Feltri a VN: “Fiorentina da 5° o 6° posto. Muriel? Fossi viola, sarei incazzato”

Verso Atalanta-Fiorentina: abbiamo intervistato il collega Vittorio Feltri, tifoso nerazzurro, simpatizzante viola

di Stefano Niccoli, @stefanoniccoli3

Un finale di 2020 al cardiopalma. Dopo il pari acciuffato all’ultimo secondo contro il Genoa, la Fiorentina affronterà a Bergamo l’Atalanta, reduce dalla vittoria in Champions League contro l’Ajax. Dopodiché la squadra viola sfiderà Sassuolo, Verona e Juventus. Mica male. Per parlare della gara di domenica pomeriggio, Violanews.com ha intervistato il giornalista Vittorio Feltri, tifoso nerazzurro e simpatizzante gigliato.

Atalanta-Fiorentina, gara molto delicata: come vede le due squadre?

L’Atalanta ha fatto un miracolo contro l’Ajax. In Champions League si sta comportando da grande squadra. Le grandi prestazioni in campo internazionale mortificano un po’ il gioco in campionato dove i nerazzurri non sono brillanti come nella scorsa stagione. La partita di domenica è aperta a tutti i risultati. L’Atalanta sarà ancora stanca per la gara di mercoledì, per questo motivo non sono così ottimista. Se riuscisse a strappare un pareggio, sarei contento. Penso che un pari possa andare bene anche alla Fiorentina perché giocare in casa dei nerazzurri non sarà una passeggiata. Non ha saputo sfruttare il calendario, in teoria, favorevole. Ha avuto anche sfortuna. Se nella vita non hai un po’ di c…, non attraversi nemmeno la strada.

La Fiorentina è in fase d’assestamento, non sta brillando come meriterebbe. Sarà un match misterioso, è difficile fare un pronostico. Nei giocatori viola c’è una crisi di fiducia. Quando le cose vanno male, basta una virgola storta per far sì che il morale vada sotto i tacchi. La Fiorentina ha ottimi giocatori, sulla carta dovrebbe risalire posizioni in classifica, ma adesso mi mette tristezza vederla quartultima in classifica. Anche perché il calendario è pericoloso, giocare contro Sassuolo e Verona è diventato problematico, ma le sorprese possono essere dietro l’angolo. Basta poco per ritrovare fiducia e per tornare verso metà classifica, anche se, secondo me, la Fiorentina merita di più, il quinto o sesto posto.

Che idea si è fatto di Rocco Commisso a poco più di un anno dal suo arrivo a Firenze? In molti sostengono che sia focalizzato più sullo stadio che sulla parte sportiva.

Ho simpatia nei suoi confronti. Spero che abbia più fortuna e che si dedichi maggiormente al gioco della squadra che alle infrastrutture che sono affidate a terzi. Sono sicuro che, prima o poi, entrerà nello spirito del calcio italiano.

Si parla di un presunto casus belli tra Gasperini e alcuni giocatori, Gomez ad esempio. Il clima nello spogliatoio dell’Atalanta non è più da favola come nelle scorse stagioni?

A giudicare da quello che è successo in campo mercoledì, con la bella vittoria contro l’Ajax, non mi pare sia accaduto niente di grave. C’è stata una polemica tra Gomez e Gasperini, ma è un incidente che potrebbe avvenire in qualsiasi altra formazione. Non vedo minacce disciplinari all’orizzonte. Secondo me la diatriba tra l’argentino e l’allenatore potrebbe portare qualche strascico, ma è destinata a sanarsi. E ricordiamoci che l’Atalanta non ha sei punti in classifica, ma quattordici e secondo me scalerà posizioni. Anche nelle scorse stagioni la squadra ha attraversato momenti difficili, ma si è sempre ripresa. Dico questo perché mi auguro accada anche adesso.

Ci sono alcuni ex viola nell’Atalanta. Mi concentro su Muriel. Tanti tifosi gigliati lo rimpiangono. La Fiorentina – dei Della Valle, non di Commisso – ha sbagliato a non riscattarlo?

Ha segnato uno sfracello di gol, l’ultimo, meraviglioso, in Champions League. Se fossi un tifoso della Fiorentina, sarei incazzato. Anche perché non è stato venduto a una cifra che giustificasse il sacrificio. E’ costato relativamente poco all’Atalanta. L’errore è stato evidente perché un giocatore così ti risolve le partite quando meno te lo aspetti. Contro l’Aiax è andata proprio così, il suo gol ci ha lasciati a bocca aperta.

 

 

 

12 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. MASSIMO DUBAI - 1 mese fa

    LA PARTENZA DI MURIEL È STATO IL DISPETTO FINALE DI CORVINO DIRANTE LA VENDITA DELLA SQUADRA. NON DIMENTICHIAMO CHE PRADE NON ERA ANCORA ASSINTO E LA FIORENTINA ERA IN PIENA NEGOZIAZIONE PER LA VENDITA DELLA SOCIETÀ. FIGURIAMOCI SE ROCCO E BARONE AVEVAMO IL TEMPO E OL MODO DI MONITORARE IL RISCATTO DI UN GIOCATORE COME MURIEL

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Zinigata - 1 mese fa

    Ma definirlo vostro “collega” non è un tantinello offensivo nei vostri confronti?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Eziogòl - 1 mese fa

    Grande Vittorio, fortuna che l’àlcole aiuta. Solo così possiamo immaginarsi una Fiorentina da 5°/6° posto! Ma se succede vengo in Longobardia ad offrirle 5 alcolici al giorno!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Bamba - 1 mese fa

    Io e Feltri siamo amici da una vita. Purtroppo essere molto più ricco di lui non mi sottrae al bullismo che ricevo in vista di questa partita. Chiederò danni morali a Rocco.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Lusoviola - 1 mese fa

    Feltri ha ragione, il giocatore che però ci vorrebbe a Firenze é un Zapata, fantástico. E poi Gomez, un fuoriclasse.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Dellone68 - 1 mese fa

    Si, è un dispiacere, ma quando Muriel non è stato riscattato è avvenuto proprio nei giorni in cui c’era il passaggio della proprietà e probabilmente quello era l’ultimo dei problemi. Un peccato però, l’Atalanta di questi anni si è fatta forte sui nostri giocatori, Ilicic, Muriel, ma anche Sportiello che pur non essendo un titolare è stato qua da noi. Un peccato. Ma sapremo risorgere.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Il_Mediatore - 1 mese fa

      Mamma mia come siete ingenui. Ma una casa non l’ avete mai comprata quando è già arredata? Contratti se vuoi avere qualcosa dell’arredamento…te pensi che nessuno abbia detto niente su Muriel? Lo hanno lasciato andare volutamente punto e basta.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Dellone68 - 1 mese fa

        Può darsi. In tal caso ce ne facciamo una ragione. Pazienza. La Fiorentina dovrebbe poter contare anche di prendere altri giocatori di pari livello. Cosa che adesso, almeno su questo, bisogna convenire che non pare sia successo. Ma ci riprenderemo. Del resto Muriel mica era Maradona.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. BVLGARO - 1 mese fa

    della rosa della Fiorentina solo Milenkovic Dragowski e forse Biraghi sono da Atalanta facciamocene una ragione

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. BVLGARO - 1 mese fa

    ti sbagli Feltri, non sai cos’è il calcio. tra Freuler e Pulgar c’è un abisso. tra De Roon e Amrabat pure. Ilicic -Castrovilli? Zapata – e l’attuale Vlahovic? Gosens Biraghi? Hateboer – Lirola?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. mannuccigabriele7_14377276 - 1 mese fa

      Metà dei giocatori dell’Atalanta se li togli da quel contesto particolare, valgono meno della metà. Li sono i meccanismi di Gasperini a fare la differenza. De roon ed amrabat sono due giocatori diversi non paragonabili.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. BVLGARO - 1 mese fa

        ed è qui che ti sbagli. la nostra rosa con Gasperini arriverebbe al massimo decima. sopravvalutate una squadra che non riesce a segnare. l’atalanta ha un attacco tra i migliori d’europa. De Roon vale 50. Amrabat 10

        Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy