La schizofrenia: dagli esterni centravanti ai centravanti esterni

Iachini cerca di trovare la soluzione giusta ma purtroppo non è quella messa in campo.

di Saverio Pestuggia, @s_pestuggia
Castrovilli

Parlare dopo e dire “io l’avevo detto” non è mai bello e simpatico. Personalmente avevo affidato i miei pensieri sulla formazione messa in campo da Iachini a inizio partita alla mia pagina Facebook e purtroppo devo dire che non avevo sbagliato la valutazione. La Fiorentina è uscita sconfitta e derelitta dall’Olimpico dove la Roma se fosse stata più cattiva avrebbe potuto chiudere con un bottino più largo. Lasciamo fare poi che le reti sono venute da due azioni favorite dai viola: Martinez Quarta che va a raddoppiare su Dzeko e lascia sguarnita la fascia per nel primo caso e Biraghi che calcia un corner senza arte né parte che favorisce il rilancio vincente di Veretout per il raddoppio.

Iachini
GERMOGLI PH: NELLA FOTO IACHINI

Errori ci stanno e sono il pane quotidiano delle partite, ma in questo breve commento voglio soffermarmi piuttosto sulla schizofrenia tattica dimostrata da Iachini che ha iniziato la partita con un 3-5-2 con terminali offensivi due esterni che mai in carriera hanno giocato come punte (a parte qualche apparizione giovanile di Callejon) per cambiare quando capisce che c’è qualcosa che non va. Inserisce Vlahovic per un 3-4-3 che mostra finalmente una logica. Ma poi con l’uscita di Callejon e Ribery ci troviamo con tre centravanti ai quali il nostro mister chiede di giocare larghi lasciando come terminale centrale Kouamé che è il meno centravanti dei tre.

Forse nel finale convulso avrebbe avuto più logica piazzare Kouamé centrale dietro due prime punte schierandosi in una sorta di 3-4-1-2, ma sarebbe cambiato veramente poco e forse sto perdendo tempo io a scrivere e voi a leggere perché i moduli, ci dice Beppe, non esistono e forse allora li inventiamo noi giornalisti solo per mettere in difficoltà gli allenatori. Purtroppo oltre al modulo cari amici in questa Fiorentina non esiste neanche un progetto di gioco per una squadra che sta peggiorando partita dopo partita.

39 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. jameslabriexxx - 4 settimane fa

    Dai eh continuiamo a giocare così e anche il Parma in contropiede con noi ci va a nozze…e vai! O almeno torniamo a fa le barricate se è quello che gli riesce meglio…senti cosa mi tocca di…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. el_sup - 4 settimane fa

    la soluzione è dentro di te.
    ma è sbajata.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Sblinda - 4 settimane fa

    Io da oggi mollo e non seguirò più la squadra fino a quando avremo Iachini in panchina. Mi annoio e mi arrabbio, allora preferisco fare altro.
    Quando la media del valore dei giocatori sarà di 2 mln forse capiranno lo scempio fatto.
    Quest’anno può succedere di tutto e noi scegliamo il non gioco, la noia, la testardaggine di insistere su un sistema che non funziona, non da oggi, ma da quasi un anno.
    Quindi basta, ciao Beppe. Ci vediamo con il prossimo allenatore, ma questo scempio a Rocco non riesco a perdonarlo, ha scelto lui e continua a non voler ammettere di aver sbagliato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Ornitorincoviola - 4 settimane fa

      Ma in che mondo vivi? Sei più credulone di mio figlio di 3 anni. Commisso ha come UNICO obbiettivo il businé$$ immobiliare, stop. La verità è lampante e sotto gli occhi di tutti. Credi davvero che uno che ha costruito un impero del genere non si renda perfettamente conto della situazione attuale di società e squadra? Che sia un testardone che non cambia le proprie idee… Ma per favore, siamo onesti e smettiamola di vivere nel mondo delle fate. Guardiamoci in faccia, Commisso non ha la minima intenzione di esonerare Iachini perchè non ci pensa nemmeno a scucire altri milioni per un nuovo ingaggio ed avere così 3 allenatori a libro paga, questa è l’unica spiegazione, non ce ne sono altre. Commisso è un grande bluff. Ammetto che ha illuso anche me all’inizio, ma oramai è palese.
      “è ma ha speso milioni per il centro sportivo!!”. Certo, in quanto investimento che andrà ad innalzare le immobilizzazioni materiali della società; leggi plusvalenza il giorno di rivendita. A questo soggetto dei risultati sportivi non può fregare di meno. Prende tempo. Il primo anno “sarà anno di transizione, sono appena arrivato..”, quest’anno “obbiettivo 10posto, datemi tempo”. Io sinceramente mi sono stufato dell’azzeccagarbugli americano e di questa mandria di incompetenti. Mi do al curling in attesa di essere smentito.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Sblinda - 4 settimane fa

        Io non rispondo ai cafoni, neanche se si sforzano di argomentare.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Marco Chianti - 4 settimane fa

    Una brava persona ma incapace totale. Non vedo l’ora di scrivere un messaggio del tipo “grazie di averci salvato ma è stato giusto così. Ciao Beppe, Picchia per noi” Invece ci toca ancora sorbirceloin panchina. Anche basta.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Iperviola - 4 settimane fa

    Ci tocca patire…..
    GIOCAAAAA

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Ghibellino viola - 4 settimane fa

    Saverio il problema è che la squadra è stata mal costruita. Poi che iachini non sia in grado di fare il salto di qualità è vero. Ma comunque la metti hai qualcuno fuori dal suo ruolo naturale

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Saverio Pestuggia - 4 settimane fa

      Forse, ma così si esagera

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. el_sup - 4 settimane fa

        e mica poco.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Aliseo - 4 settimane fa

      Ha messo mezza squadra fuori ruolo, non solo qualcuno.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Etrusco - 4 settimane fa

    Oggi pom il buon Iachini ha sbagliato quello che un tifoso messo sulla panchina non avrebbe mai fatto. Quello che ha fatto là davanti è un controsenso incredibile, ha dato l’impressione di voler essere licenziato.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. giacomo750_868 - 4 settimane fa

      …..Senza scherzi……..l’ho pensato anche io!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Fabrizio Viola - 4 settimane fa

    Oggi io dal mio modesto parere avevo predicato calma e fiducia nel mister, sostenendo che le scorse partite si era partiti bene e che dovevamo ricominciare da lì e auspicando se non un buon risultato, almeno una prestazione incoraggiante.
    Bene, oggi siamo stati vergognosi. Una figura misera, appunto, perfezionata dalla gestione durante la partita dell’attacco. Che poi sullo 0-1, con Callejon, Ribery e Vlahovic almeno si stava palleggiando nella metà campo della Roma. Poi si è fatto entrare Kuoamè ed è finita la partita.
    Malissimo, davvero. Forse il cambio di gestione tecnica è la sola soluzione

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. el_sup - 4 settimane fa

      ma no, io continuo a pensare che se ci ritroviamo immischiati nella retrocessione Peppone è una buona risorsa.
      tutto ha una sua logica.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Violapersempre - 4 settimane fa

    Analisi corretta.
    Infatti siamo nel caos totale, zero gioco, marasma sui ruoli dei giocatori, morale ai piedi e correzione degli errori con altri errori. Io ci metto pure sfiducia dello spogliatoio nei confronti dell’allenatore, perche sei fai caos metti in dubbio la tua credibilità e mandi in palla la sicurezza dei calciatori.
    Per concludere.. basta scuse.
    Qui c’è da farsi un mazzo tanto. Noi non ci meritiamo tutto questo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Amarvida - 4 settimane fa

    Vlaovic è una sega. Non gli ho MAI visto vincere un contrasto, fare una giocata, stoppare bene la palla. NOn sa giocare e non capisco cosa ci stia a fare in prima squadra. Cutrone, Kouame, Amrabat, lo stesso Bonaventura, sono delle mezze seghe, diciamolo, giocatori che conclamatamente non possono dare più di tanto. In difesa Quarta è ingiudicabile per ora, ma da quel che si è visto oggi sembra una mezza sega anche lui. Si salva il portiere, Ribery perchè è un ex campione ma ha 37 anni e ha lo scatto di un trentasettennem e Callejon, che oggi non ho capito se è sceso in campo o è rimasto a casa. E infine, sopra tutto questo c’è un allenatore che non ne azzecca una ma che si sapeva non ne azzeccasse una anche prima di confermarlo, un direttore sportivo che mi sembra dello stesso livello di Pantaleo, il che è tutto dire, e un Presidente simpatico ma che di calcio non capisce nulla.
    Vorrei che qualcuno spiegasse a Commisso che in Italia c’è un detto: Non si fanno le nozze con i fichi secchi. E che a Firenze di fichi secchi ce ne sono anche troppi, forse tutti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Aliseo - 4 settimane fa

      Vedo che se la prende con il DS ma non dice alcuna parola verso l’allenatore che dovrebbe far giocare bene la squadra. Il nostro allenatore è in gran confusione, non ha ancora deciso chi è la punta, ogni partita cambia il titolare, Vlahovic doveva andare in prestito ma comunque oggi è stato schierato, quando è entrato, da esterno invece è una punta, Cutrone è una punta e viene oggi schierato da esterno, Kouamè che tra le tre punte è quello che ha meno caratteristiche della punta viene schierato da punta.
      Dici che Callejon oggi non è sceso in campo ma Callejon oggi è stato schierato da punta e non è una punta, il bravo allenatore ha fatto entrare Vlahovic che poteva far giocare Callejon nel suo ruolo cioè esterno e cosa fa Iachini? Fa uscire Callejon. Ribery oggi ha giocato da punta e non lo è, Amrabat non è un regista, Bonaventura nel Milan si è espresso al meglio come trequartista, e…vogliamo continuare? Il problema è Iachini che si è intestardito con il 3-5-2 oppure sa proporre solo quello. Se Commisso non lo solleva lotteremo fino all’ultima giornata per non retrocedere, in questo modo sta svalutando tutti i calciatori.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. ilRegistrato - 4 settimane fa

    Lirola e Pulgar l’anno scorso hanno fatto ridere tutta la stagione non so bene uno cosa si aspettasse. L’affare Cutrone a gennaio è indecifrabile, un calciatore con costo del cartellino potenzialmente da 18 milioni nella Fiorentina deve giocare e praticamente non gioca mai. Allora perché è stato preso? Vlaovich chiaramente non poteva avere la responsabilità dell’attacco e la società non ha avuto la forza di imporgli il prestito. Kouamé è un oggetto misterioso. Preso a gennaio, indisponibile fino a luglio, il valore del calciatore è un mistero e come si dovrebbe incastrare nel telaio tattico della Fiorentina è ancora più misterioso. Amrabat si sta pulgarizzando e questo dice tutto. Qui c’è troppa roba che non torna e che è totalmente senza logica. Serve un colpo di spugna, via Pradé e Iachini senza tentennamenti altrimenti Rocco Commisso rischia una contestazione la prossima volta che torna a Firenze.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. riccioloviola - 4 settimane fa

      Per questo colpo di spugna dovresti parlarne direttamente con lui!!! Non ti pare!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Iperviola - 4 settimane fa

    Ci sono squadre che non hanno il regista …forse qualcuno non ha una considerazione adeguata del “regista”. Pensare che la mancanza di un play sia la causa del pessimo gioco della viola e dei conseguenti risultati è da illusi e poco competenti di calcio ..non che io sia un allenatore ma è evidente che l’assoluta mancanza di idea di gioco niente ha a che vedere con la mancanza di un regista tantomeno con l’assenza di chiesa …un ALLENATORE sfrutta al meglio ciò che ha a disposizione e ha la possibilità anzi il dovere di plasmare i giocatori in funzione delle loro caratteristiche…la juve ad esempio aveva pijanic e attualmente non avendolo sostituito non ha un regista ma di esempi simili ne esistono mille …spesso si vedono moduli in cui sono due i giocatori che si alternano in regia e giocano vicini vedi la nazionale…. Peppino Iachini non ha idee di gioco che esaltino i giocatori e fa scelte sbagliate lì senza logica ..vedi i due esterni messi di punta Ci vuole fantasia e idee per far coesistere due come castro e Bonaventura e due come ribery e callejon nella stessa formazione ma un allenatore è pagato anche per trovare soluzioni…ma questo non fa che aumentare i problemi
    Riguardo a ciò che ha detto Brovarone sul fatto che forse manca chi può parlare col presidente, ma prade’ a quanto si dice avrebbe caldeggiato juric e se Rocco ha deciso di testa sua chi può convincerlo che è il caso di mandare a casa Peppino ?
    GIOCAAAAAA

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. m - 4 settimane fa

      Infatti la Juve a livello di centrocampo sta andando malissimo in questo inizio di stagione, ti sei tirato un po’ la zappa sui piedi con questo esempio

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Iperviola - 4 settimane fa

        Era un esempio per far capire (ma mi posso sbagliare) che un regista se non si ha un gioco è inutile e non sistema le cose …la juve rispetto a Pirlo pogba e vidal è peggiorata e non ha fenomeni in mezzo e è inferiore a squadre top ma tre passaggi in avanti li fanno..noi solo indietro

        Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Johan Ingvarson - 4 settimane fa

      Ma quando mai gli allenatori si adattano ai giocatori che hanno? Lo fanno solo i cosiddetti traghettatori, per il resto qualsiasi allenatore di serie A fa la sua lista della spesa ad inizio stagione, perché vuole giocare in una certa maniera e con determinati giocatori. Se Iachini voleva un regista, si vede che nella sua squadra deve esserci un giocatore a coprire quella posizione, e non due mezzali che si alternano nel gestire il gioco. Stranamente, quando entra Pulgar (l’unico regista che abbiamo) la Fiorentina ha un pelino più di senso logico in campo. Stessa cosa per l’attacco, dove aveva chiesto una punta d’esperienza e si è ritrovato con 3 ragazzotti, due dei quali che ormai hanno il terrore a scendere in campo (Kouamè e Vlahovic).
      Iachini ha le sue colpe, ma non attacchiamoci alla storiella “Gli allenatori si devono adattare ai giocatori che hanno” per difendere Pradè… Sousa ha massacrato i DV per molto meno, ed all’epoca erano tutti dalla sua parte.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. el_sup - 4 settimane fa

        “Stranamente, quando entra Pulgar (l’unico regista che abbiamo) la Fiorentina ha un pelino più di senso logico in campo.”
        e che ce l’ho tenuto io in panchina?
        mah…. a me a volte me sembrate la mi socer ache vole avere sempre ragione.
        😉

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Johan Ingvarson - 4 settimane fa

          Pulgar ad agosto si è preso il Covif, ed ha saltato tutto la preparazione. Se per lei un giocatore, dopo aver preso un virus mortale ed essere rimasto fermo un mese, possa giocare 90 min in serie A complimenti, ma non penso sia una buona idea.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. el_sup - 4 settimane fa

            duncan? c’aveva bua al mignolo?
            via sù… Peppone è indifendibile…

            Mi piace Non mi piace
  13. ricca_gazzi1_5806553 - 4 settimane fa

    Dopo 3 mesi siamo tornati all’Olimpico dove avevamo perso una partita giocata fino alla fine. Nella Roma l’unico nuovo Pedro, mentre noi abbiamo schierato Callejon, Bonaventura, Biraghi, Quarta e Amrabat tutti e cinque i nuovi arrivati. Discutiamo giustamente Iachini ma forse è meglio fare senza DS come la Roma.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. el_sup - 4 settimane fa

      ma come fai un analisi impeccabile e poi la concludi in modo strano.
      Questo scempio è indubbiamente e fondamentalmente colpa di Don Peppone.
      Poi se con un altro si continua a far recere, parliamo di Pradè…. ma non vedo cosa cambierebbe mandandolo via adesso. Mentre mandare a casina Peppo, è l’unica soluzione tentabile.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. riccioloviola - 4 settimane fa

    Ma la società si rende conto che seguitando a lasciare in mano ad un incapace come Iachini un patrimonio umano di una certa importanza ne subisce ogni giorno una perdita in termini di valore economico dei singoli giocatori e a renderli sempre più invogliati ad andarsene alla prima favorevole occasione?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Hap Collins - 4 settimane fa

    Pestuggia genio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. bati - 4 settimane fa

    Che con la conferma di Iachini saremmo andati incontro al secondo anno perso ( su due) dell’era Commisso lo avevamo detto in tanti subito. Ogni partita conferma quella facile previsione.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. ginox - 4 settimane fa

    Un solo schema: para, difendi difendi, gioca, lega, gioca, tira (se mai ti arriva una palla)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Slim - 4 settimane fa

    Dai, almeno prima c’era il cambio tattico al 70esimo Lirola-Chiesa per spaccare le partite

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Johan Ingvarson - 4 settimane fa

    Iachini aveva chiesto ad agosto 2 giocatori: regista ed una punta d’esperienza. Pradé gli ha dato due mezzali ultratrentenni (Bonaventura e Borja Valero), un difensore a digiuno di calcio europeo come prima riserva (Quarta) ed gli ha sostituito il tornante titolare l’ultimo giorno di mercato (Chiesa) con un giocatore di 11 anni più vecchio e che nel modulo di Iachini non centra un tubo (Callejon).
    Lungi da me voler difendere Iachini, specie dopo una prestazione come quella di oggi, ma quando vogliamo dire la verità su Pradè? Ovvero che è a Firenze da 18 mesi e non ne ha imbroccata una neanche per sbaglio, triplicando il monte ingaggi per non si sa quali motivi, visti i giocatori che ci ritroviamo? A che cavolo serve dare 3.5 milioni a Callejon, se sai che nel modulo del tuo tecnico non c’entra per niente? A che serve prendere sia Borja Valero che Bonaventura, che giocano nello stesso ruolo, quando sai che la lacuna a centrocampo è il regista, come ti ha chiesto il tuo allenatore appena finita la stagione? A che serve mandare allo sbaraglio un giovane come Quarta? A che serve tenersi 3 attaccanti giovani, se poi non hai la pazienza di aspettarli?
    Ripeto: Iachini ha le sue colpe, ma se pensiamo che mandando via lui le cose si sistemino siamo in errore: questa rosa ha lacune enormi, e Pradé per l’ennesima volta non ha fatto nulla per porvi rimedio, preferendo dare soldi a ultratrentenni che hanno ormai poco o nulla da dire sul campo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. riccioloviola - 4 settimane fa

      Ma perchè quella contro il Padova o La Spezia o la Samp sono giustificabili?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Aliseo - 4 settimane fa

      Pradé aveva chiesto anche Juric al posto di Iachini.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Johan Ingvarson - 4 settimane fa

        È questo giustifica forse il non dare a Iachini i giocatori che chiede? Significherebbe che Pradè deve tornare all’asilo.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. BailaCicala - 4 settimane fa

    #IachiniOut#

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy