Lirola, Duncan e quei trenta milioni spesi. Sui due ex Sassuolo va presa una decisione

L’importante investimento fatto dal presidente Commisso al momento non ha dato i suoi frutti

di Alessandro Bracali, @alebracali9
Duncan

Forse la Fiorentina in futuro ci penserà due volte prima di concludere una trattativa con il Sassuolo. Il club neroverde, del resto, negli ultimi anni è stato bravissimo a valorizzare moltissimi giocatori, giovani e meno giovani, per poi rivenderli al miglior offerente a cifre davvero importanti. Non sempre, comunque, visto che gli emiliani talvolta i loro pezzi pregiati se li sono anche tenuti, come ad esempio Berardi. Il punto, in casa viola, è comunque un altro: cosa fare adesso con Pol Lirola ed Alfred Duncan? La Fiorentina può permettersi di tenere costantemente in panchina due elementi costati insieme la bellezza di 30 milioni? Tra prestiti e riscatti obbligatori, infatti, i due raggiungono questa cifra (13 lo spagnolo, 17 l’italoghanese). Fino a qui Cesare Prandelli ha puntato su altri elementi, preferendo spesso ai due ex Sassuolo anche Lorenzo Venuti e Borja Valero, non proprio due titolarissimi dell’attuale formazione gigliata.

L’esterno cresciuto nella Primavera della Juventus fu preso nell’estate 2019 da Daniele Pradè per colmare l’ormai storica lacuna in casa viola del terzino destro, ma su di lui hanno pesato le convinzioni tattiche dei vari allenatori passati dalla panchina gigliata e legate all’impossibilità di Lirola di giocare in una difesa disposta a quattro, nonostante in carriera lo spagnolo avesse fatto sempre quello. Ma nemmeno da esterno destro nel 3-5-2 Lirola ha mai entusiasmato salvo sporadiche occasioni, ed infatti quest’anno all’inizio era finito in panchina per fare spazio a Chiesa da quella parte. Se possibile, per Duncan è andata anche peggio. Preso su precisa indicazione di Iachini lo scorso gennaio, il ghanese ha alternato buone prestazioni ad altre meno, poi da settembre gli arrivi di Amrabat e Bonaventura gli hanno tolto molto spazio. Per Duncan nella gestione-Prandelli le statistiche parlano di appena una presenza: alla prima di Cesare col Benevento (da titolare, poi sostituito al 55′).

Occorre, dunque, una riflessione approfondita sui due: sicuramente sia Lirola che Duncan devono essere valorizzati, in un modo o nell’altro, per non sprecare l’investimento fatto. E se la soluzione è mandarli a giocare, che sia presa in considerazione. Ovviamente fondamentale sarà il giudizio tecnico di Prandelli. Che sia già arrivato a Pradè e Barone?

13 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Colosseo viola - 3 settimane fa

    Poiché lirola e Duncan era poco, il grande Pradè prese dal Sassuolo anche Boateng

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. dallapadella - 3 settimane fa

    A prescindere dal valore dei due, sarebbe normale che se uno fa degli investimenti tipo di 17 milioncini il giocatore diventi titolare fisso. Pradè ci parla con gli allenatori prima di acquistare?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. I' Mastica - 3 settimane fa

    Lirola (se educato paziemtemente) è l’esterno moderno che può giocare sia a 4 che a 5 in una squadra moderna, dominante e offensiva. Certo… nel “ciribe’” che abbiamo visto da un paio di anni a questa parte… farebbe fatica anche Bale prima maniera.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Larry_Smith - 3 settimane fa

    Su Lirola ci punterei con decisione specie contro avversari chiusi. Se nell’attuale 3-5-2 possono giocare da quinto sia Venuti sia Caceres, a maggior ragione ci può giocare lui che possiede buona tecnica e capacità di andare a fondo campo per crossare. Anche nella difesa a 4 preferirei un esterno come lui capace anche di offendere

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Bob - 3 settimane fa

    Al Sassuolo ancora fanno festa “grazie Pradè “!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. I' Mastica - 3 settimane fa

      … e non solo li, purtoppo.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Lore1697 - 3 settimane fa

    Duncan è un onesto centrocampista, nulla di più e nulla di meno. Ora non gioca per problemi fisici secondo me. Per Lirola il discorso è diverso. Stiamo parlando di un terzino che quando venne preso due anni fa quasi non ci credevo, perché era uno dei migliori giovani terzini d’Europa. Se trovasse un allenatore che riuscisse ad entrargli nella testa esploderebbe e noi ci mangeremmo veramente le mani in caso di vendita troppo frettolosa…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. I' Mastica - 3 settimane fa

      Con cordo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. el_sup - 3 settimane fa

      per ora è riuscito spesso a farci mordere les pelotas…
      le stesse che nn riesce ancora a tirar fuori in campo.
      rischia di essere un eterno cahadubbi.
      a volte ha degli spunti, che ti domandi, è posseduto da una forsa esterna in quegli attimi?
      o lo è nei restanti, dove si confonde con le righe…?
      Pazientiamo, è giovane, magari s’invipera tuttonsieme.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Il viola - 3 settimane fa

    Lirola a parere mio va fatto giocare, o a firenze o in prestito, perché lui tecnicamente penso sia il migliore della rosa. Ricordo che ha vinto gli europei U21 da titolare con la Spagna. Diamogli tempo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. m - 3 settimane fa

      Lirola non ha giocato neanche 1 minuto del campionato U21 del 2019 (https://www.transfermarkt.it/pol-lirola/nationalmannschaft/spieler/298975). Era un panchinaro fisso che ha giocato solo una partita delle qualificazioni.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. ViolaBelugi - 3 settimane fa

    La decisione va presa su chi ha pagato Lirola e Duncan 30 milioni

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. simuan - 3 settimane fa

      …amen!!!

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy