“Salvate il soldato Pioli”. L’editoriale di Luca Calamai per violanews

Questa settimana Luca Calamai non risponde alle vostre domande, ma fa un appello ai tifosi della Fiorentina

di Redazione VN

Conosco i fiorentini. Perchè sono fiorentino. Brontolare è nel nostro dna. E brontolare intorno alla Fiorentina oggi è un esercizio che viene naturale. La squadra non accende, la classifica è triste, le prospettive confuse. Con questo scenario servirebbe pazienza invece da alcune settimane avverto un crescente malumore nei confronti di Pioli. E non mi piace. Anzi, non lo accetto. Certo, Stefano ha commesso degli errori. Ha tardato a capire che Benassi non poteva fare l’esterno. Forse doveva combattere con più grinta per avere qualcosa in più da un mercato condotto in auto-gestione e mirato a ringiovanire in maniera violenta la squadra. Forse ha cercato (anzi sta cercando ancora) di trovare un punto di equilibrio tra valorizzare il patrimonio umano che gli è stato messo a disposizione e l’opportunità e operare scelte più nette. Anche se dolorose. Ma queste sue responsabilità possono addirittura essere lette come un titolo di merito. Ha aiutato a ricostruire anche a scapito della propria immagine. E’ più facile scaricare le responsabilità sugli altri come ha fatto qualche ex allenatore viola in passato. Si guadagna la simpatia dei delusi e si protegge la propria immagine.

Però prima che queste proteste dette sotto voce diventino un processo pubblico all’allenatore vorrei ricordare una decina di cose su Pioli, in ordine sparso: 1) quest’estate ha tenuto in piedi una squadra che poteva esplodere con giocatori che volevano andarsene e altri che non volevano venire a Firenze mettendoci sempre la faccia; 2) non ha mai avuto il vero Saponara intorno al quale è stato pensato il rilancio viola; 3) ha aiutato Chiesa a crescere ancora spostandolo a sinistra e avvicinandolo alla porta; 4) si è messo a disposizione dei tifosi e della città con un entusiasmo a trecentosessanta gradi battendosi per difendere il senso di identità viola; 5) sta provando a valorizzare giovani tipo Gil Dias e ha fatto debuttare in serie A un talento come Lo Faso; 6) ha convinto, lui e solo lui, Badelj a restare almeno un altro anno per dare una mano a una banda di ragazzini e a dei giocatori provenienti da altri campionati; 7) ha avvicinato Antognoni alla squadra sfruttando l’esperienza e il carisma del Capitano; 8) ha un dialogo continuo con Diego Della Valle e la proprietà; 9) è a soli due punti di ritardo in classifica dal settimo posto che dovrebbe valere un posto in Europa e 10) gli arrivi in extremis di Thereau e Laurini sono il risultato di un invito pressante che Stefano ha rivolto a Corvino con il quale ha un ottimo rapporto.

Dieci motivi che a me bastano e avanzano per stare dalla parte di Pioli. Nemmeno Mago Merlino avrebbe potuto fare molto di più in queste condizioni. Nei prossimi due mesi però mi aspetto una accelerazione da parte di tutta la Fiorentina, mister compreso. Vorrei vedere una crescita più marcata di alcuni giocatori, vorrei vedere più fame agonistica, vorrei che Stefano aiutasse la società a capire chi va bocciato e chi acquistato nel mercato. Il Normal One Pioli è l’uomo giusto per vivere questo momento di passaggio.

LUCA CALAMAI – twitter @CalamaiLuca

Caricamento sondaggio...
9 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Antonio Capo d'Orlando - 3 anni fa

    Faccio una provocazione. Cosa avrebbero fatto Montella e Suosa “con questa squadra”?
    FV

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-13664476 - 3 anni fa

    l’anno scorso con Sousa abbiamo battuto Roma E Juve e abbiamo spaventato il Napoli quest anno con Pioli abbiamo distrutto Verona e Benevento.Sousa ha lasciato in dote 160 milioni compresa la valutazione di Chiesa Pioli lascerà un cumulo di macerie senza plusvalenze
    L’organico è mediocre ma l’allenatore per adesso non ha trovato né punti ne bel gioco né condizione fisica.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. user-13664476 - 3 anni fa

    L’anno scorso abbiamo battuto Roma E Yuve facendo paura al Nspoliquest

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. massimo_383 - 3 anni fa

    Caro Calamai, proprio non ci siamo.Premetto che stimo Pioli come persona e come professionista serio, attaccato alla Fiorentina che è stata la sua squadra. Detto questo però è doveroso riconoscere che questo allenatore fino ad ora ha molti demeriti:
    1. La squadra ancora non ha un gioco decente, né si intravede “un’anima” della squadra. Mi dispiace ma con tutti i limiti la squadra di Sousa aveva un gioco e ho potuto apprezzare molte belle partite, vinte anche contro avversari più forti
    2. Pioli ha avvallato tutte le scellerate scelte di mercato operate da Corvino, che è un mediocre dirigente, legato al passato ed è un’autentica vergogna che Firenze sia rappresentata da un simile individuo in campo calcistico ,che non sa nemmeno parlare in italiano.
    3. Dei suoi continui contatti con i Della Valle faremmo volentieri a meno, visti i risultati ottenuti. C’è solo da augurarsi una rapida vendita della società.
    4. Chiesa giocava molto meglio l’anno scorso con Sousa che l’aveva lanciato. Quest’anno Chiesa non ha una guida che lo possa fare crescere, le sue giocate pur apprezzabili sono solitarie.
    5. Molti giovani non sono stati lanciati, tranne un brevissimo esordio di Lo Faso. Ricordo che Sousa aveva lanciato Berneschi e Chiesa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. LuckyLuke9 - 3 anni fa

    Sono completamente in disaccordo con il Sig.Calamai per quanto riguarda i pur apprezzabili 10 punti a favore di Pioli.Ne vorrei citare uno che da solo già varrebbe l’esonero dell’attuale allenatore della Fiorentina ed il ritiro del suo patentino:7 partite per capire quale sia la giusta posizione di Benassi! Sveglia! L’ ostinazione del suo inutile e dogmatico 4-2-3-1,ridicolo e presuntuoso! La predilezione per Gil Dias,giocatore evanescente che non vale assolutamente il riscatto di 20 milioni! Il frettoloso accantonamento di Eysseric,la testardaggine nel non schierare la difesa a tre valorizzando sia Milenkovic che Victor Hugo,Simeone costretto a rincorrere il pallone,Chiesa che dovrebbe stare più vicino alla porta affiancando il Cholito.Tanti,troppi elementi per ritenere Mr.Pioli inadeguatoo per una piazza importante come Firenze.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Horsenoname - 3 anni fa

    Vorrei provare a rispondere ai 10 punti che il Dott. Calamai ha così correttamente elencato .
    1) la squadra è esplosa nonostante la presenza di Pioli , chi voleva andar via se ne è andato (e sta facendo benissimo dimostrando che chi ha preceduto Corvino era certamente più capace di lui nel trovare talenti) e chi non gradiva questa piazza m,a soprattutto questo staff dirigenziale non è comunque arrivato
    2) Saponara inutile far affidamento su di lui come il salvatore della Patria , non è certo Cristiano Ronaldo ma un discreto giocatore che ha ancora tutto da dimostrare
    3) Chiesa faceva un gioco simile anche lo scorso campionato e già Sousa faceva scambiare gli uomini sulle fasce per dare meno punti di riferimento possibile perciò non diamo merito a chi non ce l’ha
    4) Mettersi a disposizione rapportandosi coi tifosi , questo dovrebbero farlo tutti gli allenatori
    5) Valorizzare i giovani mi fa pensare , ci son calciatori che non si son visti in campo neanche come raccattapalle non so quanto sia vero….
    6) Mah…..Badelj non sta facendo niente di più di quello che faceva sia con Montella che con Sousa con risultati abbastanza modesti come in passato
    7) Avvicinare alla squadra Antognoni sinceramente non capisco cosa voglia dire
    8) Per fortuna che ha un dialogo fisso con la proprietà , in verità non riesco a capire cosa di tanto interessante abbiano da comunicarsi , ma per Diego Della Valle anche il nulla è certamente interessante , l’importante è che gli venga data sempre ragione
    9) Siamo nel girone di andata e questi due punti non significano niente , quando le altre entreranno a regime questo distacco aumenterà inevitabilmente
    10) Gli arrivi di Laurini e Thereau sono una mossa tipo “arrampicata sugli specchi” , poichè Corvino fa esclusivamente quello che il padrone gli comanda e se ne frega di Pioli tanto quanto se ne fregava di Sousa .
    Il mio modesto parere a riguardo è che alla fine della gestione , Pioli farà la stessa fine di Sousa , bruciato completamente perdendo ogni opportunità per ritrovare un nuovo ingaggio velocemente .
    Questa proprietà e tutta la dirigenza sono “tossiche” chi ha un minimo di sale in zucca se ne sta molto alla larga . Anche i tifosi se ne sono accorti ed il calo delle presenze non è dovuto alla “PayTV” ma al calo di entusiasmo che questi signori son riusciti a trasmettere a chi era ottimista per natura , le persone vogliono allegria ed oggi andare allo stadi è come seguire un funerale che uno spettacolo divertente

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Up The Violets - 3 anni fa

    Da parte mia sono d’accordo, ma non perché ritenga Pioli un grande allenatore. Anzi. Se lo fosse, come Spalletti, non sarebbe qua ma sarebbe ancora all’Inter. E’ una brava persona e un allenatore nella norma (come questa squadra), che ci ha messo otto partite di campionato più tre di precampionato (totale: undici) per capire che doveva cambiare modulo e che Benassi non era un’ala.

    Sono d’accordo con Calamai per un motivo per il quale probabilmente Calamai, vista la sua linea filo-fratellini, non sarà d’accordo con me: LE COLPE VERE SONO DI ALTRI. NOMI? FIN TROPPO FACILE: DELLA VALLE DIEGO, DELLA VALLE ANDREA, COGNIGNI MARIO E CORVINO PANTALEO.
    La rovina attuale è iniziata quando i primi tre hanno deciso di chiudere il ciclo Pradè-Macia-Montella, chiudere i rubinetti dello “hobby Fiorentina” per via dei bilanci negativi delle altre aziende del gruppo e dei ritardi sullo stadio e richiamare il quarto, reduce dal disastro del post Prandelli e cacciato senza troppi convenevoli anche da quella Bologna nella quale aveva provato a ricominciare da un livello più basso. Con il fin troppo chiaro compito non di ricostruire una squadra ma di liquidare quanto era rimasto da liquidare, sua vera e probabilmente unica specialità.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Gaetano - 3 anni fa

    Non sono d’accordo su quasi tutto. Pioli non non ha tutte le colpe, ovvio. Ma dire che sta valorizzando Dias quando si sa che non è nostro e valorizzarlo significherebbe sborsare 20 ml per trattenerlo, dire che sta valorizzando Chiesa, è parecchio esagerare nella sua difesa. A me Pioli mi sta deludendo per i seguenti motivi: 1) Ha insistito su un modulo ambizioso e complesso 4-2-3-1 pur non avendo i giocatori adatti: due esterni bassi scarsi veramente, un mediano a fare il trequartista, un centravanti leggerino che non ha la spizzata e non sa trattenere la palla e non sa giocare spalle alla porta. 2) Ha fatto arrivare gli ultimi giorni di mercato giocatori inutili come Thereau, Biraghi, Laurini avendo già alcuni mediocri come Olivera, Gaspar, Crostoforo. 3) Aveva una rosa quasi pronta per un semplice 3-5-2 alla Montella o Sousa con meno possesso palla per carenze di giocatori tecnici, ma che poteva giocare più semplice e compatta in difesa. 4) Bastava chiedere una punta di ricambio per Baba e Simeone o lanciare Gori, chiedere un mediano ed esterno di sostanza che facesse coppia con Chiesa. A Firenze abbiamo visto il paradosso di far giocare un talento (Berna) da esterno e a faticare sulla fascia, mentre uno come Chiesa molto più forte fisicamente (e domenica lo abbiamo visto) a fare il jolly dappertutto. L’uso di Babacar poi è cervellotico, gli si riconoscono capacità tecniche e fisiche per dare sostanza alle partite in cui siamo soccombenti, ma lo facciamo giocare pochissimo, per il bene suo meglio che cambi società. Le prossime due partite Lazio e Napoli? Speriamo di non uscirne distrutti…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. emilio - 3 anni fa

    …IL PROBLEMA E’ CHE CALA MAI E’ UN VERBOSO SEGUACE DEI MARCHIGIANOS E DIFENDE LE LORO SCELTE AD OLTRANZA…PIOLI E’ UN BRAVO FIGLIOLO ALL’ALTEZZA DEL MATERIALE MESSOGLI A DISPOSIZIONE… MA UNO SPALLETTI AVREBBE FATTO 4/5 …PUNTI IN PIU’ E DI FRANCESCO PURE… AMEN

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy