Viola News
I migliori video scelti dal nostro canale

esclusive

Desolati a VN: “Volontà di Vlahovic decisiva per gennaio. Società intervenga così”

GERMOGLI PH: 31 OTTOBRE 2021 FIRENZE STADIO ARTEMIO FRANCHI SERIE A FIORENTINA VS SPEZIA NELLA FOTO SALUTO VLAHOVIC

"Cedere Vlahovic a gennaio o aspettare fino a giugno? Dipenderà dalla volontà del centravanti". Così Claudio Desolati ai nostri microfoni

Gabriele Moschini

Gennaio si avvicina e con questo la decisione sul futuro di Dusan Vlahovic. Per avere un parere sulla questione e riflettere sull'inizio di stagione della Fiorentina, abbiamo contattato il grande ex centravanti viola, Claudio Desolati. Questi i suoi pensieri in esclusiva per Violanews.com

Innanzitutto come valuto l'inizio di stagione della Fiorentina?

Molto bene. Un ottimo inizio. Nel calcio poi si vince e si perde, ma il mister sta dando alla squadra un’ottima impostazione sul terreno di gioco ottenendo il massimo del loro gioco. E’ ancora prematuro dare un giudizio definitivo su Italiano, ma sta facendo molto bene. I ragazzi sono con lui, corrono e si danno da fare. Al momento sono molto tranquillo. Il problema è che adesso non so come andrà a finire con il nostro attaccante…

A proposito di Vlahovic, nelle ultime giornate era apparso un po’ calo.

L’attaccante quando non segna ha dei momenti difficili. Il bomber deve segnare, non serve fare altro. Vedo che anche lui sta ottenendo il massimo di quello che può fare, considerato che in certe occasioni viene servito poco. Ogni volta che invece gli danno il pallone riesce a fare vedere cosa vale

Al momento è imprescindibile, non ci sono dubbi. Avrebbe senso cederlo a gennaio?

"Bisogna vedere cosa vuole fare il ragazzo. Se vuole andarsene subito o restare fino a giugno. Vlahovic secondo me in cuor suo vorrebbe rimanere, però considerato i risultati che sta ottenendo è normale che ambisca al grande salto. Questo vale per tutti i giocatori. Ai miei tempi non c’erano queste problematiche, quando uno stava bene in una società ci rimaneva perché noi eravamo capitali della società. Non potevo decidere io dove andare, adesso invece con l’avvento dei grandi procuratori sono i giocatori a decidere."

A prescindere dal futuro del serbo, a gennaio servirà intervenire là davanti..

"Cercherei subito un attaccante, non ci sono dubbi. Attualmente salvo, Vlahovic non c’è nessuno che può ricoprire quel ruolo in modo adeguato. E visto che al 99% il serbo in futuro se ne andrà, la società dovrà pensare subito a trovare un altro attaccante. Gennaio è vicino. Se c’è la possibilità di trovare un giovane promettente che ha le qualità adatte per il gioco proposto da Italiano è giusto andarlo a prendere subito, non serve aspettare. Anche perchè il giocatore che vai ad acquistare avrà bisogno di tempo per adattarsi. Non possiamo pretendere che chi arriverà in una settimana sia già coinvolto a pieno nell'idea di calcio del mister."

Quindi meglio intervenire sul centravanti che su un esterno?

Sì, perché gli esterni ce li hai. Alla Fiorentina manca gente che sappia segnare con continuità.

tutte le notizie di