comparazione quote

Milan-Fiorentina: risultati precedenti e le migliori quote

Milan - Fiorentina, l’analisi quote di OddsChecker: padroni di casa col favore del pronostico, dubbi sui goal

Redazione VN

Milan e Fiorentina sono pronte a sfidarsi nel match valido per il 35° turno di Serie A. Il fischio d’inizio, in questo caso, è in programma domenica 1° maggio alle 15.00. La squadra guidata da Pioli, ancora in vetta alla classifica a +2 dall’Inter che insegue, è reduce dalla vittoria, arrivata in extremis, all’Olimpico contro la Lazio. Situazione opposta per la squadra di Italiano che, ancora in lotta per un posto in Europa, è uscita sconfitta dall’Arechi dopo un’imbattibilità durata 7 settimane: la Salernitana si è imposta per 2-1, non consentendo agli avversari di superare, seppur temporaneamente, le inseguitrici. Sesta in classifica, la Viola ha collezionato 56 punti nelle 33 gare fin qui giocate (quella con l’Udinese dev’essere ancora recuperata).


GLI ULTIMI RISULTATI – Come anticipato, i padroni di casa hanno festeggiato all’Olimpico la vittoria contro la Lazio nell’ultimo turno di campionato: il goal di Tonali in pieno recupero ha allontanato il rischio di un fatale passo falso per la lotta Scudetto. Prima di allora era arrivato il successo contro il Genoa, i due pareggi contro Torino e Bologna, l’1-0 fuori casa contro il Cagliari. Sono dunque 11 i punti collezionati nelle ultime 5 sfide. Un buon rendimento che ha consentito ai rossoneri di superare l’Inter, reduce da un periodo di flessione, e guadagnarsi la vetta. Primo posto che vogliono confermare, gara dopo gara, nel rush finale della stagione. La Fiorentina, dall’altra parte, prima di perdere contro la Salernitana aveva vinto sia contro il Venezia che con Napoli ed Empoli. Il prezioso pareggio contro l’Inter chiude la serie dei cinque risultati più recenti. I 18 punti di distanza tra le due squadre in gara, oltre all’opposta conclusione degli impegni più recenti, hanno fatto letteralmente impennare la quota del segno 2: seguendo LeoVegas, ad esempio, la Fiorentina ha solo il 18.9% di probabilità di uscire da San Siro col bottino pieno.

I PRECEDENTI – Milan e Fiorentina si sfideranno domenica pomeriggio per la 164esima volta in Serie A (l’82esima se si considerano solamente le gare giocate a Milano). Il bilancio totale pende dalla parte dei padroni di casa, usciti vittoriosi da ben 74 incontri contro i 45 degli ospiti, 44 i pareggi. I numeri si tingono ancora di più di rossonero se, invece, si parla di sfide casalinghe (48 successi del Milan, solo 13 della Fiorentina). All’andata, nella gara che si giocò al Franchi lo scorso 20 novembre, fu la squadra di Italiano a imporsi per 4-3: protagonisti indiscussi Ibrahimovic e Vlahovic, autori di una doppietta ciascuno. L’ultimo precedente che ha avuto San Siro per teatro risale invece al 29 novembre 2020 (Milan – Fiorentina 2-0, goal di Romagnoli e Kessiè). È del 2019, infine, la sfida più recente vinta dalla Viola in casa dei rossoneri: Pulgar, Castrovilli e Ribery siglarono le reti dell’1-3 finale. Di Leao l’unica marcatura rossonera. Proprio l’ex Lille, come ricorda OddsChecker, è tra gli indiziati speciali a mettere per primo la propria firma sul tabellino del match di domenica. L’ipotesi che lo vede primo marcatore ha il 15.4% di verificarsi.

LE QUOTE – Secondo le rilevazioni di OddsChecker, Milan – Fiorentina non sarà una gara particolarmente equilibrata. I padroni di casa, anche in virtù del “fattore campo”, sono favoriti. Il successo della squadra di Pioli, dunque, si attesta al 59.9%, contro il 18.9% per il trionfo degli ospiti e il 26.7% attribuito al pareggio. Nonostante l’ampia forbice tra il segno 1 e il 2, i bookie mostrano di non aver preso una posizione chiara in merito al numero di goal che arriveranno nel corso dei 90’. L’Over 2.5 vanta una percentuale del 54.1 contro quella dell’Under 2.5 (51.3). Poco definita anche l’idea degli scommettitori sul Gol/No Gol. Tuttavia, l’ipotesi che entrambe le squadre riescano ad andare a segno è in vantaggio. Seguendo Betfair, ad esempio, lo scenario ha il 55.6% di probabilità di verificarsi. La situazione opposta, e dunque quella che vede il numero “zero” accanto a una delle due formazioni, ha il 51.3%. Gli esperti, infine, immaginano che la squadra di casa si porti immediatamente in vantaggio e lo confermi anche nel secondo tempo di gioco: la combo parziale/finale Milan – Milan vanta una percentuale del 38.5.