Viola News
I migliori video scelti dal nostro canale

esclusive

Bruscolotti a VN: “Vlahovic? Se c’è la volontà… Fio-Nap è scontro al vertice”

Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images

L'attaccante e Milenkovic saranno con Osimhen e Koulibaly i protagonisti della partita che la Fiorentina giocherà contro il Napoli, squadra di una vita per Bruscolotti

Federico Targetti

Un'autentica leggenda del Napoli: 16 stagioni con la maglia azzurra cucita sulla pelle e la gioia di portare all'ombra del Vesuvio, da capitano senza fascia (quella l'aveva Maradona), il primo storico scudetto. Violanews.com ha contattato Giuseppe Bruscolotti per parlare del Napoli attuale, ospite della Fiorentina nel prossimo turno di campionato:

Bruscolotti, andiamo subito al dunque: la Fiorentina riceve la favorita per la vittoria del campionato?

Sicuramente il Napoli è in salute, sta facendo buone cose... Nessuno sa quel che sarà il futuro. Per ora vive il momento, che è decisamente positivo. Sarà un buon test, perché la Fiorentina gioca un buon calcio: l'occasione è quella di vedere un confronto diretto di alta classifica.

Sarà anche la sfida tra due degli allenatori più apprezzati di questa Serie A...

Sì, anche se non bisogna dimenticare che il vero confronto è quello tra i giocatori in campo. Gli allenatori sono dei preparatori, dei suggeritori: gli attori veri sono sempre i calciatori.

Allora immaginiamo la stimolerà la sfida tra cannonieri: Osimhen e Vlahovic sono entrambi a 4 gol dopo 6 giornate.

Ottimi attaccanti. Due che si contenderanno il titolo di capocannonieri, saranno protagonisti domenica e in generale.

E quanto alla difesa, il suo reparto? Quella viola concede poco, ma spesso quel poco che concede lo paga col gol subito.

Purtroppo nel calcio capita: uno svarione all'interno di un'ottima partita può rovinare questa statistica in un battibaleno. Un ottimo allenatore (Boskov, ndr) diceva che non è finita fino a quando l'arbitro non fischia. Far tirare poco l'avversario è ottimo, ma se subisci comunque è un dato che ti si ritorce contro. Bisogna allora alzare ancora il livello dell'attenzione.

Vlahovic e Insigne: questioni contrattuali molto delicate...

Qui si entra nel personale. Ognuno di loro avrà modo di parlare con il proprio rappresentante, ma se c'è la disponibilità da entrambe le parti di solito una soluzione la si trova...

Un ultimo spunto: Milenkovic è da annoverare, con Koulibaly per esempio, tra i migliori centrali che giocano in Italia?

Senza dubbio! Ha qualità incredibili, sarà tra i protagonisti della stagione in corso.

tutte le notizie di