Viola News
I migliori video scelti dal nostro canale

esclusive

Cabral pronto a candidarsi per una maglia da titolare: la sosta gli darà una mano?

FLORENCE, ITALY - FEBRUARY 05: Arthur Mendonça Cabral of ACF Fiorentina in action during the Serie A match between ACF Fiorentina and SS Lazio at Stadio Artemio Franchi on February 5, 2022 in Florence, Italy.  (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Da qui a fine stagione il centravanti brasiliano dovrà essere valutato giocoforza da tecnico e club: può essere lui il centravanti del futuro oppure no?

Alessandro Bracali

Alla fine della stagione mancano nove giornate di campionato più (almeno, si spera) una di Coppa Italia: in questi impegni la Fiorentina dovrà dare tutto per raggiungere i propri obiettivi europei, ma al tempo stesso allenatore e dirigenza valuteranno definitivamente la rosa a disposizione in ottica futura. Uno dei tasselli su cui pesa un enorme punto interrogativo è sicuramente quello del centravanti. Partito Vlahovic, Vincenzo Italiano ha dato completa fiducia a Kris Piatek, che comunque lo ha ripagato con gol pesanti e buone prestazioni. Ma il polacco, ricordiamo, è in prestito dall'Hertha Berlino e non sembra, dal punto vista tecnico, il profilo ideale per rivestire i panni della prima punta nel tipo di calcio visto e pensato dal tecnico ex Spezia. La Fiorentina, in questo ruolo, l'investimento a gennaio l'ha fatto su Arthur Cabral, il quale, però, per il momento si è visto poco. Solo una presenza da titolare (contro la Lazio a Firenze, in una delle più brutte prestazioni viola della stagione) e poi solo alcuni spezzoni, tra cui quello di Reggio Emilia contro il Sassuolo in cui ha siglato il suo primo e fin qui unico gol in maglia viola. Si è parlato di problemini fisici di varia natura per il brasiliano e di una forma fisica da ritrovare dopo lo stop del campionato svizzero, ma anche di alcune difficoltà di adattamento al sistema di Italiano. Aspetto, quest'ultimo, comprensibile. Ma adesso il momento di Cabral può arrivare e la sosta aiuterà sicuramente il numero 9 gigliato a crescere fisicamente e tatticamente. La Fiorentina ed Italiano devono capire se possono puntare su di lui in un ruolo così fondamentale e le partite che mancano da qui a fine stagione serviranno anche a questo.

tutte le notizie di