Le pagelle della settimana: dalla Primavera a tutti i politici

Le pagelle della settimana: dalla Primavera a tutti i politici

Le valutazioni di Luca Calamai in esclusiva per Violanews.com

di Luca Calamai
luca-calamai

10 e LODE ai ragazzi della Primavera e ai festeggiamenti che la società ha organizzato per celebrare la prima Coppa dell’era Commisso. Il terzo tempo che Chiesa e compagni hanno fatto per i loro giovani allievi è stata un’idea giusta. Da applausi. Vista la mancanza di pubblico era impossibile fare di più. La Fiorentina deve considerare il settore giovanile un tesoro. E trattarlo come tale.
10 – al gol di Castrovilli. Un tocco sotto degno di Messi o Totti. (VIDEO) Un colpo da numero 10. La maglia che Gaetano merita di indossare. I margini di crescita di Castrovilli sono inimmaginabili.
9 – alla terza maglia rossa con la Croce bianca. So che il dibattito è aperto ma a me è piaciuta. Non profuma di vecchio ma di storia. Sono i colori della Repubblica Fiorentina. Un po’ di sano orgoglio cittadino non guasta.
8 – L’aver fatto giocare Chiesa e Milenkovic vuol dire che la società non li vuole vendere. Io lo sapevo, molti lo sapevano ma questa è una conferma scritta. Ed è importante ribadire che Rocco non è uomo che cede ai ricatti. Poi, se per Federico arrivasse un’offerta indecente…
7 ad Amrabat. Vederlo dalla nostra parte della barricata è un vero piacere. Mi chiedo, se la Fiorentina avesse annunciato ieri l’acquisto di Amrabat ci sarebbe entusiasmo? Il problema è che nel calcio si divora tutto a tempo di record.
6 a Iachini che lavora sul campo e che spinge per un mercato ambizioso. E dire che qualcuno immaginava che Beppe, dopo la conferma, avrebbe accettato qualsiasi cosa.

5 – agli stadi che restano vuoti. Possibile che non si possa aprire almeno al 10-15% della capienza? Il calcio senza tifosi è di una tristezza infinita.
4 – a chi critica il ritorno di Biraghi. Pure io gli ho dato tante volte cinque in pagella ma non costa niente e secondo me è più forte di Dalbert. Del resto, sbaglio o è nel ritiro della Nazionale? Vuol dire che in quel ruolo tanti fenomeni in giro non ce ne sono. Poi, se la Roma accettasse lo scambio con Spinazzola…
3 – a chi non ha ancora capito che Rocco ha speso e continuerà a spendere. Ma senza andare oltre certi limiti. Ed è giusto che sia così.
2 – A chi vorrebbe rifilare alla Fiorentina qualche vecchio campione imbolsito. A Firenze siamo ricchi ma non scemi. Di Ribery ce n’è uno. 
1 – A chi ha lasciato in dote alla Fiorentina di Commisso una montagna di calciatori sotto contratto. Alcuni dei quali invendibili.
0 MENO – alla politica nazionale che continua a ritardare la decisione sul restyling del Franchi. Se non si arriva a una soluzione in tempo di campagna elettorale quando tutti sono in caccia di voti allora arrendiamoci. Nel Tremila ci saranno ancora le scale elicoidali.

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. folder - 4 settimane fa

    ” A chi ha lasciato in dote alla Fiorentina di Commisso una montagna di calciatori sotto contratto. Alcuni dei quali invendibili”

    Come Boateng?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Masai - 4 settimane fa

      No, come gli 8/11 dei titolari della scorsa stagione e, a occhio e croce, ad oggi, anche per la prossima…….

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Albe_Lucca - 4 settimane fa

    Stranamente concordo con Calamai, però aggiungere un 10 alla famiglia Commisso.. vedere una presidenza sempre in prima linea, che supporta si la prima squadra, ma anche la femminile e le cat inferiori è da ammirare. Fa capire che il calcio è di chi lo ama, non di chi ha i soldi.. complimenti !! Vorrei proprio vedere se qualche presidente a strisce sa anche solo come si chiama un ragazzo della primavera !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. ginox - 4 settimane fa

    Bhè per una volta sono d’accordo con Calamai. Un appunto però: i politici non meritano zero meno, troppo generoso

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy