Pradè pensa a Praet, il giocatore apre. La situazione al Leicester e lo stipendio

Pradè pensa a Praet, il giocatore apre. La situazione al Leicester e lo stipendio

Fu proprio il d.s. viola a portarlo in Italia. Il giocatore non esclude il ritorno in Serie A, ma in mezzo c’è la trattativa con il Leicester

di Alessio Crociani, @AlessioCrociani

Sarà Dennis Praet il primo colpo “invernale” della Fiorentina? Forse è ancora presto per dirlo, ma il calciomercato ci insegna che certe operazioni per gennaio vengono avviate in questo periodo. Pradè ci sta pensando, sull’onda di un inizio di stagione che per il centrocampista belga classe 1994 è stato tutt’altro che semplice. Fu proprio l’attuale d.s. viola a portarlo in Italia tre anni fa. Un’esperienza più che positiva quella alla Sampdoria, anche a livello formativo: da trequartista tatticamente dotato, Giampaolo lo trasforma definitivamente in mezzala di qualità. LA SCHEDA SU TUTTITALENTI.COM

Il passaggio dell’estate scorsa al Leicester sembrava la logica conseguenza di una carriera in piena ascesa, ma la fiducia a singhiozzo concessa da Rodgers apre oggi nuovi scenari: l’addio a gennaio – anche in vista del prossimo Europeo – non è più un’ipotesi campata in aria. Anzi. Secondo le informazioni che abbiamo raccolto, Praet prenderebbe in considerazione un’eventuale offerta ufficiale della Fiorentina. Lo stipendio non è dei più bassi, circa 2 milioni di euro a stagione, ma comunque alla portata della società viola. Tradotto: se Pradè dovesse decidere di affondare il colpo, ci sarà da lavorare soprattutto con la società inglese (LEGGI i dettagli emersi dalla rassegna stampa).

Campo, ma anche mercato: l’obiettivo è Praet

No a Ljajic, ma Pradè cerca un profilo simile al suo. Da Praet a Vanaken, ecco i giocatori seguiti

 

8 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. 29agosto1926 - 9 mesi fa

    Praet può essere un “plus” ma noi abbiamo bisogno di un altro profilo di giocatore tipo Nandez del Cagliari (che stupidaggine esserselo fatto scappare). A questo proposito potremmo sondare Mauro Arambarri del Getafe, giovane ma con cintratto ancora lungo, o sentire il Liverpool per Marko Grujic, anche lui giovane e con contratto in scadenza il giugno del prosiimo 2020. I profili sono più questi che deglli “accarezzatori” della palla come Praet che è un “sosia” migliore di Benassi. Ci vuole gente che abbia fisicità e corsa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. CippoViola - 9 mesi fa

      Sì infatti, occorrerebbe un profilo da centrocampista con doti di mediano, rispetto ad un “accarezzatore” occorrerebbe più un onesto “legnaiolo” giovane, veloce e con una “cazzimma” spropositata.. risolverebbe parecchio nel mezzo e potremmo vedere sistemarsi d’avanti e dietro parecchie cose.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. lukkka - 9 mesi fa

    Sarebbe un discreto colpo.. Sia perchè conosce il calcio italiano, sia perchè comunque è calciomercato invernale.
    Il sostituto di Badelj già lo abbiamo e si chiama Pulgar, Preat aiuterebbe nelle
    rotazioni delle mezz’ali e all’occorenza anche vertice alto se giochi a due punte..
    Se si riesce anche a tirare via De Paul siamo a posto a centrocampo. Se dovesse recuperare anche Pedro allora la squadra inizia ad essere interessante davvero

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Burlamacchi - 9 mesi fa

    Secondo me prima serve un profilo diverso.

    A me Praet piace, ma la vedo un po’ come una scommessa. Un giocatore che prometteva bene, ma non è ancora riuscito ad esprimersi pienamente. O perlomeno alla Samp non ha confermato i numeri che mostrava all’Anderlecht.

    Come acquisto ci può stare alle giuste cifre, però a questa squadra servono certezze. Cioè giocatori pronti, che siano in grado fin da subito di giocarsi il posto in squadra.

    Prima credo sia necessario irrobustire il centrocampo, dopo ci può anche stare di provare a recuperare Praet.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. LupoAlberto - 9 mesi fa

    Il primo da sostituire è Badelj, con uno che copra la difesa e faccia ripartire la squadra velocemente. Praet non mi sembra indispensabile, anche perché come esterno non copre, quindi non è diverso da altri che abbiamo in casa. Resta il problema di vedere se con Montella la squadra avrà un riscatto (da troppo tempo atteso) nelle prossime 4 partite massimo, altrimenti va cambiato subito, procedendo quindi a modificare e rinforzare la squadra secondo le esigenze del nuovo allenatore (in realtà cosa non riuscita a Pradè neanche con le richieste Montella ad agosto)
    Ci sono ancora tante partite, ma bisogna vedere un cambiamento, con Montella e Pradè se riescono, altrimenti con altri.
    SFV

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Etrusco - 9 mesi fa

    Discreto centrocampista alla bisogna fa pure il trequartista….per una cifra giusta si può prendere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. VV - 9 mesi fa

    5 presenze siamo alla stessa solfa dei dv. Scarti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. gianni69 - 9 mesi fa

      Accidenti fiducioso tu.

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy