La Primavera di domani: Mattia Fiorini

La Primavera di domani: Mattia Fiorini

Puntiamo una lente di ingrandimento sui giocatori classe ’01 che comporranno la Fiorentina Primavera della prossima stagione

di Iacopo Nathan

Mattia Fiorini è uno delle note più liete della seconda settimana di ritiro della Fiorentina, dove i giovani giocatori classe 2001 stanno cercando di mettersi in luce, cercando di guadagnarsi il posto da titolare nella Primavera di domani. Il giovane centrocampista si è fatto notare durante l’amichevole contro il Real Vicenza, dove è subentrato nel secondo tempo al posto di Schetino, cambiando completamente la mediana viola, aggiungendo qualità e quantità che il compagno sudamericano non era riuscito a garantire.

Intensità e geometrie per il giovane giocatore, che ha preso in mano le redini della linea mediana, capace di recuperare molti palloni, giostrare ottimamente i calci piazzati e costruire azioni pericolose. Emiliano Bigica, durante la partita, ha riservato molte delle sue attenzioni a Fiorini, riprendendolo più volte e cercando di correggere le sbavature del giovane centrocampista, probabilmente conscio del valore del ragazzo, che potrebbe diventare un punto fermo dei baby viola. Il giocatore sembra il regista perfetto il 4-3-3 del tecnico viola, ma si potrebbe adattare con facilità a giocare nella coppia di mediani di un 4-2-3-1.

Fiorini, essendo un 2001, è uno dei giocatori sicuri di essere nella rosa della Primavera viola della prossima stagione, e sicuramente sta cercando di usare la vetrina del ritiro di Moena per togliere ogni dubbio al suo allenatore, conquistandosi con il lavoro il posto da titolare. Davanti alla difesa Fiorini potrà stupire durante il prossimo campionato di categoria, e difficilmente Bigica potrà privarsi di lui, che insieme ai gemelli Pierozzi sembra essere destinato a far parte della struttura centrale della Primavera del prossimo anno, dopo le 5 presenze collezionate lo scorso anno.

La Primavera di domani: Niccolò Pierozzi

Che sia il Veret-out day? Intanto Chiesa e Commisso volano su Chicago

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Enrico_tv - 1 mese fa

    Mi piace molto questo nuovo focus sulla primavera! Complimenti per l’idea..
    Fiorini mi era già piaciuto durante l’anno nelle poche occasioni avute, l’altro giorno ha confermato le mie buone impressioni! Ragazzo ancora tutto da fare, forse meglio da mezzala, ma gioca a testa alta, è tecnico ed ha linee di passaggio non banali.. Questo è il suo anno, vediamo di che pasta è fatto!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Ammazzalavecchiacolgas - 1 mese fa

      Pienamente d’accordo, anch’io l’avevo notato nella scorsa stagione quando fu schierato mezzala sinistra. Gran bel carattere, entrò in partita senza timori e lottò come un leone.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. folder - 1 mese fa

    Attenti: se questo continua così già quest’anno potrebbe,almeno, allenarsi con la prima squadra!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy