VN – Dragowski, iniziati i dialoghi tra entourage e Fiorentina per rinnovo del contratto

Gli agenti di Dragowski e la Fiorentina al lavoro per prolungare il contratto fino al 2025

di Nicolò Schira

Bartlomiej Dragowski è stato uno dei migliori giocatori della Fiorentina in questa prima metà di campionato. Le sue parate hanno più volte salvato la squadra di Iachini prima e di Prandelli poi. Basti pensare, solo per fare un esempio, all’intervento su Destro poco prima della fine della gara contro il Genoa. Insomma: il portiere polacco, dopo anni di panchina e dopo il prestito all’Empoli, è diventato una colonna della formazione viola. Tanto che, secondo quanto quanto abbiamo raccolto, sono iniziati i primi dialoghi tra l’entourage dell’estremo difensore polacco e la Fiorentina per rinnovare il contratto fino al 2025. Ricordiamo che l’attuale accordo scadrà il 30 giugno 2023.

GERMOGLI PH: 16 DICEMBRE 2020 FIRENZE STADIO ARTEMIO FRANCHI SERIE A FIORENTINA VS SASSUOLO NELLA FOTO DRAGOWSKI

 

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. folder - 1 settimana fa

    Ma questo rimarrebbe anche in serie B?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Paolo - 1 settimana fa

    Va benissimo l’allungamento del contratto a Dragowski, che ha ampiamente dimostrato di meritare la fiducia data a lui prima da Iachini, poi da Prandelli; secondo me (ma non dubito assolutamente che lo possa fare), l’unica cosa che gli manca un po’ è quella di migliorare nelle uscite, dove deve ancora acquisire maggior sicurezza e determinazione.

    Mi dispiace soltanto vedere Terracciano relegato in panchina, visto che anche lui ha dimostrato (anche nel ruolo di riserva) di essere un ottimo portiere, che ha sempre risposto più che positivamente con le sue prestazioni quando è stato chiamato in causa, ma speriamo di poter continuare a tenere anche lui perché finora, nelle occasioni in cui ha difeso la porta della Fiorentina, ha sempre fornito delle ottime prestazioni sia fra i pali sia nelle uscite.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy