Centrocampo in difficoltà: tra Badelj e Pulgar uno è di troppo? E l’attacco…

Centrocampo in difficoltà: tra Badelj e Pulgar uno è di troppo? E l’attacco…

Durante la sosta in casa viola si dovrà lavorare per continuare la crescita come gruppo iniziata a settembre

di Alessandro Bracali, @alebracali9

Dopo il ciclo di ferro che il calendario aveva regalato alla Fiorentina ad inizio campionato, alla ripresa dalla sosta di metà ottobre i viola avrebbero dovuto confermare i progressi dal punto di vista della crescita come squadra, considerando una serie di gare alla portata (tranne quella con la Lazio), specie dopo il trittico di successi ottenuto contro Samp, Milan ed Udinese. Ed invece da Brescia ad oggi la squadra ha ottenuto cinque punti in altrettante gare, facendo emergere i suoi limiti attuali. Limiti che erano da mettere in conto, per carità, considerando tutte le varie attenuanti del caso che anche oggi Daniele Pradè e Vincenzo Montella hanno ricordato ai microfoni nel post-partita di Cagliari.
Bisogna, però, sottolineare che contro Nainggolan e compagni la squadra ha dimostrato una tenuta insufficiente del campo specie nella sua linea mediana, con un Pulgar non pervenuto ed un Badelj ancora una volta in grande difficoltà. Il problema è che lì nel mezzo alternative non ce ne sono, in più il cileno ex Bologna viene impiegato troppo spesso nell’arco delle partite in un ruolo non suo ed il play croato, tranne che a Milano con i rossoneri, ha sempre deluso. Siamo sicuri che i due insieme possano davvero giocare sempre e comunque? E menomale che c’è Castrovilli…
Capitolo attacco: Montella ha già detto (oggi a Dazn, rispondendo a precisa domanda dell’ex viola Massimo Gobbi) che al rientro di Ribery difficilmente si potrà giocare col francese, Chiesa, Vlahovic e Castrovilli tutti in campo, e che quindi uno è di troppo. Anche su questo si potrebbe aprire un bel dibattito, di certo c’è che la Fiorentina non può più permettersi prestazioni come quella di oggi. Primo obiettivo, allora: dimenticare Cagliari quanto prima e voltare pagina.

Disastro viola, Pulgar e Castrovilli ammoniti: salteranno Verona-Fiorentina

14 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Claudio50 - 4 settimane fa

    A questo punto Montella ha rotto ben ben le sfere….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Barsineee - 4 settimane fa

    Ma c’è Benassi che problema abbiamo? Benassi anche oggi ha dimostrato di fare la differenza. Zurkowski l’ha preso Corvino quindi non gioca per volere di Pradè. Bello lo stop di Badelj per Nainggolan! Se la lasciava passare il 4 a 0 non lo facevano. Io valore dell’incontrista! Incontro al tram si va …

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Dany66 - 4 settimane fa

    Semplice..se non si può giocare con tutti e quattro in questo momento…si toglie Chiesa che è il peggiore…a parte nella prossima il problema non sussisterà visto Castrovilli non ci sarà…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Staffa - 4 settimane fa

    badelj giocatore finito da un paio d’anni, e c’è ancora chi lo difende e lo ha acclamato al suo ritorno…assurdo come lo continui a mettere in campo, cammina che sembra a passeggio col cane…pulgar quantomeno è utile sui rigori e sui calci piazzati..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Gasgas - 4 settimane fa

    Scarsi entrambi. Da sostituire. Le partite si vincono lì e noi siamo di basso livello.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Nicco - 4 settimane fa

    È inutile che insistete con la nn coesistenza tra pulgar e badelj, per chi ancora nn l’avesse capito e voi nn l’avete capito , nessuno dei due fa la mezz ala perché si gioca con un 3-4-1-2 con castro che svaria su tutta la trequarti partendo da sx, pulgar ha sempre anno scorso a Bologna giocava nel 4-2-3-1 con miha quindi nn faceva il regista davanti alla difesa ma giocava in linea in un centrocampo a 2 stesso discorso con il Cile in coppa America. Prima di fare articoli e buttare fumo negli occhi della gente documentatevi . Detto ciò a centrocampo siamo corti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Saverio Pestuggia - 4 settimane fa

      Non è questione di documentarsi ma di interprezione delle posizioni in campo. Il redattore la vede in un modo lei in un altro. saluti

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. bati - 4 settimane fa

      Aggiungerei una cosa decisiva al riguardo: nessuno dei due (Badelj – Pulgar) fa la mezz’ala perchè nessuno dei due è in grado di farla. Mancano entrambi di corsa, quella che nel gergo tecnico calcistico si chiama “gamba”. Ecco il grave errore compiuto l’estate scorsa.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Mario - 4 settimane fa

      Scusa ma il centrocampo a 2 già c’è Badel Pulgar, esterni sono Laurini e Dalbert, la mezzala c’è Castrovilli, i 3 centrali ci sono Pezzella, Milenko e Caceres…il problema è che giochiamo 433 i primi tempi con Castrovilli schiacciato sull’esterno e solo nei 2 tempi di rincorsa diventa finalmente 3412 con Castrovilli che si accentra a sostegno e raccordo con quelli davanti, e infatti il gioco cambia sempre che non si siano già prese 3-4 reti come oggi. Casomai… perché non si gioca da subito con il 3412?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Antonio da Papiano - 4 settimane fa

    Non c’è problema la prossima Pulgar è squalificato. Detto questo a centrocampo siamo TANTO scarsi. Le alternative Benassi and company non danno garanzie. Bisogna investire sul mercato ma non sarà facile

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Johan Ingvarson - 4 settimane fa

      Continuo a pensare che una mediana con Pulgar regista basso, con Zurkowski e Castrovilli ai lati sarebbe la soluzione migliore ora come ora.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. bati - 4 settimane fa

        Zurkowski a detta di Montella è dotato di gran corsa quindi, da questo punto di vista sarebbe proprio il giocatore giusto da mettere davanti al regista e dietro a Castrovilli. Bisogna vedere se è pronto. L’altro interrogativo riguarda Pulgar. Siamo sicuri che sia un regista difensivo? Se ripensiamo a registi difensivi importanti quali Pizarro, De Rossi, Pirlo ad esempio, intravediamo in Pulgar caratteristiche che possano fargli fare quel gioco? Io qualche dubbio ce l’ho. Gioca poco di prima. ha poca visione di gioco e perde troppi palloni per ora.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. gianni69 - 4 settimane fa

          Ma da noi Come mai non sono mai pronti? In Inghilterra a 19 anni fanno le gare di Champions. L Ajax con i giovani ha fatto sempre ottime cose. Proviamo zurcoschi. Meglio di badelij no?

          Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Tullio da Torino - 4 settimane fa

    Se 3/5/2 deve essere, in questo momento Ribery e Vlahovic con Chiesa a meditare. Poi, vedrei meglio un 4/3/3, con Pulgar davanti alla difesa (fuori Lirola), Benassi o Zurkowsky e Castrovilli mezzala.Per Badelj mi spiace molto, ma oggettivamente ora è impresentabile e non dà quell’equilibrio e quel ragionamento che servirebbe.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy