FOCUS VN – Dabo: L’esterno non è il suo ruolo, ma la generosità è la stessa di sempre

FOCUS VN – Dabo: L’esterno non è il suo ruolo, ma la generosità è la stessa di sempre

Dabo è stata la scelta a sorpresa di Pioli per la gara contro l’ Atalanta

di Iacopo Nathan

Per la delicata sfida di andata di Coppa Italia, mister Stefano Pioli ha puntato su Bryan Dabo dal primo minuto, per sfidate l’ Atalanta in una delle gare più difficili della stagione. Riviviamo insieme la sua gara, guardando da vicino  la partita del centrocampista francese.

LA GARA

Pioli decide di specchiare il classico modulo a tre dell’ Atalanta, e Dabo viene spostato largo a destra, dove lo avevamo già visto contro il Napoli. L’inizio è subito vivace, vista la grande fisicità del francese, che rimane però a terra già al quarto minuto dopo un contrasto duro con Gomez.  Al 12′ è decisivo nel liberare l’area di rigore, quando sugli sviluppi di una palla inattiva l’ Atalanta si stava facendo pericolosa, arriva la testa del francese a far passare la paura. L’apporto di fisicità alla partita non manca mai, sia quando la squadra si trova sotto di due reti, sia quando riesce a pareggiare con Benassi, facendo anche iniziare l’azione con la rimessa laterale. Al 41′ chiude nuovamente di testa su palla inattiva, dove l’Atalanta è sempre pericolosa con le sue torri. Pioli non se ne vuole privare, e anche nella ripresa prende il suo in campo, anche se in posizione più accentrata. Al 70′ si fa vedere in progressione, ricevendo palla a metà campo e andando a crossare, con una bella palla che non viene raccolta però dai compagni. Al 75′ minuto esce per far spazio a Simeone, con la Fiorentina sotto per 2-3 e con la necessità di inseguire almeno il pareggio. La partita del francese è molto difficile da decifrare, sostanzialmente incolpevole sui gol, sempre pronto a correre e sacrificarsi, ma visibilmente non a suo agio come esterno a destra di un centrocampo a cinque. Dopo questa prova viene da chiedersi se il suo meglio, Dabo, riesca a darlo subentrando dalla panchina, per spaccare la partita con la sua prorompente fisicità, piuttosto che in campo dal primo minuto, per giunta in un ruolo che non è il suo naturale.

LA GARA IN NUMERI

DABO Tot.
Palloni toccati  22
Palloni recuperati  3
Contrasti riusciti  5
Falli fatti  /
Falli subiti  2
Tiri  1
Passaggi chiave  /
Dribbling  2
2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Cagliostro - 4 mesi fa

    ha sentenziato l’espertone …. ma vaiavaiavaia

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. iG - 4 mesi fa

    Solo un mediocre come PIOLI puo’ schierare GERSON e DABO insieme dall’ inizio, ma soprattutto metetre coem il suo solito tutti fuori ruolo e fare giocare il buon DABO sulal fascia. Mai visto uno mediocre come PIOLI a firenze. Ci sono stati pessimi alelnatori ma questo li batte tutti

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy