire chi e’ benvenuto e chi no!

    Noi siamo Firenze, Insieme siamo più forti! Voi invece dividete Firenze!

    Cuccia!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Jørgensen - 12 mesi fa

      Perché i soldi nel calcio non vengono dai tifosi, c’hai ragione

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Lallero - 12 mesi fa

    Purtroppo abbiamo altri problemi e arrivare in Europa o meno in queste condizioni cosa cambierebbe? Sooo che avremo più partita da guardare fino al prossimo Natale… scusate per i mille errori dovuti al correttore automatico.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Lallero - 12 mesi fa

    Ma chi se ne frega di Simeone e del sette bello. A questi calciatori interessa solo guadagnare e fare carriera, la storia sell’attaccsmento alla Maglia vi prego tenetela da parte. Può esseee un po’ vera per chiesa ma sappiamo tutti che dall’anno prossimo o se succede un miracolo da quello dopo ancora lo vedremoncon in’altra Maglia, e lo sa bene anche lui. Simeone è una mezza sega facilmente rimpiazzabile che se per sbaglio farà più di dieci gol batterà cassa e chiederes di andar via quindi ha tutto l’interesse di darsi da fare e sai cosa gliene frega a lui del settebello e compagnia bella. Seca quelli del settebello va di knsuktatlo se l’e’ cercata, e poi non mi pare che queste mediocri storielle chissà cosa possano cambiare nella triste parabola viola. La proprietà andrebbe insultata in continuazione altro che quel personaggio ininfluente di Giovanni Simeone, fino a costringerli s rimettere la società nelle mani del sindaco che e’ dove l’hanno presa. L’autogibanziamento Come lo fanno loro lo può fare chiunque e di certo meglio. I giocatori dimostrano latraccamento alla maglia che si respira nel loro ambiente di lavoro e l’attaccamento alla maglia di proprietà e comparto dirigenziale è MENO DI ZERO. Di Simeone offeso scusate ma non me ne può importare di meno. Se domani arriva una qualsiasi società migliore della Fiorentina – e ormai ce ne sono tante – lui chiederà di andare e nessuno a Firenze di trappers i capelli

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. ursusminimus - 12 mesi fa

    questa storia che uno paga per cui ha diritto a … e uno guadagna per cui zitto e pedalare mi sembra il segno della demenzialità dei nostri tempi … e m’importa una sega se i non mi piace superano i mi piace

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. UfoRobe - 12 mesi fa

      Vorrei vederli a parti invertite. Vorrei vedere se sul posto di lavoro il loro datore (Che paga..) li insultasse continuamente cosa ne penserebbero..

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Fantero - 12 mesi fa

    Dopo 3 mesi e 10 gol sulla linea di porta sbagliati, se segni mandi a fare in c… la curva??? Servirebbe più intelligenza da chi guadagna milioni di euro per tirare due calci ad un pallone.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Hatuey - 12 mesi fa

      I soldi fanno diventare ricchi, non intelligenti.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. redellamaratona - 12 mesi fa

    Simeone ha sbagliato.Comunque a me interessa la Fiorentina e se fa gol tutte le partite può fare quel gesto sempre.Forza Viola facciamo il tifo.Contestiamo solo se l’impegno non c’è.Il clima intorno alla squadra è sempre negativo si guarda sempre e solo agli sbagli e ai singoli.Bisogna sempre ricordarsi che ogni partita fa storia a sé e che si gioca in undici,e che spesso più che la colpa dei singoli è l’assetto generale che non funziona.Mi chiedo perché tra Chiesa e Simeone non esiste una volta che ci sia uno scambio.Chiesa gioca per se stesso e basta e se io fossi l’allenatore lo prenderei per un orecchio.Guardate come si è mosso Mirallas,dettando sempre il passaggio,inserendosi centralmente portando via l’uomo.Questo deve imparare Federico e l’allenatore lo deve guidare.Al calcio è più importante il movimento senza palla che il dribbling.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. Up The Violets - 12 mesi fa

    Condivido quanto scritto da Pestuggia. Ha fatto una cazzata, l’ha ammesso e ha chiesto scusa pubblicamente, poco importa che glielo abbiano fatto notare o che abbia fatto tutto da sé. Punto.

    Tanto non è questione di essere o meno ben accetti, al di là del fatto che non spetta certo al solo Settebello decidere chi sia o meno ben accetto dall’intera tifoseria: prima o poi verranno ceduti tutti, gli idoli e quelli che non lo sono, quindi cerchiamo di continuare a sostenere i giocatori che abbiamo adesso (a meno che il loro atteggiamento non sia davvero intollerabile, ma non è questo il caso di Simeone) e se ci dobbiamo scagliare con qualcuno per il momentaccio che stiamo vivendo, facciamolo in modo costruttivo, contestando non quelli che devono andare in campo, che non hanno colpa se sono per lo più scarsi al pari di chi li allena, ma chi davvero ci ha ridotti così. Che non è un ragazzotto di ventitré anni con un cognome forse troppo pesante per le non straordinarie doti che si ritrova, ma quei tre o quattro seduti (saltuariamente e fugacemente) in Tribuna autorità. Non mi sto riferendo ad Antognoni, ma penso fosse chiaro.

    I suddetti proprietari e dirigenti hanno costruito l’ennesima pessima squadra della loro altrettanto pessima gestione degli ultimi anni. Il problema non è tecnico-tattico né atletico, è proprio caratteriale: sono quasi tutti giovani, taluni TROPPO giovani, e anche quei due-tre elementi di una certa esperienza e caratura internazionale che ci sono non vengono da grandissime squadre o carriere (Pezzella, Veretout) e talvolta hanno accusato troppi problemi caratteriali per ergersi a guida di uno spogliatoio (Mirallas). Ciò ha creato un gruppo che avrebbe anche gli attributi ma, come spesso succede a giovani e mediocri, non sa di averli. Un gruppo che anche ieri è stato messo sotto per quaranta minuti in casa dall’Empoli, dopo essere stato preso a pallate dal Sassuolo per ottanta. Empoli e Sassuolo eh, non Barça e Real (quindi evitiamo almeno per il momento di tornare a suonare le chiarine, a proposito). Questo non certo perché la Fiorentina fosse inferiore a Empoli e Sassuolo (casomai è allenata peggio), ma per un problema caratteriale, perché nessuno là dentro è effettivamente in grado di prendersi la responsabilità di guidare il gruppo. Finché ha potuto l’ha fatto Davide, anche dopo la sua tragica scomparsa, ma Davide purtroppo non c’è più e non possiamo sempre scomodarlo quando ne abbiamo bisogno. Se la squadra non è in grado di reagire da sola per eccesso di giovinezza e in certi casi di mediocrità, dobbiamo essere noi a sostenerla. Il che significa sostenerla sempre, anche passando sopra a episodi in effetti sgradevoli come questo, capendo che a rendersene protagonista è stato il ragazzotto ventitreenne di cui sopra.

    Reazioni come quella di Reggio, quando la squadra è andata sotto al curvino a fine partita, o come quella seguita stavolta al gesto di Simeone, sono CONTROPRODUCENTI e vanno a tutto danno della squadra, quindi di noi tifosi stessi che con essa ci immedesimiamo, al contrario degli appassionati di contabilità e di arcobaleni viola. Pensavo che un gruppo storico della Fiesole come il 7B queste cose le capisse da solo, ma forse anche lì, come un po’ in tutta la curva, c’è stato un eccessivo ringiovanimento.

    Pensiamo a sostenere la squadra attuale e a contestare la società finché non torneremo ad avere una squadra adeguata alla nostra storia, chiunque sia a costruirla. Conta solo questo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Bellosenzanima - 12 mesi fa

      Ma quanto scrivi? Vabbè che la domenica si ha più tempo ma la sintesi non sempre è un dono….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Up The Violets - 12 mesi fa

        Se hai una soglia dell’attenzione che non va oltre le tre righe posso farti il bignamino: i giocatori sono pippe, ma questi abbiamo, quindi si preoccupino di contestare la società e lascino perdere questi pur spiacevoli ma veniali episodi, se non vogliono finire a fare gli scozzi con Empoli e soci per non retrocedere.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Bellosenzanima - 12 mesi fa

          Grazie sei al top

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. user-13964770 - 12 mesi fa

    infatti… che si aspettano i tifosi? che dopo che insultano una persona questa gli ringrazia?? siamo umani, anzi che si è pure scusato

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. bura_498 - 12 mesi fa

    E chi se ne frega no, eh? Da come ne parlate sembrano gli unici che “ci mettono soldi e passione”. Arregola tutti quegli altri invece vanno allo stadio gratis …

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  23. Horsenoname - 12 mesi fa

    Credo che i tifosi del 7bello sappiano perfettamente che chi prende in giro la tifoseria non è certo Simeone , ma la proprietà in primis perchè ha messo alla guida della società una banda di ripescati dalla piena incapaci e presuntuosi , DG in testa , senza ombra di dubbio la peggior gestione dal 29 agosto 1926 ad oggi e su questo non ci piove

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  24. falcone - 12 mesi fa

    Bravo Saverio !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  25. Babbo Viola - 12 mesi fa

    no ma noi non siamo permaloso eh? Ma basta polemiche.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy