E ora la mission impossible nella nuova casa di Chiesa (che non è stato rimpiazzato)

Martedì sera la Fiorentina è attesa allo Stadium di Torino e di fronte si ritroverà il suo ex numero 25

di Alessandro Bracali, @alebracali9
Juventus

Undici punti in tredici partite: il bottino gigliato ottenuto fin qui è davvero amaro. A creare grande rammarico in casa viola, in termini di punti mancati, sono le partite casalinghe contro Samp, Benevento e Genoa, oltre che la trasferta di Cesena contro lo Spezia, dove la Fiorentina era in vantaggio per 0-2 dopo 5’ salvo poi farsi rimontare e rischiare anche di perderla, quella gara. E adesso l’ultima sfida dell’anno solare si gioca in casa della Juve, che sta vivendo il suo momento migliore da quando Andrea Pirlo si è seduto sulla panchina bianconera. Una vera e propria mission impossible, in cui capitan Pezzella e compagni non dovranno sbagliare niente per tentare l’impresa. E di fronte si ritroveranno anche quel Federico Chiesa che fino a due mesi e mezzo fa era loro compagno di squadra.

Prima amato e poi discusso (tanto): di sicuro Chiesa era uno dei giocatori più decisivi ed importanti della rosa viola, tra i migliori nell’inizio di questo campionato quando la Fiorentina, prima con il Torino e poi a San Siro contro l’Inter, aveva illuso tutto l’ambiente viola. Andato via lui per i motivi che ben conosciamo, è mancato l’elemento capace di creare superiorità numerica sulla fascia, uno dei pochi, insieme a Ribery e Castrovilli (quando sono in giornata), capace di saltare l’uomo. L’ex numero 25 gigliato ha lasciato una grave lacuna nell’organico che in sede di mercato non è stata colmata: Callejon ha caratteristiche tecnico-tattiche completamente differenti ed in più sta avendo dei problemi di tenuta che potevano anche essere messi in preventivo. Sulla fascia destra, poi, ci sono Lirola e Venuti, due terzini in piena crisi d’identità (il primo) e dai limiti tecnici in fase offensiva (il secondo). Ecco che allora una delle priorità a gennaio dovrà essere anche un nuovo esterno destro, specie considerando che ormai il modulo aggiudicato è il 3-5-2.

13 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Antani - 4 settimane fa

    Quando partano per Torino?vorrei andare a fargli due berci..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Superviola - 4 settimane fa

    Per rimpiazzarlo, anche meglio, basta prendere El Sharawi al prossimo mercato di gennaio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Valdemaro - 4 settimane fa

    Chiesa martedì ci farà gol, scontato abbestia.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. dallapadella - 4 settimane fa

      Perchè no, così i 60 milioni si avvicinano ahahah

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. violaebasta - 4 settimane fa

      Ed risulterà come è nel suo stile.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. 29agosto1926 - 4 settimane fa

    Però non abbiamo speso solo incassato

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. jackfi1 - 4 settimane fa

    Titolo di questa mattina “Fiorentina la zona retrocessione si avvicina”
    Benevento-Genoa 2-0
    Torino-Bologna 1-1
    Non sarebbe convenuto aspettare piuttosto che cercare di fare i veggenti?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Saverio Pestuggia - 4 settimane fa

      Sicuramente per fortuna non si è avvicinata e quindi il redattore non è stato un veggente bravo, ma purtroppo questo non ci toglie il fatto di essere sempre invischiati in una zona paludosa

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. jackfi1 - 4 settimane fa

        Ma nessuno mette in dubbio la situazione grave di classifica direttore. Il mio appunto era sul titolo che concorderà poteva essere fatto con un tempo verbale migliore, piuttosto che metterlo come una certezza. Non deve diventare una partita a chi la indovina prima tra di noi

        Rispondi Mi piace Non mi piace
      2. antonio capo d'orlando - 4 settimane fa

        Direttore, questo si chiama terrorismo mediatico. Ne convenga!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Saverio Pestuggia - 4 settimane fa

          In che senso?

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. jackfi1 - 4 settimane fa

          Il terrorismo mediatico è ben altra cosa. Non facciamo un enorme calderone

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Bottegaio - 4 settimane fa

    Impossibile, ma qualcosa concedono forse più di qualcosa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy